1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lalat

    lalat Nuovo Iscritto

    Io e mio marito abbiamo firmato un compromesso per vendere una casa e il rogito si dovrebbe fare entro fine luglio. A fronte di una caparra del 30% dell'importo abbiamo dato le chiavi della casa per permettere la ristrutturazione. Premetto che i compratori hanno comprato bene, perché noi avevamo bisogno di vendere questa seconda casa, ereditata, grande e con molte spese per poter ridurre drasticamente il mutuo della nostra attuale prima casa.
    Queste persone si sono resi conto ora che hanno dei problemi (volevano vendere altri immobili per pagarci senza richiedere un mutuo e adesso hanno cambiato idea) ci chiedono di rimandare l'atto fino al momento dell'ottenimento del mutuo che hanno richiesto ora e che per presumibilmente avrebbero a settembre.
    A noi questo ritardo costa non poco: 2 o 3 mesi nei quali non ci sarà possibile ridurre il nostro mutuo, 2 o 3 mesi di IMU come seconda casa di una casa con una rendita catastale alta, l'amministrazione condominiale, etc ...
    Attualmente la casa è in fase di ristrutturazione: hanno effettuato tutte le demolizioni necessarie e procedono con gli impianti.
    Io e mio marito abbiamo chiesto che per i mesi di ritardo ci venga corrisposta una cifra mensile corrispondente ai maggior oneri che ci derivano da questo disagio. Loro non vogliono accettare questo nostro andargli incontro a meno di scalare questa cifra mensile dall'importo della casa ... il che è assurdo perché noi in questo modo ci perdiamo solo.
    Cosa succede se loro non sono in grado di fare l'atto? Come mi devo muovere? Dovremo fissare una data dell'atto noi e comunicargliela per dimostrare che sono loro a non poter mantenere la parola? Se loro si ritirassero ... io mi troverei si con la caparra ma anche con una casa tutta demolita adesso .. potrebbero lasciarmela così?
    Grazie a chi saprà darmi una risposta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina