1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. beppone50

    beppone50 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho ereditato da mio padre una casa in collina libera su tre lati ed una parte collegata alla casa di mio cugino il mio cortile continua col suolui passa da me e vicevera non c'e mai stato
    nessuna discussione ora dovendo venderla lui vuole chiudere i due cortili con un cancello si puo fare con una scrittura privata o bisogna andare dal notaio

    Strada Provinciale Casa A Passaggio cortile Casa B passaggio cortile strada Provinciale

    Grazie
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Si può fare anche una scrittura privata; tuttavia non sarebbe opponibile, mancante trascrizione in Conservatoria, a futuri terzi acquirenti; varrebbe solo tra le parti sottoscriventi.
    Diversamente solo notaio.
     
  3. beppone50

    beppone50 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Ollj per la risposta

    C i a o
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Buona serata :)
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se gli edifici sono adiacenti ma i lotti sono già catastalmente divisi potete recintare (prima della vendita) le aree rispettive replicando i confini ed in modo da impedire gli accessi (vale per entrambi)
    Nessuno potrà in alcun modo pretendere "servitù di passaggio" salvo non si renda una delle unità interclusa (senza sbocchi su pubblica via).

    Se il lotto è unico non resta che quanto spiegato da Ollj
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se le due case insistono su un unico lotto è consigliabile frazione il cortile ed annettere i due tratti alle rispettive abitazioni. Poi, non capisco perché dobbiate passare su entrambi i cortili se gli stessi confinano con la strada provinciale.
     
  7. beppone50

    beppone50 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie a Dimaraz e Gianco per le risposte

    Beppe
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    A volte mantenere nelle sinapsi nervose l'intitolato porta a risposte non consone...
    Ritenni assodato che il fondo del cugino vantasse una servitù di passaggio sul fondo di @beppone50
    Domanda tale servitù di passaggio esiste? O forse non è un vero diritto reale ma solo un permesso di passaggio sempre revocabile?
    Fosse questa l'ipotesi, la mia prima risposta non sarebbe per nulla corretta e i consigli di Dimaraz e Gianco assai utili e precisi.
    Saluti.
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se non c'è la necessita di utilizzare il cortile dell'altro basta recintare e chi vende specifica nell'atto: il cortile di tot. metri quadrati va dalla recinzione a.... pertanto chi compra che ne sa che una volta eravate abituati a stare tra di voi?
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se la situazione in loco, amministrativamente e catastalmente è inequivocabile, non c'è alcun dubbio sulla proprietà e sulle servitù.
     
  11. supervicky

    supervicky Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    ho una domanda da fare in merito alla servitù di passaggio. Se il pezzo di servitù di passaggio è segnato al catasto con il nome del proprietario, come può uno dire che dopo tot anni, non è più della mia padrona di casa, (visto che io sono in affitto). Visto che le persone che dicono l' incontrario, non si sono mai degnate di chiedere informazioni in merito, ma solamente perchè è stato un avvocato a dirlo?. E poi se è vero come dicono loro, perchè hanno messo il cancello scorrevole alla fine del passaggio, e non all' inizio così nessuno parcheggia?. O forse non è un vero diritto reale ma solo un permesso di passaggio sempre revocabile?
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Per come poni il problema, quella servitù di passaggio non può essere usucapita in danno alla tua proprietaria di casa, perché tu eserciti il suo diritto in sua vece.
    Pertanto l'avvocato, che evidentemente si è espresso sulla base delle informazioni fornitegli, è stato male informato. Fai attenzione che l'aver messo un cancello per sottrarre un tratto di passaggio all'uso comune manifesta un possesso che dopo vent'anni senza contestazione ufficiale produce l'usucapione. Se poi sarà oggetto d'atto pubblico evidentemente individuata si potrà usucapire dopo dieci anni dalla stipula.
     
  13. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se ti inserisci in un topic aperto da altri e snza spiegare completamente il tuo caso (che apre diverso) crei solo ulteriore confusione e potresti ricevere risposte falsate .
     
    A Ollj piace questo elemento.
  14. supervicky

    supervicky Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Grazie a Gianco e a Dimaraz, ma allora il detto carta canta non vale niente, perché ribadisco che se al catasto risulta di proprietà della mia padrona come fanno a dire che è di loro proprietà. E poi come mai in tutti questi anni quando questionavano con chi parcheggiava la macchina, non sono mai e dico mai venuti a lamantarsi con me, visto che chi parcheggiava la macchina glielo ribadiva di venire a parlare con me, visto che ero io a dare il consenso di parcheggiare li la macchina. Forse sanno di aver torto, e quello che mi da più fastidio è l' atteggiamento della mia padrona di casa, che non ha mai voluto andar a parlare con loro, per chiarire una volta per tutte il problema. Così facendo se un domani volesse vendere la casa, io di sicuro non la comprerei con questa situazione. Speravo di inserire anche una immagine ma non arrivo a salvarla nelle dimensione che voglio.
     
  15. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Non tema; se un domani dovessero farle un'offerta, lei potrà ben comprendere quale saranno i suoi diritti (e l'oggetto che intenderà acquistare).
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Per verificare chi ha diritto a quel passaggio, in modo veloce può verificare l'intestazione catastale, che non è una garanzia. Altrimenti se ha altro tempo e soldi da spendere deve andare a verificare o fare verificare la titolarità di quell'immobile alla AdE negli uffici di pubblicità immobiliare.
     
  17. supervicky

    supervicky Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    L' intestazione catastale è a nome della mia padrona di casa.
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Come detto precedentemente, l'intestazione catastale è un indizio ma non la prova che sia di sua proprietà. La certezza ce l'hai solamente facendo una verifica alla AdE negli uffici di pubblicità immobiliare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina