1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ciro il grande

    Ciro il grande Nuovo Iscritto

    Possedevo 2 mini appartamenti ereditati dal nonno, uno al pianterreno con entrata da via x ed uno al primo piano con entrata da via y. Ho venduto quello al primo piano che, come servizi igienici, era stato allacciato a quello del pianterreno tramite tubi all'interno del sottostante appartamento di mia proprietà.
    Quattro anni fa, non usando più il primo piano, ho staccato fogna e acqua.
    L'acquirente, visto che esisteva il water e il lavandino, ora pretende di far passare i suoi allacci dal di dentro la mia abitazione. Naturalmente io rifiuto il consenso e gli ho proposto di crearseli passando dall'esterno.
    Premetto che all'atto dell'acquisto, sapeva che non c'era allaccio di acqua e fogna.
    La mia domanda è questa: posso rifiutarmi di consentire il passaggio dal di dentro del mio appartamento?
    Se si decide di passare dall'esterno ha il dovere, come penso, di pagarmi l'uso del mio muro per l'appoggio?
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    secondo me se non hai specificato nel contratto che mancava l'allaccio in fogna può citarti per danni e far pagare tutto a te. è evidente che si tratterebbe di un vizio occulto di cui tu devi rispondere. acqua e fogna sono necessarie al godimento normale di qualsiasi appartamento.
     
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    per parlare di vizio occulto occorre vedere dopo quanto tempo dall'acquisto l'acquirente si è accorto che mancavano le tubazioni di scarico, mi sembra strano che uno che compera non provi subito i servizi igienici ove indubbiamente anche l'acqua sarà stata chiusa-
     
  4. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Puoi dimostrarlo?

    Se non è specificato nell'atto di acquisto, o in altro documento a esso legato, la faccenda è complicata. Da un lato potrebbe sostenere che non sapeva dell'assenza di questi servizi e citarti in giudizio con i risultati prevedibili prospettati da Arianna26; dall'altro tu potresti sostenere che l'acquisto è vincolato alla formula "visto e piaciuto" e che l'assenza di acqua e di scarico in fogna (con conseguenti rigurgiti di water, piatto doccia, ecc. ecc.) è così evidente che non può essere considerato vizio occulto. Poi se la vedrebbero gli avvocati...

    Poiché la servitù non esisteva al momento della vendita e ci sono opzioni alternative, credo proprio di si.


    Difficile rispondere senza avere un'idea della struttura. Considera che se parli di mura perimetrali, però, non sono le tue mura, ma quelle del condominio. In questo caso non ti deve assolutamente nulla.
     
    A basty piace questo elemento.
  5. Ciro il grande

    Ciro il grande Nuovo Iscritto

    Grazie per tutte le risposte. Mi conviene sentire un legale
     
  6. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina