1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Un uomo separato era stato citato dalla moglie per violazione degli obblighi alimentari, avendo lui ridotto la cifra stabilita dal tribunale. L'uomo si è difeso e ha vinto la causa con la motivazione che la moglie voleva acquistare detersivi, i quali non sono in alcun modo definibili come alimenti.
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se è vero trattasi dell'ennesima sentenza assurda.
     
  3. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Marito "sporco" moglie pulita:fiore:
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Così coloro che dettano legge (legislatori e giudici) imparano a scrivere, magari aiutandosi col vocabolario: in dubio, pro reo, in questo caso il reo favorito è il marito, perché cerca sul vocabolario il significato del termine 'alimento'.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ennesima provocazione di JacO.
    In senso "strictu" gli alimenti sono i prodotti edibili cioé i cibi. L'uomo si ciba per vivere, non vive per cibarsi.
    Quindi nel senso "lato" della parola con alimenti si intende tutto ciò che serve per vivere. Anche i vestiti servono per vivere. allora il medesimo signore può decurtare un'altra somma sostenendo che la moglie li avrebbe usati per coprirsi e non per mangiare. Dirò di più se la signora fosse in sovrappeso il marito potrà decurtare ulteriormente la somma destinata per le sole cibarie perché l'ex moglie è la dimostrazione che i soldi versati sono troppi e le fanno male alla salute.
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Fammi provocare ancora, ti prego. Non: "quindi nel senso lato", ma: "invece nel senso lato". Perdono, cioè per un dono a te, sperando che l'accetti: hai un'accetta a casa? Non si sa mai...
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    JacO hai perfettamente ragione. Tuttavia quel "quindi" iniziale della mia frase è stata una dimenticanza in quanto originariamente il soggetto doveva essere "alimenti" poi, scrivendo, ho capovolto la frase, dimenticandomi che, in quella posizione, era sbagliato sia come inteso come avverbio che come congiunzione del ragionamento che stavo facendo. Se togli "quindi" la frase ha ugualmente senso compiuto. Comunque grazie per la correzione, anche perché "Invece" ci sta proprio a puntino.
    Per questo motivo ti lascio provocare ancora.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Normalmente provoco gentil donne approfittando di un effetto che potremmo chiamare 'effetto placebo', da distinguersi dall' "effetto placenta", giacchè qui proprio NON si unisce l'utero al dilettevole.
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Embhe la "ZELINGata" finisce qui:fiore:
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Meglio l'accostamento con la pasquinata!
     
  11. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Li cosi la chiamate?:fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina