1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. asana

    asana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    ciao, è leggitimo questo testamento secondo voi ?
    il marito lascia la seconda moglie, senza figli, usufruttuaria di tutto, i figli del primo matrimonio avranno l'eredità solo quando lei sarà defunta. nel frattempo sono stati venduti immobili e ricomprati a nome della seconda moglie.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Come ha potuto vendere se era usufruttuaria???
    Non aveva la facoltà.
     
  3. asana

    asana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Lui è ancora vivo. l'antemprima l'ha data la seconda moglie ai figli.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nella fattispecie, i figli hanno diritto a metà dell'eredità, da dividersi tra di loro. Il marito può liberamente disporre solo la quota di 1/4 del suo patrimonio.
    Quindi, se il valore della quota destinata ai figli nudi proprietari sarà inferiore alle sopraindicate quote a loro riservate dalla legge, i figli potranno (è una facoltà, non un obbligo) agire contro la matrigna per ridurre le disposizioni lesive dei loro diritti.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ho frainteso, passato a nuova vita, (facciamo gli scongiuri allora).
     
  6. asana

    asana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    la seconda moglie sostiene inoltre che il vantaggio per i figli è che loro non pagheranno tasse di successione, anche questo mi sembra improbabile....
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'imposta sulle successioni è una cosa (esiste una franchigia di 1 milione di euro per ciascun figlio). Le imposte ipocatastali e altri tributi sono altra cosa.
     
    Ultima modifica: 26 Maggio 2014
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    quando una persona fa testamento dovrebbe come minimo informarsi su quello di cui può disporre. Purtroppo in moltissimi casi non è così. Le persone pensano di poter disporre a loro piacimento di tutti i beni nel loro complesso e non sanno che nel momento in cui redigono il testamento devono rispettare le quote riservate agli eredi legittimi: in questo caso moglie e figli.
    Poi c'é un comportamento contraddittorio del testante: come fai a disporre di lasciare un bene in eredità e successivamente venderlo? Il testamento diventa obsoleto perché al momento della morte del testante il bene non è più nelle sue disponibilità e quindi non cade in successione.
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Criscuolo, il testamento ha valore per tutto ciò che resta al momento del decesso del testatore.
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  10. Solaria

    Solaria Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il testatore è ancora vivo può fare ciò che vuole dei suoi beni, anche vendere tutto!
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sono completamente d'accordo con te tanto è vero che non sposto neanche una virgola. Tuttavia non ritieni contradditorio il comportamento di una persona che prima fa un testamento e da delle disposizioni su i propri beni e poi li sottrae alla successione alienandoli. Un comportamento coerente impone la stesura di un nuovo testamento adeguato ai propri beni. Non dimentichiamoci che il valore delle legittime, percentualmente rimangono le stesse, ma cambiano in valore assoluto pertanto facendo mancare uno o più beni bisogna ricalcolare la ripartizione della divisione ereditaria.
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vi siete dimenticati tutti, tranne Criscuolo che lo accenna senza avvertire del tremendo pericolo che i figli stanno passando, che ha venduto degli immobili intestando.i alla seconda moglie. Qui succede il caos. Si aprono vie che devono percorrere per forza tribunali e quant'altro perché questi beni sono quasi definitivamente persi e spostati sull'asse ereditario della moglie: suoi fratelli, nipoti e quant'altro. I figli oramai rientrano solo per legittima, mentre almeno prima dopo la dipartita della signora, potevano rientrare con la nuda proprietà del padre in possesso dell'intera proprietà perché era escluso l'asse ereditario della moglie, con adeguato testamento.
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Indubbiamente @arciera se non ha centrato il cerchio giallo più piccolo è approdata nella circonferenza immediatamente successiva. Come nella chimica c'é la legge di lavoisier, anche in economia vale la legge che se vendi un bene ti rimangono i soldi ricavati dalla vendita. quindi in eredità dovresti trovare almeno parte di quelli. A meno che non si sia organizzata una finta vendita e che non ci sia la dimostrazione del passaggio di denaro in cambio dell'acquisto della proprietà (cosa molto frequente tra parenti). In questo caso, la cui dimostrazione spetta ai ricorrenti (i figli), l'atto è nullo.
     
    A arciera e Gianco piace questo messaggio.
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Criscuolo ha inquadrato il problema di chi vuole sottrarsi agli obblighi di legge per favorire la dolce metà della seconda giovinezza.
     
    A arciera piace questo elemento.
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    C'è pero' un problema che sollevo' qualche settimana fa mi sembra il Rossi del nostro staff, ovvero che oggi e' sufficiente pagare le tasse allo stato derivate dal valore catastale e vendere ad una cifra irrisoria. Se questo e' di dominio pubblico, l'ostacolo e' superato.
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Salvo che non ci siano gli estremi per dimostrare una vendita simulata, stipulata per sottrarre la legittima agli eredi legittimari, la vendita è inattaccabile.
     
  17. Solaria

    Solaria Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    purtroppo la legge non considera le contraddizioni, i sentimenti, o quant'altro,ma solo i fatti. Non ci sarà nulla da ricalcolare perché la legittima viene calcolata solo alla morte del de cuius sui suoi beni esistenti in quel momento. Se non è stato fatto un altro testamento ma sono stati alienati i beni inseriti nel primo, mi sembra evidente la volontà di non lasciare quei beni ai figli: Certo, c'è sempre la via del tribunale ma......quanto mi costi?
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Non proprio esattamente così, si deve vendere a prezzo medio di mercato.
    Lo stato vuole lo stesso i soldi delle imposte.
    Esperienza personale, ho indicato nell'atto il valore inferiore di 1/3 e l'AdE mi ha subito comunicato che il valore dichiarato era irrisorio e non congruo, quindi "accertamento" e "rettifica" conseguentemente ai sensi e per gli effetti dell'art. 51, II e III comma, e dell'art. 52 del D:p:R: 26.10.1986 n. 31.
     
  19. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le tasse le hai pagate su quello che hai dichiarato o sul valore catastale? Perché il Rossi ha fatto questo distinguo. Si puo' vendere come si vuole, purché le tasse si paghino sul valore catastale.
     
  20. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Su quello dichiarato che era più alto del valore catastale.
    Un bel F24 e ciccia.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina