1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. antonella63

    antonella63 Nuovo Iscritto

    Ho acquistato circa 11 anni fa un immobile con giardino recintato. L'accesso alla mia abitazione avviene attraverso un piazzale antistante realizzato dal precedente proprietario che aveva già venduto in precedenza ( ad un signore che chiamerò Tizio) un altro terreno confinante con il piazzale medesimo.
    Nell'atto di Tizio si specifica ed è appositamente trascritta la seguente frase "convengono inoltre le parti che l'esistente piazzale, già delimitato dai muri di recinzione dei fabbricati esistenti e dalla strada vicinale e dagli appezzamenti di terreno che compongono l'intero lotto venduto resterà a servizio degli altri tre fondi che compongono, unitamente a quello oggi venduto, l'intera proprietà dell'odierno venditore. L'odierno acquirente potrà sfruttare la cubatura relavita al suddetto piazzale "
    Può tale piazzale essere considerato una pertinenza comune dei fabbricati su di esso prospicienti e visto che nell'atto è allegata una planimetria in cui tale area è colorata ed indicata come gravata da servitù di passaggio carrabile e parcheggio, vi posso parcheggiare visto che il mio atto di acquista riporta sia tale servitù che l'asservimento del succitato piazzale? Il problema sta nel fatto che il piazzale è stato catastalmente trasferito in propietà a Tizio che a tutti gli effetti è l'attuale proprietario esclusivo di tale area!
     
  2. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Parcheggi, decade il vincolo di pertinenza

    Con la legge di semplificazione per il 2005 viene disposto che gli spazi di sosta realizzati nell’ambito dei fabbricati con il rapporto di superficie 1 mq ogni 10 mc di costruzione possono essere commerciabili indipendentemente dall’unità immobiliare principale di rispettiva pertinenza purché venga rispettata la destinazione d’uso a parcheggio. La nuova disposizione chiarisce una questione che da tempo si dibatteva nella giurisprudenza riguardo all’interpretazione della “legge ponte” del 1967 e ha l’effetto di rendere commerciabili importanti spazi in tutte le aree di pertinenza dei fabbricati, spazi che fino a oggi erano riservati ai residenti, ovvero, anche se venduti, dovevano comunque essere utilizzati solo da questi ultimi.
    Parcheggi, decade il vincolo di pertinenza
    ciao;)
     
  3. salvo cervino

    salvo cervino Nuovo Iscritto

    Credo che al posto di parlare di pertinenza sia più appropriato parlare di servitù gravante sul terreno venduto a Tizio in favore dei fabbricati esistenti. Pertanto ritengo corretto che l'area risulti intestata a Tizio che l'ha comprata di cui, permanendo lo status che ha, il tizio possa utilizzare l'eventuale cubatura che dubito ci sia. Per quanto riguarda il vincolo pertinenziale dei parcheggi dissento, anche se in parte, da quanto detto da nicoz perché se tale vincolo é creato ai sensi e per gli effetti della Legge Tognoli pertinenza é e pertinenza resta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina