1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. valerio14

    valerio14 Nuovo Iscritto

    Abito in un condominio con 2 corti interne.io ho l'accesso da strada quindi non usufruisco del passaggio nelle 2 corti.La maggiorparte dei condomini ha l accesso tramite una corte e loro pagano x conto loro le spese relative.dietro la mia casa c'e una corte che serve di passaggio x accedede a casa di 2 condomini,ma attaccata alla parete esterna della mia casa è stata installata la mia caldaia.ora per accedere a questa corte e stato meso un cancello(da un vecchio proprietario che ora nn ce piu,senza chiedere il permesso al condominio)e quindi io per andare a controllare la caldaia devo avere le chiavi di questo cancello.la caldaia sta proprio attaccata al cancello:la corte è di 19 mq,ed e stato calcolato che io usufruisco di 1,3 mq che è lo spazio che devo percorrere per andare alla caldaia.Ora i condomini vorrebbero farmi pagare le spese di manutenzione per una quota del 3% per la manutenzione rifacimento luce etc di questa corte che pero io non usufruisco,cioè ci andro 3 volte l'anno per controllare la caldaia e basta,CHIEDO: al limite posso pagare le spese per quanto riguarda il cancello e quei 1,3 mq,ma mi sembra poco ragionevole pagare una quota per il resto della corte che non usero mai.
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Difficile dare una risposta, di fatto tu sei condomine della corte, ma all'atto pratico non sei un "utilizzatore"tipico, non passi e non accedi ad una unità abitativa, hai solo una caldaia sul muro. Allora, intanto vorrei sapere quanto paga un mini appartamento che ha accesso attraverso la corte. Lo domando perchè il 3% che ti chiedono mi sembra uno sproposito e una percentuale immotivata. Ora se un mini appartamento paga 1l 4%, la tua quota dovrebbe essere il 10% della quota di un appartamentino, ovvero lo 0,4% delle spese. Inoltre, non si capisce come mai si fissino delle quote senza il tuo assenso.
    Mentre scrivo, mi viene in mente se la tua caldaia è sempre stata lì è una servitù a tuo favore, se per anni non hai pagato, come possono, ora, chiederti una compartecipazione? forse perchè ti negano le chiavi del cancello? Ma non possono, tu hai sempre avuto la caldaia e hai diritto ad accedere per interventi di manutenzione o riparazioni.
     
  3. valerio14

    valerio14 Nuovo Iscritto

    Adriano Grazie,
    allora:per quella corte pagano solo quei due condomini che vi hanno l'accesso, gli altri condomini (una trentina) non pagano nulla,loro 2 pagano il 97% e io dovrei pagare il 3%.La caldaia è sempre stata li e la servitù è acquisita (art.1062 cc).Fino a poco fa non esisteva il regolamento condominiale,nell'ultima assemblea e stato votato il regolamento insieme alle nuove tabelle e non si menzionava questo 3%.poi evidentemente quei 2 condomini si sono lamentati ed e stata presentata una revisione alle tabelle che dovremmo approvare.
    Ma secondo l'art 1069 cc "le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi" e io nn ho nessun vantaggio dall'illuminazione o dal rifacimento del pavimento etc. Al limite posso avere vantaggio e quindi partecipare alle spese per il rifacimento del cancello, che cmq userei raramente (e che cmq e stato installato abusivamente!).Poi ribadisco che la caldaia si trova attaccata al cancello quindi calpesto pochi cm e veramente quasi mai di quella corte.
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Intanto le tabelle nuove con il tuo 3% le dovresti approvare anche tu e non mi pare sia la tua volontà. Inoltre tu devi chiaramente dire che la caldaia era lì da sempre e per tale utilizzo non sono mai state previste spese in addebito. Quindi è tuo diritto acquisito avere la caldaia e poter accedere ad essa. Se le cose continuano, scrivi al condominio una Raccomandata con ricevuta di ritorno spiegando i tuoi validi motivi.
     
  5. valerio14

    valerio14 Nuovo Iscritto

    Quindi credi che se la caldaia e stata sempre li e non ho mai pagato nulla,non hanno il diritto di chiedere nulla?loro possono rispondere che prima non esisteva il regolamento di condominio e che ora finalmente e stato fatto e si sono regolate alcune situazioni.cmq sia se devo o no pagare,mi sembra che no e ragionevole farmi pagare le spese per tutta la corte.
    grazie mille per la disponibilità.
    p.s. all'amministratore già ho scritto spiegandolgi di chiarire la cosa se vuole il mio voto favorevole
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se utilizzi quel passaggio per vari tuoi motivi in proporzione è giusto pagare una piccola quota anche per il mantenimento del cortile e degli accessori, non credo che la cifra sia eccessiva, evita di contrariarti con altri condomini, a meno che hai un titolo che ti esonera dal pagamento e ti lascia la servitù ?:daccordo:
     
  7. valerio14

    valerio14 Nuovo Iscritto

    Adimecasa,
    la tua risposta mi sembra opposta a quella di Adriano.
    io utilizzo quel passaggio(e ribadisco che il cancello è stato messo senza chiedere nulla al condominio da un vecchio proprietario)solo ed unicamente per controllare la caldaia che dista pochi cm dal cancello,cioè non so 2-3 volte l'anno?!e per questo utilizzo io dovrei contribuie a pagare le bollette della luce di tutta la corte, il rifacimento(che è previsto),etc per non usufruirne praticamente mai?(questa corte poi è fatta ad L,il resto della corte sta dopo un angolo quindi io neanche la vedo da dove è posizionata la caldaia).Poi giustamente mi dici di non contrariarmi con altri condomini,ma loro non se lo fanno lo stesso problema evidentemente.
    che ne pensi?
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dunque, il diritto acquisito non si discute, solo che se vai in rotta, cosa ne pensi se ogni volta che rincasano, ti spengono la caldaia per dispetto? Forse ha ragione adimecasa. un piccolo CIP sull'altare della convivenza pacifica, ma ti ribadisco non hanno diritto.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Ringrazio Adriano x il supporto, ma da vecchio amministratore ne ho viste di belle e molte di brutte, situazioni simili sono all'o.d.g. x noi amministratori e una buona pacificazione non rovina nessuno e lascia in buona arminia tutti, a presto con nuove notizie:daccordo: x aver acquisito un diritto,? il problema è dimostrarlo non acquisirlo ciao :idea:
     
  10. valerio14

    valerio14 Nuovo Iscritto

    Ringrazio tutti e due x il supporto.
    Il fatto è che qui già ne ho mandate giuù parecchie,e altre ne dovro mandare giu x la buona convivenza.avevo anche deciso di accettare questa cosa qua,ma ci sono rimasto male quando in assemblea era stato approvato in un modo e successivamente,sotto pressioni immagino, le cose sono cambiate.quindi io dovrei stare zitto x la convivenza,mentre gli altri fanno la voce grossa fregandosene forse loro della buona convivenza,e insomma a rimmetterci sarei sempre io!Insomma mi tocca pagare le spese x una zona in cui non andro mai!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina