1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    A seguito della sentenza n. 9434 dell’11 giugno 2012 due ragazze sono state obbligate a limitare l'uso del pianoforte ad orari consentiti ed isonorizzare le pareti. Infatti, le perizie d’ufficio svoltesi avevano evidenziato che le immissioni di rumore non superavano il limite massimo consentito.
    Ma se invece si fossero superati i decibel consentiti le due ragazze avrebbero dovuto cessare del tutto la loro attività?
    Ma a quante ore è stato ridotto l'uso del pianoforte?
    Grazie.
    Cordiali saluti.
    Maria
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Credo che il giudice abbia voluto salvaguardare i vicini di casa e, quindi, abbia fatto prescrivere l'insonorizzazione e gli orari. Quali essi siano, si potranno leggere nella sentenza, o comunque sono i canonici orari "ufficio" o di rispetto del sonno, compreso quello del primo pomeriggio.
    Ovviamente, avere come vicine di casa pianiste è sempre meglio che batteristi o prostitute.
     
  3. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Si beh!
    Avere come vicine delle prostitute non è il massimo...
    Ma ti assicuro che avere uno di sopra che suona il pianoforte, e anche male, non è bello!
    Anche se suona negli orari consentiti!
    Infatti io temo che se dovessi portarlo in tribunale, e si appurasse che il suono supera i decibel di fondo (e li supera perchè viviamo in una strada chiusa che si affaccia su un parco) il giudice decidesse comunque che lui ad alcune ore può suonare.
    Certo è anche vero che se lo obbligasse all'insonorizzazione il problema sarebbe risolto perchè comunque io non lo sentirei.
     
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono un (ex) pianista in letargo SIAE (legge 633/41 con una immane stortura legislativa....il vostro legale vuole aprire un dibattito??? Il giurista che solleverebbe il problema di modifica, passerebbe alla storia....)...
    Iniziai lo studio a 7 anni....Mia madre risolse il problema in un pianoforte verticale munito già dell'apposito pedale aggiungendo un plaid spesso. Con risultato eccellente ai fini della sonorità fastidiosa.
    La tecnica pianistica (scale, arpeggi eccetera) sfianca lo stesso pianista...figuriamoci gli altri....Quindi con tale sistema le dita si fortificano ancora meglio. Il mio consiglio è: esercitarsi anche sui vari
    brani da studiare (Bach, Mozart, Beethoven..Chopin ecc...) col pianoforte bardato come sopra. Nelle non poche ore diurne consentite per un normale libero suono,liberate il pianoforte dalle "due" sordine e provare gli stessi brani per l'aspetto espressivo, senza esagerare nella ripetizione dei passaggi difficili, usando per essi il ritorno alla "coperta".
    Se poi, ciò nonostante, il vicino persistesse nel reclamo, per puro
    accanimento....come spesso accade nei condomini, fategli una pernacchia...alla maniera di Totò e toglietegli il saluto. Pasquale de Iuliis
     
  5. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Scusa pasqualedeiuliis, ma che centra la tua risposta con il mio quesito? :domanda:
    Non l'ho proprio capito.
     
  6. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    E' necessario leggere la sentenza signora provinciale prima di dare opinioni avventate ... il resto, pernacchie e prostitute, sono solo chiacchiere sul forum o al bar.:risata:
     
  7. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Quando ho visto che mi aveva risposto uno studio legale ero felice ma dopo avere letto la risposta di StLegaleDeValeriRoma non so più che pensare...
    Credevo che in questo forum ci fossero persone che trattano gli argomenti seriamente e non tanto per ridere...
    Comunque non si preoccupi StLegaleDeValeriRoma... non sono una provinciale.
    Vivo a Milano e comunque io non ho niente contro chi vive in provincia.
     
  8. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Lei si è qualificata nella località "provinciale" e non è un dispregiativo anche se per lei lo sembrerebbe.
    Per il resto come sopra.... pensi e rifletta su quanto detto, la preoccupazione è solo sua.:risata:
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ci sono anche gli auricolari da mettere e risolvi il problema acustico per i vicini lo senti solo tu e risolvi il problema.:idea:
     
  10. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi era parso di capire che, al di là della sentenza, implicitamente, ci si chiedesse come, quando e quanto un pianista potesse suonare (in particolare per lo studente....,ma non solo...) senza infastidire i vicini, ed io ho indicato un semplice e pratico modo per attuarlo. La mia risposta è articolata in tre modi: 1) le mie credenziali nella materia specifica
    un pò debordante su un aspetto che mi angustia da anni (la lingua batte dove il dente duole...) e che lo studio Legale, essendo a lui indirizzato, non ha voluto
    cogliere, preferendo un ambito a lui più comodo.....2) il parere e il consiglio vero e proprio come ho già indicato nel preambolo, attuato
    dal sottoscritto come ex studente....ex pianista professionista (10 anni in Austria e in Germania)....ex pianista professionista in letargo SIAE...tuttora pianista "dilettante" con lo stesso problema (superato
    con un secondo pianoforte elettronico e relative cuffie)...3) Da ex
    artista di spettacolo, dotato,quindi. anche di piccola, acquisita vis comica ( che ... lasciamo perdere...) ha voluto alleggerire la problematica implicita nel quesito con un tocco di leggiadria da avanspettacolo ad imitazione del grande comico napoletano Totò...che naturalmente per lo studio legale è stato di facile stroncatura, dato la natura della sua
    nobilissima professione che non può permettere simili licenze....
    Spero di aver chiarito la mia posizione....e se non lo fosse. mi invii
    pure un triplice, virtuale P........o ( non oso dirlo....ho tanta paura
    di lui....L'A.....0...) Cordiali saluti. P.D.I.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina