1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve, ho acquistato un'immobile di nuova costruzione ed ho scoperto una servitù occulta di tubi di acqua e gas a servizio del condomino nel mio giardino....vorrei sapere se è normale un passaggio di tubazioni di gas all'interno di un giardino privato...
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' una cosa normale, si tratta di una servitù creata dall'unico proprietario (costruttore) perchè aveva bisogno di far passare da qualche parte questi tubi (in questo caso), e lo fa prima della vendita, ed è regolata e prevista dal Codice Civile;

    cc Art. 1062. Destinazione del padre di famiglia.
    La destinazione del padre di famiglia ha luogo quando consta mediante qualunque genere di prova, che due fondi, attualmente divisi, sono stati posseduti dallo stesso proprietario, e che questi ha posto o lasciato le cose nello stato dal quale risulta la servitù.
    Se i due fondi cessarono di appartenere allo stesso proprietario, senza alcuna disposizione relativa alla servitù, questa si intende stabilita attivamente e passivamente a favore e sopra ciascuno dei fondi separati.
     
  3. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si mi è stato anticipata ma in questo caso non credo possa attuarsi la destinazione del padre di famiglia in quanto è una servitù non apparente e per tale non essendoci opere atte a dimostrare l'esistenza di una servitù non si può attuare tale disposizione. Altresi il mio rogito dice espressamente che la parte venditrice garantisce la piena ed esclusiva proprietà nonché la libertà da pesi e vincoli pregiudizievoli anche di natura tributaria e fiscale.....come posso subire una servitù e al contempo non avere vincoli e pesi?!? la servitù per definizione e' un peso....
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le servitù di quel tipo sono tutte così, immagina un tubo condominiale che passa sotto il pavimento del soggiorno, oppure una condotta elettrica condominiale che passa tra cucina e bagno transitando per il corridoio tutto sotto traccia.
    Comunque se non sei sicura di quanto ti dico, attendi altre risposte oppure senti un legale.
     
  5. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    La servitù creata è una servitù non apparente in quanto ci sono opere non visibili (tubi interrati), in questo caso penso che con l'aiuto di un legale puoi intraprendere un'azione di riduzione del prezzo pattuito visto la mancata informazione di tale servitù realmente esistente, questo se il giardino è stato venduto con piena proprietà.
    Sei sicuro invece, che il giardino ti è stato dato in uso esclusivo anzicchè in proprietà?, in questo caso cambino le cose non puoi recriminare nulla perche il tuo diritto e solo di uso.
     
  6. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Assolutamente esclusiva proprietà.....non avrei mai acquistato un giardino che da sui balconi di casa mia..x il solo uso...:).....ho letto anche avrebbe dovuto mantenere le distanze da confine per la posa...oltre che la norma in tal senso sembra anche che sia stata violata nella posa dato che tubi di acqua e gas passano praticamente insieme...in tal senso vorrei allegare una foto della posa e sapere se è regolare...in quanto essendo insita la pericolosità è normale che io debba subire tale peso?!?!
     

    Files Allegati:

  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    lello, al massimo puoi percorrere la strada che ti dice Salves. Dove credi che passano i tubi di ciascuno?
     
  8. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    mbe queste tubazioni è giusto che passino da qualche parte...ma non di certo sotto il mio giardino...anche perché per fortuna vi è un ampia zona condominiale dove gli stessi possono passare senza arrecare danno alcuno...soprattutto a me...pensa se mai dovesse rompersene uno...due...parliamo di 16 tubi 8/8 acqua e gas...io vado fuori per 7/10 gg e al ritorno trovo nel MIO giardino uno che "scava" per rintracciare l'eventuale perdita....oppure una fuga di gas che sai quale tragico danno potrebbe causare?!...purtroppo già sono in causa...ed anche con i condomini...:triste: in quanto purtroppo essendo i proprietari devono assumersi la responsabilità...nn della posa in sé ma del bene per il quale usufruiscono il servizio ed anche perché la linea oggetto di discussione va dal contatore ai loro appartamenti...altresì il costruttore è una srl....oggi c'è domani...?!?! la posa a suo tempo (a dire di altri) è stata fatta per risparmiare tempo e soldi (mt in meno di tubazioni)...accorciando la via del passaggio utilizzando il mio giardino...
     
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non credo che tu possa recriminare su questo fatto. Se il lavoro è legale, concessioni e tutto, cosa puoi chiedere, che rifacciano tutte le tubazioni?
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ho visto il problema, penso che più per risparmio la problematica è derivata da un errata pianificazione in cantiere effettivamente far passare tutte le tubazioni di tutto il complesso sotto al giardino e non alla parte comune sarebbe un errore, comunque per dipanare ogni dubbio sarebbe necessario una planimetria del complesso con le strade di servizio dello stesso e l'indicazione di dove passano i tubi ora. Il problema purtroppo è risolvibile (se è come penso) spendendo cifre nell'ordine delle decine di migliaia d'Euro. a) per smontare tutte le linee (sempre che non attraversino il fabbricato) B) per richiamare Enel gas per rifare l'allaccio nuovo C) per scavare il tracciato delle tubazioni attuale D) per rompere la strada dove sarà effettuato lo scavo per le nuove tubazioni.
     
  11. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Se le cose stanno così valuta il mio suggerimento al primo periodo del post precedente.
     
  12. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ma scusa se tu acquisti un bene...esclusivamente tuo...poi dopo ti rendi per puro caso che ti hanno occultato un qualcosa per il quale del tuo bene vieni impossibilitato a sfruttarne la totalità...e aggiungi che ne subisci anche un deprezzamento.. cosa fai?!? non chiedi che ti venga restituito ciò che tu hai interamente pagato per tuo?!? o subisci che domani mattina qualcuna ti invada il "bene" e a propria esigenza ne usufruisca?!....e se ti danneggia e alla fine nn vuole manco pagarti...perché dice "nn sono stato io a metterli la...!? come ti comporti?!? continui a subire?... poi vedi ad un metro che c'è un sito atto a ospitare senza danno alcuno questo "qualcosa"......e chiedi che venga spostato (essendoci le possibilità per farlo) e ti chiedono anche soldi...?!?! cosa fai?!?
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Lello scusa ma nel tubo corrugato rosso lì in foto che ci passa dentro ??? chiedo così perché di solito è un passacavo per i cavi dell'elettricità ; mentre il tubo gas (sia nel pubblico che privato è un tubo liscio nero con striscie gialle, mentre quello dell'acqua , nero con striscia blu). Saluti, per il resto segui le indicazioni sopra di Salves, in quanto sarà improponibile rifare tutto
     
  14. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ciao daniele....sono semplicemente 6000 euro...nn vi è bisogno di enel e quant'altro perché sono tubazioni che poi arrivano a pozzetti di diramazione...(che nn stanno nel mio giardino, ma in quelli del mio vicino...) pertanto basterebbe tagliarli poco fuori il mio giardino, fare il tratto interrato nel parcheggio condominiale e poi riattaccarsi ai pozzetti posti nel giardino del vicino...se pensi che il costruttore ha incassato oltre 2.000.000,00 di euro circa.....e quando è stato chiamato per sanare quanto di proprio errore commesso ha ben pensato di cercarmi anche soldi...quanto? la metà di 17.000,00...importo da lui stimato.....morale ad oggi io sto a 4500 euro di avvocato...lui la fa una condizione di principio io semplicemente di diritto....e si sente forte perché la giustizia italiana ci mette 4/5/7 anni per entrare nel merito....[DOUBLEPOST=1381956129,1381955840][/DOUBLEPOST]nel corrugato rosso?! e chi lo sa....passando gas....acqua...dicerto se c'è elettricità non vado a romperlo per sapere....come te credo che passi corrente...ecco perché dicevo è normale che possano passare acqua..gas ed elettricità tutti insieme? sto aspettando anche l'intervento dei vigili perché onestamente credo che siano stati decisamente superficiali e incoscienti nella posa...perché può nn succedere...ma se succede?!?!? chi ne paga le conseguenze???!!!?!?!?
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Più o meno, se è vero che hai i tubi nella tua proprietà, e si volesse intervenire, devi spostarli per forza e creare nella strada (rottura asfalto+scavo+ripristino) per mettere il tutto al suo posto. Se invece non si vuol far niente è un'altro discorso

    Tu no, però devi chiedere (all'impresa) cosa passa li perchè se passa l'elettricità si dovrà chimare un'elettricista per spostarli, altrimenti no. Altro: spero che quei tubi non siano quelli che entrano nei contatori, ma piuttosto quelli uscenti da essi. Se sono quelli entranti (siccome di responsabilità del gestore) deve intervenire oltre all'elettricista anche il gestore del servizio, e ci potrebbero essere anche altre problematiche.

    Chiami le persone sbagliate, i vigili NON sono in grado di aiutarvi a risolvere il problema, l'unica cosa che possono fare è controllare se ci sono permessi e se sono stati rispettati, ma entrare nel dettaglio tecnico non è nelle loro capacità e mansioni.
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il bello o brutto di questa storia (secondo il proprio punto di vista) è che l'originario proprietario, in questo caso il costruttore, può lasciare le servitù costituite per sua comodità, come erano quando era solo lui unico proprietario, senza alcuna disposizione relativa alla servitù (dice l'art. 1062 cc), quindi non deve scrivere nulla sul rogito di chi acquista.
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Hai ragione comunque c'è stato un errore di pianificazione su cantiere da chi ha realizzato, perchè se hai una strada condominiale non ha alcun senso deviare le tubazioni sotto un giardino; tuttavia se hanno una profondità di 50 o 60 cm non t'impediscono certo di goderne del tuo giardino o di piantumarlo con le motozappe ( non arrivano a quelle profondità ma si fermano a 20 ,30 cm al massimo) non rischi di perforare nessun tubo; tuttavia l'errore permane ed era evitabilissimo, visto che la differenza di lunghezza di uno scavo o una tubazione non fa tutta questa cifra in più...sono ben altre le cose che fanno la differenza nella costruzione di un'edificio.
    Certo poi se oltre alla foto dello scavo ci fosse stata una foto aerea della zona (le prendi ormai da google map con una discreta definizione) avremmo capito ancora meglio la zona, le eventuali strade condominiali...saluti
     
  18. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sai cos'è? E' che al costruttore poco importa, lui posa le servitù future dove costa meno, e può farlo sino a che è l'unico proprietario perchè non sono ancora servitù.
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Per fare i conti giusti non bisogna guardare SOLO quello s'incassa dalla vendita ma sarebbe necessario avere i conti del costruito per dare un giudizio, messo giù così oltre che molto molto antipatico (fare i conti in tasca), per farli GIUSTI sarebbe necessario avere il rapporto entrate ed uscite, tutto qua. Questo però è un'altro discorso.

    Poco importa è vero, sei dalla parte della legge, però dopo si creano queste situazioni.
    Ho avuto u problema simile di servitù (su 2 vecchi condomini) riguardanti una fognatura (uno di 20 e l'altro di almeno 60 anni), dove lo scarico di tutto un condominio, invece di passare nella strada, entra in 'altro condominio passando dai garages. Qui la fognatura oltre ad esser mal dimensionata (è troppo piccola per le portate che dovrebbe scaricare) s'intasa annualmente ed ha allagato 2 garages, li sono venuti fuori i problemi. Purtroppo non abbiamo potuto staccare la fognatura passante, perchè
    1. era un diritto acquisito essendo passati decenni non potevi stravolgerne il percorso ed obbligare il primo condominio a staccarsi
    2. Avrei dovuto mettere un biglietto con scritto non "tirate l'acqua dei cessi e dei lavabi docce e bidet per una settimana almeno", ossia il tempo di staccare la linea, creare l'allaccio sull'altra strada pubblica (2 giorni almeno di preavviso per le rotture suolo pubblico); sarebbe stata pura follia, oltre ad alimentare un contenzioso senza fine tra i condomini, (nel dubbio avevo chiesto una delucidazione in merito ad un legale, per essere sicuro dei miei passi).
    Per risolvere la cosa, in modo meno traumatico possibile, abbiamo chiesto una verifica e pulizia annuale al condominio "dominante" mentre quello "servente" monitora la situazione. Chi monitora la situazione per intenderci sono proprio io.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 17 Ottobre 2013
  20. lello1179

    lello1179 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    se parliamo di etica..mbe sarebbe normale (ahimè nn nel mio caso) che una persona che constata un errore si ravveda e prontamente risolva, rispetto a condopip la mia situazione è logicamente meno traumatica ed anche più risolvibile, purtroppo e di questo sono spiacente, ho dovuto chiamare in causa in condomini che essendo vittime come me avrebbero dovuto prendersela con chi materialmente ha posto in essere e non con chi la subisce....!? ho avuto modo di parlare con notai e avvocati in tal senso e perfortuna il condominio non c'entra, se non solo nell'accettare la dislocazione dei tubi, ma i condomini si...ed anche in prima linea essendo proprietari del bene, vi faccio l'esempio di una rottura di un tubo al piano di sopra...chi paga i danni!? il costruttore?? noo....ma il leggittimo proprietario...lo so è fastidioso ma è la realtà dei fatti purtroppo non posso chiedere a caio di spostare ciò che è di tizio....
    relativamente al fatto che il costruttore era l'unico e solo proprietario e pertanto nella piena e totale autonomia dei propri beni, comunque sarebbe stato tenuto nel momento in cui ha venduto a menzionare le servitù....oltremodo quelle non apparenti che non si tramandano per destinazione del padre di famiglia...poi Daniele io non faccio i conti in tasca a lui...ma perché lui danneggia le mie di tasche?!? pensa che con 7/8000 euro di piante ornamentali se si rompe un tubo rischio di dover fare il giardino da capo..con tutti i danni relativi a polvere e quant'altro....ed avendo 180 mq e volendo fare una piscina avendone il pieno diritto (come il suo quando era proprietario) come faccio ?? le tubazioni invadono il 60/70% del giardino... ed ora se volessi rivendere e menzionare quanto in essere scoperto posso trovare chi invece di volermi dare quanto voglio mi dica non voglio acquistare avendo questi pesi?!?
    daniele poi per l'area immagina un parcheggio di 1000 mq, posso garantirti anche senza Google map che l'area dove dislocare i tubi è conforme ed è stata anche già data l'autorizzazione condominiale....sai perché non si fa? perché il costruttore pretende il 50% dei lavori...i condomini interessati non vogliono spendere 1 euro o se mai dovessero cacciare soldi ben al disotto anche delle loro pertinenze..morale... io lo prendo a quel servizio...io da parte mia avevo anche dato assenso a perdere parte delle spese legali...per le quali sono stato costretto ad addivenire altrimenti nessuno se ne fregava...purchè venissi quantomeno escluso dai lavori....morale nella morale...siamo andati a finire in causa ....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina