1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. antonello74

    antonello74 Ospite

    Salve un mio amico ha un ristorante e 3 anni fa a seguito di un brusco calo di liquidità legato a vari problemi a subito una sentenza di sfratto per morosità,ebbene lo sfratto non è mai stato eseguito tutte le morosità sono state pagate e la locatore nonostante percepisce regolarmente 1300 al mese non ha intenzione di rifarti il contratto,a peraltro ricevuto notifica del mancato pagamento del rinnovo del contratto di 3 anni fa rinnovo successivo alla sentenza è risultano non pagati anche quello dell'anno scorso,lui si domanda ha un contratto valido poiché la proprietaria da 3 anni prende il fitto regolarmente o deve chiederne uno nuovo?grazie mille attendo vostre risposte.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Il contratto si è risolto.
     
  3. antonello74

    antonello74 Ospite

     
  4. antonello74

    antonello74 Ospite

    Ok non ha più contratto e perché la locatrice non esegue lo sfratto? ? E perché non ha comunicato la chiusura del contratto all'agenzia delle entrate che gli ha notificato i pagamenti dei 3 anni di rinnovo??cosa può fare per riavere il contratto??
    Grazie
     
  5. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Il contratto è risolto.
    Il locatore doveva rifiutare o restituire le morosità.Accettandole senza muovere un dito,praticamente accetta il contratto in essere.
    Se temeva che il conduttore non rimanesse chiudeva il contratto con l'AdE ,pagando i 67 Euro,quantomeno contestualmente alla sentenza di sfratto per morosità.
    Oddio se nel contratto c'è la risoluzione espressa,pure al verificarsi della morosità.
    Così il conduttore paga,il locatore percepisce un reddito e ci paga le tasse.
    Ma in 3 anni NON è mai passato l'U.G.per l'esecuzione,poi per un'attività commerciale.....
    E che razza di Tribunale è?
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    A mio parere, non sono esperto del ramo, se riceve l'affitto, il contratto è rinnovato per tacito assenso.
     
  7. antonello74

    antonello74 Ospite

    La locatrice non ha mai dato mandato all'esecuzione della sentenza di annullamento del tribunale,lui ora ha dei danni legati all'umidità nel locale e la locatrice se ne frega poiché ha la sentenza di annullamento e per di più il figlio protestato a vita si sta vendendo il locale della madre plurinovantenne senza aver neanche avvisato del fatto il mio amico che è venuto a saperlo per caso.cosa può fare??grazie a tutti
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Non esiste una tale rinnovazione.
    L'art. 1591 c.c. stabilisce che il conduttore in mora a restituire la cosa è tenuto a dare al locatore il corrispettivo convenuto fino alla riconsegna, salvo l'obbligo di risarcire il maggior danno. Se il contratto è risolto, questo pagamento è, di fatto, un'indennità di occupazione, e copre il danno per il mancato rilascio dell'immobile. Se il danno è maggiore dell'importo del canone (il maggior danno deve però essere provato dal locatore), il locatore potrà richiedere la differenza.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Stipulare un nuovo contratto di locazione.
     
  10. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Spiegati meglio.
    La sentenza di sfratto per morosita',contiene l'immediato mandato agli u.g.,vigili,etc pet il rilascio e sgombero locale.
    A meno che prima della sentenza il conduttore paga la morosita'ed il locatore l'accetta.
     
  11. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A me pare di capire che il contratto è sicuramente risolto in quanto il giudice ha convalidato lo sfratto per morosità.
    Da quella data in avanti la proprietaria-locatrice incassa dall'ex conduttore l'indennità di occupazione. Ciò fino a quando il locale verrà rilasciato spontaneamente oppure con l'intervento dell'ufficiale giudiziario.
    Ma non so cosa significhi che la locatrice "non ha mai dato mandato all'esecuzione della sentenza", come dice @antonello74. Mi risulta che l'ufficiale giudiziario provvede ai vari accessi per eseguire lo sfratto in base all'ordinanza del giudice; non occorre un "mandato" da parte del proprietario.
     
  12. antonello74

    antonello74 Ospite

    E l'avvocato che dovrebbe sollecitare da lui non si è visto mai nessuno che abbia notificato nulla.leggi strane,oltre tutto come già scritto il figlio della proprietaria sollecita il mio amico per andare a pagare i 3 rinnovi all'agenzia delle entrate poiché anche lui (la madre)a ricevuto la comunicazione dei mancati pagamenti,e mi chiedo:se lui non ha cancellato il contratto e sempre lui sollecita il pagamento dei rinnovi non è un tacito assenso ad un automatico rinnovo?? C'e' un avvocato nel forum??
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti entrambe le parti contrattuali sono coobbligati solidali per l'omesso pagamento dell'imposta di registro (dato che il contratto per l'AdE non risulta cessato).
    No, come già scritto. Non esiste una rinnovazione se c'è un provvedimento giurisdizionale che ha stabilito che quel contratto è risolto.
     
    Ultima modifica: 25 Agosto 2015
  14. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Evidentemente la proprietaria (o in sua vece il figlio) non ha provveduto a comunicare all'Agenzia delle entrate la risoluzione del contratto di locazione. Avrebbe dovuto comunicarlo consegnando copia della convalida di sfratto, dopo averla ottenuta dal Tribunale tramite il suo avvocato che ha seguito la pratica.
    Concordo con @Nemesis: malgrado ciò il contratto è e rimane risolto.
     
  15. antonello74

    antonello74 Ospite

    Allora perché pagare il rinnovo di un contratto che non esiste???
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perché all'AdE risulta vigente.
     
  17. antonello74

    antonello74 Ospite

    Peggio per la proprietaria che non lo ha cancellato,vero che la multa viene emessa a entrambi ma chi prima paga esonera l'altro a questo punto gli suggerisco visto che non ha nulla intestato a lui di non pagare più nulla per qualche mese e apposto a 1300 euro di risparmio andrà in un altro posto. Non è giusto,gli ha fatto lo sfratto e stato pagato di tutto anche le spese legali e si comportano così! Non meritano alcun rispetto certe persone.grazie
     
  18. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Anche secondo me il conduttore ha subito un'ingiustizia. Se, come hai detto, ha pagato tutta la morosità pregressa e continua a pagare l'indennità di occupazione (dello stesso importo del canone di locazione) si sta comportando correttamente.
    Ma doveva subito accordarsi con la proprietaria per stipulare un nuovo contratto! Ovviamente non può costringerla se lei non vuole: se ha deciso di vendere è logico che voglia il locale libero. Oppure non si fida più di quell'inquilino perché teme altre morosità in futuro.
    Quindi al tuo amico non resta che lasciare il locale e trovare un'altra sistemazione.
     
  19. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Uhhhmmm
    I locali si vendono solo se ben locati.
    L'ufficiale giudiziario arriva d'ufficio,non lo manda l'avvocato.
    Certo puo'far visita all'ufficio degli u.g.al Tribunale.
    Ma lo puo fare anche il locatore.
    Gli u.g.sono pubblici ufficiali con tutti i recapiti,nel Tribunale di pertinenza.
    Ottenuta la sentenza di convalida di sfratto,l'u.g.deve comunicare al conduttore e locatore quando fara'la prima visita.
    Alla prima visita non deve necessariamente essere presente l'avvocato del locatore.
    Basta il locatore stesso.
    Il legale ottenuta la sentenza di sfratto con vittoria delle spese legali si deve attivare per avere quanto gli spetta nei confronti del conduttore ed ottenuto il quanto rimborsare il locatore dellanticipo versato.
    Poi sono accordi tra le parti in piu'se il legale deve seguire la procedura di rilascio.A spese del locatore.
    Ma lo stimolo verso gli u.g.,lo puo'fare pure il locatore.
    Sono pubblici ufficiali con recapiti pubblici.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina