1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ingserra

    ingserra Nuovo Iscritto

    Nella separazione dei beni tra coniugi...alla morte della moglie...il marito ha diritto al 60 per cento della pensione della moglie.
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sicuramente! Il regime patrimoniale durante il matrimonio non lede ne quote di eredità ne diritti su pensioni ai superstiti. Saluti.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il 60% se il reddito personale del marito non supera un determinato importo. Altrimenti può ridursi anche della metà, e quindi diventare il 30%.
    Ciò, come era stato già scritto, indipendentemente dal regime patrimoniale tra i coniugi. Spetta anche al coniuge separato. Se il coniuge superstite è separato con addebito, la pensione ai superstiti spetta a condizione che gli sia stato riconosciuto il diritto agli alimenti. Spetta pure al coniuge divorziato, se titolare dell'assegno divorzile e non si sia risposato.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    qualsiasi coniuge spetta la reversibilità dell'altro coniuge, di qualsiasi sesso (per ora) (se non ci portano via anche quello) sempre che il coniuge superstite rientri nella categoria determinata per reddito. ciao
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Avevo già scritto che il reddito del coniuge superstite influisce solamente nella misura della pensione ai superstiti. Non nel diritto alla sua percezione. E avevo scritto pure che se il coniuge superstite è separato con addebito, la pensione ai superstiti spetta a condizione che gli sia stato riconosciuto il diritto agli alimenti.
    Quindi (a) "qualsiasi coniuge spetta la reversibilità dell'altro coniuge" non è vero nella totalità dei casi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina