1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Marilena75

    Marilena75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Nel caso di donazione di denaro tra familiari, come ho letto, è opportuno produrre scrittura privata tra le parti in data certa.

    Ora vi chiedo per chiarimento:

    - Può avvenire in data successiva alla donazione ? (fatto salvo ovviamente il caso in cui si sia già ricevuto raccomandata di controllo fiscale)

    -E' possibile che tale scrittura avvenga tramite invio della stessa via PEC ?

    LA PEC deve essere posseduta sia dal donante che dal donatario?

    Grazie
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Affinché sussita data certa:
    - la registrazione della scrittura presso l'Agenzia delle Entrate
    - corrispondenza a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno
    - una mail PEC recante la firma digitale (Pec per donante e donatario)
    In tal modo il donatario, in caso di contestazione del Fisco potrà dimostrare che il denaro fu donato (non provenienza in "nero")
    A meno che la donazione non sia tracciabile (bonifico) il problema della data successiva non si porrà
     
    A Marilena75 piace questo elemento.
  3. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La parola donazione è bellissima...col risvolto fiscale imposto dal "padreterno" diventa bruttissima... A che pro usarla??? Fai un bonifico che ha data certa e non è certo che venga letto dal "padreterno" ...Io per le mie due figlie ho scelto questa causale: Ripartizione risparmi di famiglia...In acconto o a conguaglio (saldo) di precedenti ripartizioni...Che il fisco venga a controllare questo bonifico??? Probabilità vicino allo zero...salvo che l'importo sia tanto elevato da far drizzare le orecchie anche a FadJACOno oltre che a Quiproquo.
     
  4. Marilena75

    Marilena75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Penso che una data persona possa e debba se ne ha voglia "donare" "ripartire" la cifra che meglio ritiene a qualcun altro, sopratutto se della propria famiglia.
    Se il donante ha un grande animus donandi, che c'è da contestare? Fargli un processo alle intenzioni se ha fatto la formica ed ha avuto una crisi mistica che in momento di catarsi l'ha portarto a spogliarsi liberamente dei suoi averi perché ha sentito la vocazione alla vita clausura? Vogliono aprire un faro sulla provenienza del danaro? Si accomodino.
    Però fiscalmente parlando in caso di controllo eventuale, meglio avere le carte in regola.Male non fare paura non avere.Chi ha "rubato" "fatto nero" difficilmente passa per le banche tradizionali facendone le relative operazioni possibili consentite. Non sto a contestare cosa prevedono le regole italiane sul redditometro, donazione, etc. Si cerca di attenersi ad esse facendo ciò che si ritiene giusto per sè stessi percorrendo le strade consentite dalla, a volte fumose, legge italiana.Ergo se una persona vuole dare alla propria madre, figlia, zia che l'ha amorevolmente cresciuta, una cifra di 100, 200 mila euro, cavoli suoi. Ha fatto i bonifici? Sì. Ha fatto una scrittura privata in data certa? Sì. Vogliono risalire alle calende greche sulla provenienza del denaro? Ottimo bravi. Che altro potrebbero ? Mettere in galera? Con quale motivazione? Sanzione amm.va....per quale infrazione?
     
    A rita dedè e quiproquo piace questo messaggio.
  5. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La risposta è qui. I bonifici hanno una data certa ed anche uno spazio per la causale.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nel mio post precedente (3) devo fare questa correzione:
    Dal "risvolto fiscale" al "risvolto giuridico-fiscale" dove la parte
    più pesante è quella giuridica per via della Collazione che è una
    ignobile legge che non fa che dividere fratelli con sorelle...figli con
    genitori...nipoti e nonni...Il fisco può entrarci quando la COSA supera
    certi limiti e in caso di atto notarile per le imposte previste caso per caso. Se al posto di denaro contante in più riprese si opta per un
    documento rintracciabile come un assegno...un bonifico o altro questo darà sempre, a babbo morto, la possibilità di attivare la Collazione perchè si farà passare la COSA come donazione indiretta.
    quindi il "donante" oltre a come donare nel presente...si dovrebbe
    preoccupare delle conseguenza a "babbo morto"...come purtroppo
    succederà al futuro (prossimo???) Babbo Morto quiproquo. P.S. Non è il fisco che busserà alla porta del donatario...sarà uno/a della famiglia...Sic!
     
    Ultima modifica: 9 Ottobre 2015
  7. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Sarebbe atto nullo. Necessitasi atto pubblico.
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Chi verrà a saperlo (eredi per primi) potranno far dichiarare nullo il tutto per carenza di forma (atto pubblico)
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il codice parla di modico valore e...omissis...e che va correlato alla
    capienza del donante...Per chiarire meglio il legislatore avrebbe dovuto indicare i valori in percentuale...che non ho bisogno di esemplificare...tanto mi sembra evidente. qpq.
     
  10. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Verissimo. Ma dato l'elevato.... numero di contribuenti che dichiarano più di 200.000,00 euro/anno la donazione di cui si discute nell' esempio sarà di certo...
    Farla passare per mofldica significherebbe tirarsi la zappa sui piedi con l'Erario... Vorrei proprio vedere quanti coraggiosi...
     
  11. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Da quello che ho capito, la donazione per certificarla (atto pubblico notarile) necessita della forma scritta quindi se io ti "dono" un bigliettone da euro..enne...enne brevi manu senza uno straccio di
    "carta" l'atto pubblico non si può fare...è un pò come il comodato
    abitativo scritto (che va registrato, quindi pubblicizzato) e verbale
    che abbiamo più volte dibattuto. In altre parole il denaro contante
    elargito o donato o quello che volete non può essere provato e quindi non si può "annullare"...Come invece potrebbe essere un bonifico o
    un assegno...soggetti a Collazione come donazione indiretta o carenza di forma come asserisce Ollj. Però non credo che sia il fisco
    a denunciare una donazione indiretta o come la si voglia chiamare...
    Basti pensare all'assenza di coeredi (figlio unico di vedovo/a...per esempio)...E' un pò come i menù e i sotto menù e i sottomenù dei sottomenù in campo Internet...A ritroso: per ultimo viene la donazione poi la collazione....poi la successione ereditaria...poi
    il diritto di Famiglia...poi il codice civile che è il capomenù...Più volte
    all'ADE per informazioni mi hanno risposto: non è di nostra competenza...riguarda la sfera privata...Continuerò a ripetere
    che l'obiettivo latente del legislatore era quello di fornire la scintilla
    per dare fuoco alle polveri da lite o da rissa se piace di più a LUI...
    Il fisco potrebbe intervenire se a un unico erede il genitore regalasse
    con un bonifico oltre un milione di euro...Ammesso che se ne accorgesse...Se invece la stessa somma o anche molto di più venisse elargita sempre con mezzi tracciabili frazionandola nel tempo...
    cosa mai potrà accampare il Mostro??? In definitiva tutta la materia successoria è sottoposta maggiormente ai rapporti fra coeredi e i comma dei vari articoli quello fanno pensare. Il tutto sempre con
    la massima incertezza da Quiproquo.
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina