1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel condominio dove abito, dal Maggio 2012, sono in corso dei lavori di ristrutturazione condominiale. Circa un mese fa l'Amministratore, ci inviava resoconto finale dei lavori appaltati. Premetto che a seguito di temporeggiamento da parte dell'Impresa i lavori sono andati a rilento e non ancora ultimati ad oggi. Su dieci condomini, a quanto mi è dato di sapere, otto, hanno saldato il conto totale pro quota. La domanda ora è questa : Come funziona la certificazione da parte dell'Amministratore, per poter dar corso alla detrazione fiscale nel 2013 per l'anno 2012 ?. Se vale il principio di cassa, posso avere la mia certificazione, avendo saldato tutto ?. L'Amministratore sostiene che fin quando , non pagano tutti, non rilascerà certificazione ad alcuno. Perchè se ho saldato tutto il mio dare entro il 31/12/2012, non posso avere la mia certificazione ?. Come funziona il principio di cassa ? Aspetto Vostri consigli o riferimenti fiscali del caso. Grazie.
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Ciao!
    Allora, per il diritto alla detrazione vale il criterio di cassa, nel senso che occorre far riferimento alla data dell'effettivo pagamento delle spese sostenute entro l'anno d'imposta. Trattandosi di lavori condominiali, la regola è che il diritto alla detrazione spetta nei limiti della ripartizione millesimale delle spese e nei limiti delle quote effettivamente pagate, e che il diritto sorge contestualmente al versamento del relativo bonifico effettuato dall'amministratore.
    Pertanto, la detraibilità nasce con il bonifico del CONDOMINIO e se l'amministratore purtroppo NULLA ha bonificato entro il 31 dicembre 2012, anche se i condòmini avranno saldato interamente la quota a loro carico, non potranno avere la certificazione per l'anno 2012. Dovranno dunque aspettare l'anno 2014 per poter portare in detrazione la 1^ rata nel 730 o UNICO 2014.
    Se invece ha bonificato parte di quanto incassato dai condòmini, questi avranno diritto alla certificazione per il 2012 ma sempre nei limiti di quanto bonificato all'impresa (o anche professionisti).
    Saluti
    dolly:fiore:
     
    A celefini piace questo elemento.
  3. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie di cuore, Dolly, come al tuo solito, sei sintetica ed esauriente. Celestino Fini
     
  4. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Non esiste proprio!
    Se l'amministratore ha pagato la ditta è suo preciso dovere rilasciarvi la certificazione!
     
  5. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema è che alcuni di noi hanno saldato le loro quote per intero, alcuni altri no. L'Amministratore, purtroppo, non ha ancora saldato ad oggi i lavori effettuati. Lui sostiene che se la ditta esecutrice dei lavori emette fattura di saldo per ultimazione lavori, non può pagarla in quanto non ancora tutti hanno saldato le proprie quote. L'unica possibilità, è che ci rilasci la certificazione pro quota millesimi, degli acconti fatti al 31/12/2012.
     
  6. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Guarda Celefini che non è UNA possibilità... è quello che DEVE fare.

    Se per un totale lavori di 10.000 l'amministratore ha versato acconti per 5.000 (le cifre sono a caso) nel 2012, dovrà fornire le attestazioni per i 5.000 versati ai singoli condomini in ragione degli importi di spesa sostenuti da ognuno. Se dunque di quei 5.000 tu, con i tuoi millesimi, ne hai versati 200 (ancora cifre a caso), quelli ti dovranno essere certificati.
    Se l'amministratore omette di certificare procura un danno economico ai condomini che hanno pagato e, per questo, potrebbe essere chiamato a rispondere davanti all'autorità giudiziaria.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina