• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti. Causa riconfinamento terreno con muro a secco. Il mio vicino ha vinto la causa per porzione di terreno di circa 8 mq (si sviluppa a forma di triangolo) immediatamente adiacente al muro a secco di circa 2 mt di H. Dalle elaborazioni del CTU è emerso che lui occupa 30 mq di mia proprietà. In corso di mediazione con il CTU ho proposto uno scambio, negato. Comunque, paradossalmente, ha vinto la causa.
Ora sussiste un problema la sentenza non può essere applicata perché il CTU nella relazione non ha indicato i punti certi per riconfinare. Affermando che non era richiesto nel quesito del giudice. Naturalmente non si riesce a trovare un accordo tra i due tecnici incaricati.
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Comunque, paradossalmente, ha vinto la causa.
cioè il Mediatore ha dato ragione alla tua contro parte? Quindi o il tuo avvocato rigettava l'esito dell mediazione oppure non ti rimane altro che presentare una istanza del giudice del tribunale, se ci sono elementi oggettivamente favorevoli alla tua causa.
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
La sentenza è esecutiva avrei dovuto andare in appello ma parliamo di un valore di 20 €. Naturalmente è uno dei tanti dispetti del confinante. Ma il problema ora è che il CTU non ha menzionato i punti esatti per picchettare perché non era menzionato nel quesito del giudice. Morale sentenza non applicabile.
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
Praticamente si sono basati esclusivamente sui mappali non tenendo conto che il muro a secco che funge da terrapieno risale almeno al 1950
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
La sentenza è esecutiva avrei dovuto andare in appello
allora non è una sentenza di Mediazione. Tu avevi scritto
In corso di mediazione con il CTU
Un CTU deve esprimersi sui quesiti del Giudice, al massimo, rispondendo ai quesiti del Giudice, può recepire le osservazioni in contraddittorio del tuo CTP se le ritiene fondate.
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
Forse non mi sono spiegata bene intendo sentenza del tribunale, decorso il tempo necessario per andare in appello il mio tecnico si è accorto che nella relazione del CTU non sono menzionati i punti per apporre i termini di confine. Il CTU ha detto che il quesito del giudice non lo richiedeva, inoltre non è disposto a fornirli probabilmente non potrà. Quindi non posso applicare la sentenza del tribunale.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Causa riconfinamento terreno con muro a secco. Il mio vicino ha vinto la causa per porzione di terreno di circa 8 mq (si sviluppa a forma di triangolo) immediatamente adiacente al muro a secco di circa 2 mt di H. Dalle elaborazioni del CTU è emerso che lui occupa 30 mq di mia proprietà. In corso di mediazione con il CTU ho proposto uno scambio, negato. Comunque, paradossalmente, ha vinto la causa.
Ora sussiste un problema la sentenza non può essere applicata perché il CTU nella relazione non ha indicato i punti certi per riconfinare. Affermando che non era richiesto nel quesito del giudice. Naturalmente non si riesce a trovare un accordo tra i due tecnici incaricati.
Da quello che capisco la tua proprietà è separata da quella del tuo vicino da un muro di recinzione a secco che non rispetta i limiti catastali. In tal caso è sufficiente introdurre sulla mappa catastale (l'avrebbe dovuto fare il CTU, ma mi domando: i due CTP si sono limitati a fare le comparse?) il confine accertato dal tribunale. Questa operazione sarebbe dovuta essere consacrata dalla sentenza che avrebbe dovuto assegnare alle parti le porzioni possedute senza dover ricorrere ad un atto pubblico, necessariamente costoso.
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
Infatti è stato un paradosso, il mio tecnico aveva contestato ma il CTU si è basato solo su mappe catastali. Ma la cosa ora, ancora più paradossale, non ha segnato i punti dove io, secondo sentenza del tribunale, dovrei apporre picchetti in ferro. Ho cambiato tecnico ed è stato proprio lui che mi ha fatto notare l'impossibilità di applicare la sentenza.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ma se esiste un muro di recinzione, che senso ha posizionare dei picchetti di ferro? Probabilmente dovrebbero essere dei vertici della linea di confine in prosecuzione del citato muro.
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
No praticamente dovrebbe saltare giù dal muro, in piedi appiccicato al muro altrimenti entra in mia proprietà, è un triangolo di circa 8 mq. Non ha alcun diritto di passare sulla mia proprietà per accedervi. Il CTU non ha riconosciuto il muro, che funge da terrapieno, come confine asserendo che era impossibile risalire a chi l'aveva costruito. Un paradosso
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se il muro costituiva il confine fra le proprietà adiacenti e se esiste da oltre vent'anni, anche se il triangolo fosse intestato a te ma ricade nell'altra proprietà e se non ci sono mai state contestazioni, subentra l'usucapione.
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
Se il muro costituiva il confine fra le proprietà adiacenti e se esiste da oltre vent'anni, anche se il triangolo fosse intestato a te ma ricade nell'altra proprietà e se non ci sono mai state contestazioni, subentra l'usucapione.
Ma il terreno negli anni aveva subito cambi di proprietà. Io lo posseggo dal 2012. Purtroppo il proprietario del fondo adiacente mi aveva confermato che era sempre stato così. Ed io in buonafede non avevo fatto uno scritto. Subentrato il figlio, persona molto sgradevole, mi ha fatto causa. Ed io sono la parte soccombente. Così ha deciso il CTU e conseguentemente il tribunale. Ma non è finita. Il CTU non ha segnato i punti dove apporre i paletti. Quindi siamo ancora in contraddittorio con tecnici. Storia infinita e allucinante.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Io lo posseggo dal 2012. Purtroppo il proprietario del fondo adiacente mi aveva confermato che era sempre stato così. Ed io in buonafede non avevo fatto uno scritto.
Se lo possedevi sin dal 2012, confermato anche dal vicino (ma lo puoi dimostrare?), il vicino che ti ha mosso causa, rivendicando, avrebbe dovuto dimostrare la sua rivendicazione. In sostanza l'onere della prova è o era, a carico suo. Prima del 2012 chi lo possedeva?
 

Stoppin

Membro Junior
Proprietario Casa
Se lo possedevi sin dal 2012, confermato anche dal vicino (ma lo puoi dimostrare?), il vicino che ti ha mosso causa, rivendicando, avrebbe dovuto dimostrare la sua rivendicazione. In sostanza l'onere della prova è o era, a carico suo. Prima del 2012 chi lo possedeva?
E purtroppo non ho potuto dimostrarlo, ripeto in buonafede non ho fatto nessuno scritto. Prima di me un'impresa edile e prima ancora ben 11 comproprietari
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Superato l'anno di possesso, spetta a chi rivendica dimostrare che tu non lo possedevi negli ultimi vent'anni. E non sempre è facile, come pure trovare i testimoni disposti a presentarsi davanti al giudice.
 

queenalexa

Membro Junior
Proprietario Casa
Se il tuo vicino ha vinto, spetta a lui agire avanti il Tribunale delle Esecuzioni perché venga applicata la sentenza. In questa sede un CTU nominato dal Giudice dell'Esecuzione provvederà a picchettare il terreno (apposizione dei termini).
In tale sede - al fine di dimostrare buona fede - puoi avanzare le critiche alla CTU della sentenza e quindi dimostrare l'impossibilità di adempiere spontaneamente.
Certo sono un pò di spese ma almeno non avrai altre rogne. La sentenza emessa e già in giudicato deve essere eseguita entro i 10 anni (ma chiedi al tuo avvocato in quanto non hai chiarito bene che tipo di azione giudiziaria fu intrapresa).
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
In questa sede un CTU nominato dal Giudice dell'Esecuzione provvederà a picchettare il terreno (apposizione dei termini).
In tale sede - al fine di dimostrare buona fede - puoi avanzare le critiche alla CTU della sentenza e quindi dimostrare l'impossibilità di adempiere spontaneamente.
Una volta emessa la sentenza il tracciato dei confini catastali lo può eseguire qualsiasi tecnico abilitato. Generalmente, i CTU non sono i più indicati ad eseguire rilievi topografici di una certa serietà.
 

queenalexa

Membro Junior
Proprietario Casa
Il postante ha scritto: "non si riesce a trovare un accordo con i due tecnici incaricati" ed in seguito "storia infinita ed allucinante". Per questo ho suggerito un CTU in Esecuzione. Inoltre la conclamata impossibilità di adempiere spontaneamente alla sentenza che lo vede soccombente avrà il suo valore. Il Giudice dell'Esecuzione potrebbe alleggerirgli le spese di giudizio con una compensazione.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Da quello che capisco la tua proprietà è separata da quella del tuo vicino da un muro di recinzione a secco...
Io ho letto che è un muro di contenimento di un "terrapieno" li da ben oltre 20 anni e che (forse) per entrambi i lotti vi siano state nel tempo successive compravendite (che ci riportano alle tue "amate" usucapioni decennali).

Rilevo che il confinante ha ottenuto sentenza favorevole (pessimo lavoro del legale di @Stoppin ) che gli riconosce la proprietà di un "bordo" di terreno oltre tale muro di contenimento ...quando, rispetto ai limiti catastali occupa da tempo una superficie maggiore in altro lato.

Non mi risulta sia @Stoppin a dover sistemare il confine bensì il vicino.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il postante ha scritto: "non si riesce a trovare un accordo con i due tecnici incaricati" ed in seguito "storia infinita ed allucinante".
In questi casi si ricorre alla nomina di un terzo tecnico, concordato fra i CTP, che potrà anche essere un CTU che avrà il compito di dimostrare la fondatezza del suo risultato.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto