1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. enrica morganti

    enrica morganti Nuovo Iscritto

    La servitù di passaggio su un fondo agricolo per raggiungerne un altro, qualora non venga esercitata per molti anni, decade?
    Se sì, come si fa a raggiungere il fondo che è rimasto "chiuso"?
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dal codice civile (artt. 1051 e ss.)
    Art. 1055 Cessazione dell’interclusione
    Se il passaggio cessa di essere necessario, può essere soppresso in qualunque tempo a istanza del proprietario del fondo dominante o del fondo servente. Quest’ultimo deve restituire il compenso ricevuto; ma l’autorità giudiziaria può disporre una riduzione della somma, avuto riguardo alla durata della servitù e al danno sofferto. Se l’indennità fu convenuta in annualità, la prestazione cessa dall’anno successivo.
     
  3. fiorello64

    fiorello64 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,

    scusate se mi intrometto ma gradirei un'ulteriore spiegazione, in quanto mi trovo in una situazione analoga.
    Nel nostro caso si tratta di una strada privata che dà accesso ad un terreno in cui, al momento, si accede tramite altra strada, quindi lq nostrq non risultq piu' usata.
    Sarebbe interessante per noi proprietari poter far cessare la servitu' di passaggio verso tale terreno.
    Cosa bisognerebbe fare? Proporre all'avente diritto di stipulare un atto in cui receda dalla diritto di passaggio, magari dietro il pagamento di una controsomma in denaro? Oppure come?

    Grzaie mille anticipatamente
     
  4. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Rispondo ad Arianna.
    Bisogna vedere innanzitutto come è stata costituita la servitù, per atto notarile o per usucapione.
    Comunque si. Una servitù di passaggio può decadere.
    Ma per non essere più valida, chi ha interesse ad eliminarla deve farlo o con atto notarile o con usucapione.
    Il fondo intercluso deve comunque avere un'accesso, per cui credo che se anche è da tanto tempo che la servitù non viene esercitata, è difficile che possa estinguersi automaticamente.

    Rispondo a Fiorello64.
    Nel tuo caso c'è da capire se la strada che ora non viene utilizzata era costituita come servitù di passaggio.
    In tal caso, potete contattare il proprietario del terreno e proporre l'estinzione della servitù, ripristinando lo stato dei luoghi che c'era prima della costituzione della strada.
    Io non proporrei alcun pagamento al fruitore della servitù. Magari per invogliarlo a venire dal notaio potete assumervi tutte le spese di stipula.
    Una seconda strada da percorre è quella giudiziale. Questa nel momento in cui il fruitore della servitù non vuole sentire ragione per l'estinzione.
    In tal caso si ricorre al giudice per porre fine coattivamente alla servitù, specificando che il terreno ha un'altro passaggio.
    Dovrete però rivolgervi ad un'avvocato per iniziare una causa civile.
    Valutate le due opzioni attentamente.

    Saluti
     
    A fiorello64 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina