1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno! Sono qui nuovamente a chiedere lumi a chi è più esperto.
    Un mese fa un signore ha firmato tramite agenzia una proposta d'acquisto, per un immobile di mia proprietà, che io ho accettato . All'atto della proposta ha versato solo 1000 euro, a fronte di una cifra molto più cospicua (pur se fortemente ridotta dall' acquirente, speculando sull'attuale crisi). Sempre sulla proposta d'acquisto è stata indicata la data entro cui si sarebbe dovuto redigere il compromesso davanti al notaio. Nel corso del mese intercorrente fra la proposta (accettata) e la data fissata per l'incontro dal notaio, questo signore ha più volte visitato la casa in compagnia di familiari, tecnici, operai, sebbene l'immobile sia perfettamente abitabile, anzi considerato, non solo dal Catasto, di lusso. Sebbene gli siano stati forniti anche i documenti per la redazione dell'atto, gli sia stata data più ampia rassicurazione da un ingegnere del Catasto della assoluta vendibilità del cespite, il promittente acquirente tarda ancora a fissare la data per il compromesso, tergiversando continuamente con l'agente immobiliare.
    Cosa posso fare per costringerlo a tenere fede all'impegno? Io, di contro, aspetto di incassare i soldi del compromesso per effettuare a mia volta un acquisto. Mi trovo in imbarazzo con l'altra agenzia, alla quale ho chiesto di attendere, pur non avendo firmato alcun impegno, ma per un discorso di serietà.
    Cosa mi consigliate? Grazie!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    1.000 Euro di caparra???!!!???
    Ed è pure una abitazione di lusso!!!

    Non si comprende se i soldi tu li abbia ricevuti o se siano nelle mani dell'agenzia e se la proposta di compravendita sia stata firmata da entrambe le parti.

    Dal racconto risulti quantomeno sprovveduto ...non si firmano carte (accettazione) se non si hanno i soldi in mano.
     
  3. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si tratta di un'agenzia molto nota, sul mercato da più di trent'anni. Prendono una cifra "formale", perchè, dicono, che in caso di complicanze, comunque si finisce in tribunale per poter disporre della cifra versata dal promittente acquirente (inadempiente). Io vorrei sapere cosa posso fare in forza di una promessa di acquisto. Può essere questa considerata sullo stesso piano di un compromesso? Stamattina questo Signore ha detto all'agente che vorrebbe inoltrare ricorso all'Agenzia delle entrate per ottenere il declassamento della casa. A parte che già il mio ricorso fu rigettato, ma come può pensare di fare una cosa del genere ora, visto che, oltretutto, era stato avvisato subito che si trattava di un immobile di lusso? Posso imporgli di tener fede all'impegno? Vorrei sentire il Vs. parere e non solo quello dell'agente che, di carattere, è molto accomodante.
     
  4. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sprovveduto? Certo, se non ci fosse stata un'agenzia quotata e se fosse stato il compromesso vero e proprio. Questa era stata solo una proposta che io, come si evince da quello che ho scritto, ho accettato.
    Grazie dell'attenzione
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a quale titolo potrebbe ottenere un declasamento? Sottoscrittore di un aproposta di acquisto? mi viene da ridere :^^:, l'ADT lo accoglierà sicuro :^^:
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se entrambi avete firmato la "proposta" questa diventa un preliminare...e come tale andrebbe anche registrato.

    Il fatto che ti sia rivolto ad una "agenzia quotata" non ti deve far abbassare tute le cautele che si debbono usare quando si compravendono immobili.

    Il "declassamento" non è cosa che ti riguarda e non può essere il pretesto per tergiversare e superare i le date previste.

    Personalmente se ho intenzioni di vendere e firmo un contratto la "caparra" la voglio almeno del 20% e in mani mie.


    Dove sono i citati 1.000 Euro?
     
  7. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La proposta d'acquisto potrebbe essere considerata al pari di un compromesso, ma quando si prevede di giungere a quello, l'agenzia, di prassi, accoglie una proposta dell'acquirente, che il venditore è facultato ad accettare o a respingere. Io l'ho accettata. In sede di compromesso, davanti al notaio, l'acquirente avrebbe dovuto versare circa il 30% della cifra pattuita. Il mio problema è che questo signore, che si dice sempre interessato all'acquisto, ha fatto scadere il tempo entro cui avremmo dovuto fare il compromesso, poichè si sta vedendo tutti "i fatti suoi" con la massima calma, senza considerare i problemi che sta arrecando alla mia famiglia, visto che dovremo cercare un altro appartamento confacente alle nostre attuali esigenze, fare un trasloco molto complesso ecc...
    Riformulo la domanda: ho la possibilità di costringerlo a tener fede all'impegno preso, seppure già in ritardo?
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti ripeto....togli il Condizionale.
    La proposta d'acquisto firmata da entrambi è un compromesso.

    Puoi ovviamente imporgli di concludere la transazione...ma con una caparra di 1000 (mille) Euro lui ovviamente se ne infichia...tanto più se non l'hai ancora incassata.

    L'imposizione ovviamente non è su tuo comando...ma devi iniziare una causa e il Giudice decide.
    Hai voglia di intraprendere azione legale con costi da anticipare superiore ai 1.000 che desumo tu non hai nemmeno incassato?

    A te la decisione.
     
    A fausto c piace questo elemento.
  9. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E' mia facoltà rescindere il contratto per inadempienza del promittente acquirente? L'agente immobiliare continua a riferirmi che il signore in questione mi invita alla calma, perchè lui la casa la vuole comprare.....secondo i suoi tempi e le sue esigenze, però, aggiungo io! Almeno posso togliermi la soddisfazione di non vendergli più la casa( che per lui sarebbe un affare) visto il suo atteggiamento da tracotante arricchito?
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Se i tempi pattuiti sono scaduti, puoi sicuramente decidere che il contratto è sciolto
     
    A fausto c piace questo elemento.
  11. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'agenzia può pretendere il pagamento delle commissioni? Eventualmente dall'inadempiente...spero!
    Grazie
     
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    on credo che l'agenzia possa pretendere commissioni da te, potrebbe invece trovare un altro acquirente
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina