• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

bcaputo

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buongiorno
Mi trovo in una brutta situazione. Ho di recente affittato una casa ma il proprietario non mi ha avvisata che per un'esplosione era saltata la guaina del terrazzo di sopra. Risultato mi piove in testa da due mesi e la casa è stata dichiarata inagibile in parte. Il proprietario chiede una risoluzione immediata del contratto per forza maggiore. Può farlo?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho di recente affittato una casa ma il proprietario non mi ha avvisata che per un'esplosione era saltata la guaina del terrazzo di sopra.
più che la guaina il problema vero è la agibilità, e quindi abitabilità, degli appartamenti confinanti con quello dove si è verificata l'esplosione. I VV.F., o la Polizia Municipale, nelle immediatezze del loro probabile intervento a causa della esplosione avranno notificato ai proprietari la inagibilità dei loro appartamenti fino a verifica strutturale. In quelle condizioni il proprietario dell'appartamento visto la sospensione della agibilità non poteva affittare l'appartamento. Secondo me il contratto è nullo ed il proprietario dovrebbe risarcire il locatario dei danni a lui causati incominciando dal pagargli il costo del trasloco e restituendo parte dell'affitto concordato. Se poi il locatario dimostra di avere subito danni alle proprie cose dovrà risarcire anche questi.
 

bcaputo

Nuovo Iscritto
Conduttore
più che la guaina il problema vero è la agibilità, e quindi abitabilità, degli appartamenti confinanti con quello dove si è verificata l'esplosione. I VV.F., o la Polizia Municipale, nelle immediatezze del loro probabile intervento a causa della esplosione avranno notificato ai proprietari la inagibilità dei loro appartamenti fino a verifica strutturale. In quelle condizioni il proprietario dell'appartamento visto la sospensione della agibilità non poteva affittare l'appartamento. Secondo me il contratto è nullo ed il proprietario dovrebbe risarcire il locatario dei danni a lui causati incominciando dal pagargli il costo del trasloco e restituendo parte dell'affitto concordato. Se poi il locatario dimostra di avere subito danni alle proprie cose dovrà risarcire anche questi.
L'inagibilita è arrivata a cinque mesi di distanza ma concordo che il contratto possa essere annullato. Fatto sta che il proprietario dovrebbe pagare un alloggio temporaneo fino a lavori conclusi ma insiste nel volermi buttare fuori da un momento all' altro e non se se ne abbia il diritto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto