1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    Quando il proprietario dell'immobile puo' disattivare le utenze di un locale commerciale durante la procedura di sfratto? Qualcuno mi ha detto che non puo' farlo prima che l'inquilino sia stato cacciato dall'ufficiale giudiziario. Ma se lo sfratto e' esecutivo non e' possibile fare disdetta?
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se le utenze sono intestate all'inquilino e l'inquilino sta ancora nel locale come puoi pensare di disdirgli le utenze ? Solo lui può farlo. Una volta uscito "fisicamente" dal locale credo che sarà suo interesse chiudere le utenze, altrimenti chi subentra userà acqua e luce a sue spese.
     
  3. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    Ci sono utenze che sono a nome del proprietario. Chiaramente quelle a nome dell'inquilino non si potrebbero chiudere neanche volendo.
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il proprietario ha fatto male a lasciare le utenze a suo nome.
    Inoltre chi ha avuto un'attività commerciale come ha fatto a scaricare in contabilità le spese di luce, gas, acqua, telefono ecc. se le utenze non sono mai state intestate a lui ?
    In ogni caso finché resta nei locali il proprietario potrebbe pure disdirle, così come lui aprirne di nuove intestate a sé stesso producendo copia del contratto di locazione.
     
  5. Ma, scusa, il proprietario non può volturarle a nome dell'inquilino? Credo si possa fare anche per telefono, basta avere tutti i dati necessari!
     
  6. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    per l'acqua mi pare che spetti all'inquilino. Cmq lo scopo e' quello di farlo andare via prima.
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Volturarle a sua insaputa ? Io non lo farei !
     
  8. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    L'acquedotto sostiene che si sarebbe dovuto fare subito. Adesso cmq sara' fatto con valore retroattivo in base alla data del contratto. Ma vorrei convincerli a chiudergli l'utenza per morosita', visto che e' un anno che non paga.
     
  9. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che non paga chi ? Se l'utenza era intestata a te sarai tu che non avrai pagato, oppure tu hai pagato l'ente fornitore ma l'inquilino non ti ha rimborsato ?
     
  10. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    La voltura pare la faranno d'ufficio e retroattiva, presentandogli il contratto di locazione.
    Quindi moroso diventerebbe lui. Ma anche restassi io, che la stacchino, no? Mi farebbero cmq un favore, perche' il locatario perderebbe la licenza.
    La domanda iniziale era cmq riferita alla possibilita' che io chiuda il rubinetto o che presenti disdetta senza incorrere in rivalse legali di qualche tipo.
     
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io non sarei sicuro di poter attuare un'azione del genere senza incorrere in ritorsioni di tipo legale per le quali potrebbe anche citarti in giudizio e chiederti i danni.
    Questo indipendentemente dal fatto che lui sia moroso o no, in quanto fino all'esecuzione dello sfratto lui ha diritto di svolgere la propria attività nei locali e tu, chiudendogli il rubinetto, potresti essere accusato di un reato penale che prende il nome di "Esercizio arbitrario delle proprie ragioni", oltre che citato per danni in sede civile.
    Solo con un'azione di sfratto, una volta ottenuto il rilascio dei locali, potrai fare ciò che vuoi dei locali stessi.
     
  12. A me sembra normale volturare le utenze all'inquilino, visto che i consumi sono i suoi! Comunque e' meglio che Giannino 73 chieda consiglio al legale che lo sta seguendo nello sfratto,meglio evitare ulteriori guai!
     
  13. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    quindi devo aspettare che fisicamente se ne vada. Pero' e' una cosa un po' priva di senso. Se lo sfratto e' esecutivo vuol dire che lui li non puo' esercitare piu' la sua attivita', quindi chiudergli l'acqua non puo' essergli di alcun nocumento.
     
  14. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se lo sfratto è esecutivo vuol dire che tu puoi avviare con l'ufficiale giudiziario l'azione di sfratto dopo averglielo notificato, ma non che lui fino all'ultimo giorno non possa lavorare nel locale di cui comunque conserva il possesso. Se tu glielo impedisci vai incontro certamente a una ritorsione. Solo nel momento in cui l'ufficiale giudiziario ti fa rientrare in possesso dei locali puoi agire come credi.

    Art. 605 C.p.C.
    (Precetto per consegna o rilascio)

    Il precetto per consegna di beni mobili o rilascio di beni immobili deve contenere, oltre le indicazioni di cui all'articolo 480, anche la descrizione sommaria dei beni stessi.
    Se il titolo esecutivo dispone circa il termine della consegna o del rilascio, l'intimazione va fatta con riferimento a tale termine.

    Art. 606.
    (Modo della consegna)

    Decorso il termine indicato nel precetto, l'ufficiale giudiziario, munito del titolo esecutivo e del precetto, si reca sul luogo in cui le cose si trovano e le ricerca a norma dell'articolo 513; quindi ne fa consegna alla parte istante o a persona da lei designata.

    Art. 607.
    (Cose pignorate)

    Se le cose da consegnare sono pignorate, la consegna non puo' avere luogo, e la parte istante deve fare valere le sue ragioni mediante opposizione a norma degli articoli 619 e seguenti.

    Art. 608.
    (Modo del rilascio)

    L'esecuzione inizia con la notifica dell'avviso con il quale l'ufficiale giudiziario comunica almeno dieci giorni prima alla parte, che e' tenuta a rilasciare l'immobile, il giorno e l'ora in cui procedera'. (1)
    Nel giorno e nell'ora stabiliti, l'ufficiale giudiziario, munito del titolo esecutivo e del precetto, si reca sul luogo dell'esecuzione e, facendo uso, quando occorre, dei poteri a lui consentiti dall'articolo 513, immette la parte istante o una persona da lei designata nel possesso dell'immobile, del quale le consegna le chiavi, ingiungendo agli eventuali detentori di riconoscere il nuovo possessore.
     
  15. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sinceramente c'è qualcosa che mi sfugge nel comportamento dell'ente erogatore. Come fa questo a volturare un contratto con effetto retroattivo senza la firma di chi sottoscrive il nuovo contratto ? Che valore legale ha questo nuovo contratto con effetto retroattivo senza la sua firma ? Boh ?
    Io potrei aver redatto un contratto di locazione falso, averlo portato all'ente erogatore dicendo di volturare l'utenza al signor X (magari ignaro di tutto) il quale si vedrebbe poi intestatario di un contrato di fornitura che non ha mai firmato e di cui non sa niente ?
    Lo trovo assurdo ... ma se avviene vuol dire che si può fare, io sinceramente ho i miei dubbi che sia legale.
     
  16. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    se uno presentasse un contratto falso a questo punto farebbe prima a presentare una richiesta di voltura falsa :D
     
  17. Con effetto retroattivo sinceramente non l'ho mai sentito!:shock:
     
  18. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    ma perche' dovrebbe poter lavorare fino all'ultimo giorno se ha uno sfratto esecutivo e devo agire con la forza (uff. giudiziario) per farmi restituire le chiavi? Mi sembra assurdo, mica gli sto impedendo di fare bagagli e andarsene. Perche' solo quello ha titolo di fare, levarsi dalle OO :sorrisone:
     
  19. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si ma prova a metterti un attimo nei panni di chi si vede intestare a sé stesso un contratto di fornitura senza aver mai firmato nulla ... al suo posto non ti inca...resti ? Aldilà che lui sia moroso o meno.
     
  20. giannino73

    giannino73 Nuovo Iscritto

    Credo che si comportino come per la tassa sui rifiuti. Quando ti presentano le bollette arretrate, se dimostri che chi usufruiva dell'immobile era un'altra persona, vanno direttametne da questo a riscuotere. Intendo in questo senso con valore retroattivo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina