1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pieroantonio72

    pieroantonio72 Nuovo Iscritto

    Salve, ho acquistato una casa con annessa strada privata per 20 metri.
    Su un lato della strada c'è casa mia, dall' altra parte un muro di sassi.
    Un vicino ha recentemente acquistato una porzione di terreno confinante con il muro di sasso ed ora vorrebbe abbattere 2 metri di questo muro per allargare l'accesso a casa sua. Puo'?
    Allargandolo da un posto auto ad un altro vicino che non ha il diritto di passaggio. Non aggravia la servitu'?
    Aiutatemi...
    Cordialità
    Piero
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Assolutissimamente No!!!
    Non ha alcun diritto di abbattere il muro di confine (che potrebbe essere anche comune), ma senza il tuo consenso, no.
    Non ha alcun diritto di appropriarsi di 2 metri di terreno tuo e per di più concedere ad una terza persona una servitù di passaggio, senza il tuo, ripeto, consenso.
    saluti
    jerry48
     
  3. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Il tratto di terreno occupato dalla starda è di tua proprietà?

    Il muro di sassi delimita la strada con altra proprietà?

    La tua casa confina con la strada privata?

    La servitù è la stessa starda privata?

    Ciao salves
     
  4. erwan

    erwan Membro Attivo

    impossibile rispondere senza conoscere la situazione com'è stata puntualizzata da salves..
     
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Un caso analogo che ti darà una risposta:
    Due terreniogni uno con un suo dentiero di accesso tra i due uno scolo di acqua che funge anche da delimitazione di confine ( pertanto non è un muro ) per educazione i due proprietari passano da un terreno a l'altro senza pretese da ambo le parti, ok, un giorno uno dei due terreni viene asfaltato, bonariamente, il vicino chiese se potevano fare un semplice passetto sul solco che divideva i due terreni, BONARIAMENTE, no con furbizia perchè quel semplice passetto in muratura avrebbe sancito il diritto di passaggio da un terreno a l'altro, dicasi anche quando c'è un muretto di separazione, a chi appartiene se non è specificato si intende di tutti e due i proprietari altrimenti si quardano le tegole poste sul muretto, se ci sono, e in base alla pendenza si deduce chi è il proprietario.
    Quanto detto non sono cose inventate o pensiero, comunque vai al comune chiedi gli atti e vedi cosa è menzionato, bisogna risalire anche negli anni precedenti qundo non c'erano le planimetrie ecc. li troverai scritto ( la pietra di confine a metri tot. distante da pozzo ecc..) vedrai che rimarrai sbalordito dalla precisione dei vecchi manoscritti.
    Non fattti fregare potrebbe sembrare una scortesia un essere asociale, ma meglio questo che trovarsi una macchina davanti casa chiusa a chiave.
    CIAO
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    pierantonio a parer mio, è stato chirissimo nell'esposizione del problema: casa, strada (di sua proprietà) e poi muretto di confine tra la sua (proprietà) e il confinante che ha acquistato a posteriori.
    Poi per il caso prospettato da chiacchia, anche se tu non sei (per ipotesi) comproprietario del muretto, il confinante, dopo aver proposto la comproprietà a pierantonio (per la manutenzione del caso), non può ugualmente buttarlo giù e appropriarsi di terreno di terzi (pierantonio).
    saluti
    jerry48
     
  7. erwan

    erwan Membro Attivo

    preferisco farmi specificare da lui stesso che "annessa strada privata" significa "strada di mia esclusiva proprietà e libera da qualsivoglia diritto di terzi"...
    ;)

    non vedo poi dove starebbe quella cha chiami "appropriazione".
    se c'è una cosa chiara è che un accesso attraverso il muro, e quindi un passaggio, già esiste: ci viene detto infatti che è intenzione del vicino non di realizzare l'apertura ex novo, bensì di "allargarla";

    la domanda è incentrata quindi sull'aggravio di servitù, non altro.

    e questo in certi casi è ammesso, e può persino essere imposto dal giudice...
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sempre seconda la mia interpretazione, il vicino il suo passaggio l'ha già, (e su questo non c'è alcun dubbio) come anche pierantonio, ma il vicino vuole abbattere il muretto per allargare il suo passaggio nella sua proprietà ed in quella di pierantonio.
    Comunque a sto punto solo pierantonio può illuminarci:idea::idea:
    saluti
    jerry48
     
  9. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Se è come avete ipotizzato, mi piacerebbe sapere qual'è la servitù di passaggio che pierantonio scrive nel titolo del topic.

    Ciao salves
     
  10. pieroantonio72

    pieroantonio72 Nuovo Iscritto

    continuazione

    Salve,
    la strada è di mia proprietà, c'è un diritto di passaggio per i proprietari dei lotti confinanti.
    Uno di questi ha portato in causa l'altro per il diritto di passaggio sul Suo accesso ed ha perso la causa.
    Ora il proprietario del terreno gli ha proposto un parcheggio e per farlo ha acquistato una striscia di terreno adiacente al muro di sasso.
    Ora vorrebbe abbattere per 2 metri in lunghezza il muro e allargare il suo accesso.
    Puo?
    Se l'altro ha perso la causa come puo' avere diritto di passaggio sulla mia strada?
    il muro è in sasso ed è largo quasi un metro, trattasi di un muro di una vigna che avra' almeno un centinaio di anni..
    Anche se ho acquistato da solo 2 anni il proprietario di prima non aveva usocapito meta' del muro?
    Come propritario e ente gestore della strada non ho diritti?
     
  11. erwan

    erwan Membro Attivo

    tuttavia il terzo, dopo aver perso la causa, ha acquistato una parte di terreno che gode della servitù: dal momento che parliamo di diritti reali e non personali credo di poter concludere che dovrebbe aver così acquistato la servitù attiva sulla tua strada;

    quanto al discorso dell'ampliamento dell'apertura invece è più difficile dare un risposta, ma se siamo al di fuori dell'ipotesi di passaggio coattivo mi pare difficile che possano ottenerlo senza il tuo consenso.

    ti consiglio una capatina da un legale, per capire se ci sono solide ragioni per bloccare l'iniziativa (o eventualmente per trattare condizioni e corrispettivi...)
     
  12. pieroantonio72

    pieroantonio72 Nuovo Iscritto

    No è chi ha vinto la causa che ha comprato la striscia e vuole allargare il suo accesso per far passare chi ha perso lontano dalle finestre di casa sua.
     
  13. erwan

    erwan Membro Attivo

    scusa, non avevo capito;
    alle condizioni che descrivi penso allora che potrebbe al massimo allargare il proprio accesso, ma non che non abbia facoltà di trasferirvi la servitù altrui.
     
  14. pieroantonio72

    pieroantonio72 Nuovo Iscritto

    il discorso è che voglio capire se puo' allargare il suo accesso abbattendo un muro esistente e che limita la mia proprieta' senza dirmi o chiedermi nulla!
    Non posso mettere una ringhiera dove abbatte il muro?
    La strada è mia!
    Non conta nulla?
    Grazie..
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio parere, non può anche se fosse proprietario di tutto il muro (da provare!!) Non può invadere il tuo terreno, senza il tuo consenso o una trattativa per compenso. Considera poi che nei tempi passati, nelle campagne era consuetudine, per delimitare le proprietà, contribuire tutt'e due i confinanti con i sassi dell'uno e dell'altro terreno. Rispondimi solo: la servitù è a carico del tuo ingresso e strada? oppure la situazione è come ho prospettato io?
    saluti
    jerry48
     
  16. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    A quanto ho capito il problema è la rimozione di questo muro che a sua volta costituisce elemento di identificazione del confine e che la quota da allargare grava sul sito di questo muro e della striscia acquistata dal vincitore della causa.

    A questo punto il signore vincitore della causa non può togliere il muro senza il tuo consenso, altrimenti se ne sei daccordo dovrete porre i confini dei terreni e riposizionare i termini mediante paletti e rete o fil di ferro in riferimento al muro che verrebbe eliminato e in ogni caso sempre dovrete essere daccordo.

    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina