1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giovanni1974

    Giovanni1974 Membro Junior

    Buona sera a tutti, è la prima volta che scrivo su questo forum, spero possiate aiutarmi. Ho visto che c'è gente preparata, mentre per quanto mi riguarda sono al quanto incompetente in materia. Spero di essere chiaro nell'esporre il tutto. Ho firmato in novembre un contratto preliminare di compravendita di un appartamento nuovo e senza ancora gli allacci, dove abbiamo stabilito di comune accordo con il venditore (privato), che sarei entrato in possesso dell'immobile al rogito che doveva aver luogo il 28 febbraio 2012 senza clausole particolari. Su tale appartamento vi è un unico mutuo che comprende altri 3 appartamenti, quindi da quello che ho capito il venditore deve fare un frazionamento del mutuo, ma la sua banca stà facendo con comodo e quindi è improvabile che riesca per la data del rogito a trascrivere detto frazionamento. Io ho tutta la documentazione pronta per poter rogitare, compreso il parere positivo della mia banca, dove farò il mutuo. Ciò posto, in considerazione che per fine febbraio devo lasciare l'appartamento dove sono in affitto, ho chiesto al venditore se posso ricevere le chiavi per potere traslocare e andarci a vivere nell'attesa del rogito, che sarà spostato a quando il venditore sarà pronto con le pratiche. Detto questo visto che mancano ancora gli allacci, ed in teoria dovrei andarci ad abitare tra quache settimana, vorrei qualche consiglio/soluzione al mio problema tipo: posso fare io la richiesta per gli allacci? si può fare un contratto di locazione ad uso gratuito? come posso tutelarmi in tutto questo? cosa scrivere su un eventuale altro compromesso? in considerazione che il venditore non avrebbe problemi A darmi le chiavi se entrambi siamo tutelati. Vorrei qualche vostro consiglio, grazie a tutti....
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    si può innanzitutto fare fretta alla banca.. da novembre a fine febbraio intercorrono 4 mesi mi sembra possano bastare.
     
  3. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Da quanto ho capito la Banca non dovrebbe fare un frazionamento perchè altrimenti dovresti accollarti una parte di mutuo:. Essa dovrebbe fare un restringimento di ipoteca e lasciare così libero da iscrizioni l'appartamento che te acquisti per poi richiedere sullo stesso un mutuo.
    E' il venditore che deve muoversi e farsi sentire con la sua banca.
    A questo punto non resta altro che interessarsi presso la banca,magari assistito da un tecnico, e farsi confermare a quale punto si trova la richiesta. Certo in 4 mesi di tempo si fanno diverse cose. Ma il venditore cosa dice? Avete concordato qualche penale per ritardato rogito?
     
  4. Giovanni1974

    Giovanni1974 Membro Junior

    Grazie per le risposte, 4 mesi sono d'avvero troppi ma non dipende dal venditore ma dalla sua banca. Non abbiamo concordato per penali, ma sia io che lui vogliamo rogitare in fretta, lui per prendere i soldi io perchè avevo già dato disdetta per l'appartamento dove abito adesso e quindi devo andare via a fine di questo mese. Il problema maggiore e che se non si riesce a rogitare per il 28 febbraio non saprei dove andare ad abitare, per non parlare dello spostamento dei mobili. Altro mio problema e che devo pure fare gli allacci delle utenze acqua, luce e gas e anche lì passeranno dei giorni. Eventuali soluzioni da propormi?? Grazie
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    chiedere all'attuale locatario se ha già riaffittato l'appartamento. se così non fosse concordare una proroga di un mese.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  6. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Non so quanto tu debba pagare ancora al proprietario per il saldo, ma io sono molto contraria a concedere di entrare in un immobile senza il saldo...

    Tra l'altro, in una nuova costruzione gli allacci delle utenze devono essere chiesti (e probabilmente il proprietario l'ha già fatto...) dal costruttore, per poi fare le volture ai singoli, quindi ti troveresti senza acqua, gas, luce, ecc.
    Chiedi al tuo proprietario di lasciarti dentro ancora un pò, ovviamente pagandogli l'affitto...
     
  7. Giovanni1974

    Giovanni1974 Membro Junior

    Mi sa che mi tocca prorogare ancora per un pò l'affitto, solo che non mi sembra giusto che per un ritardo della banca per altro quella del venditore l'unico a rimetterci qualche soldo sono io...,
    Per rispondere a bolognaprogramme, al preliminare ho solo versato una caparra del 15%, e dopo aver parlato con il proprietario sono sicuro che gli allacci delle utenze devono essere ancora richiesti, ho sentito che per l'enel ed il gas non bisogna dichiarare da nessuna parte di essere il proprietario ma soltanto effettuare la richiesta ed i pagamenti... mha!!!
     
  8. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando dici che "mancano ancora gli allacci" cosa intendi? Se i contatori dell'energia elettrica e del gas sono già installati, non dovresti avere difficoltà a stipulare il contratto con l'Enel. In questo caso, produrrai una autocertificazione con la quale attesti che per "quella" casa hai richiesto o stai richiedendo la residenza in modo da poter fruire della tariffa favorevole per i"soliti" 3KWh. Se invece i misuratori non sono ancora stati installati, la faccenda è più lunga e difficilmente potrà concludersi entro la fine di febbraio. Ma il costruttore potrebbe magari farti un allacciamento provvisorio sfruttando la corrente di cantiere. Sempre ammesso che tale fornitura sia ancora operativa.
    Per l'acqua non credo ci siano problemi. Se no, cosa voleva rogitare il costruttore? Un appartamento senza utenze pronte?
     
  9. Giovanni1974

    Giovanni1974 Membro Junior

    Purtroppo ti confermo che mancano i contatori, quindi bisogna che io faccia la richiesta. Qundo ho visionato l'immobile davo per certo che vi erano i contatori, fra l'altro sul preliminare stà scritto: ""il promittente venditore garantisce che sono presenti le predisposizioni per gli allaciamenti alle reti pubbliche relative alle utenze (acqua, luce, gas)"", a questo punto mi sorge il dubbio cosa intendeva dire con quanto appena citato??? detto questo a chi spettano le spese per mettere i contatori?
     
  10. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Caro Giovanni1974, premesso che purtroppo senza analizzare nello specifico le scritture che avete fatto due sole sono le considerazioni che mi vengono da fare:
    1) in risposta al tuo quesito iniziale, se cioè puoi entrare in casa prima del rogito, nulla lo impedisce salvo che il venditore si daccordo (e mi sembra di si) e salvo che l'immobile abbia già il certificato di abitabilità ovverro sia già stata presentata dal tecnico che coordina i lavori dichiarazione di asseveramento.
    2)""il promittente venditore garantisce che sono presenti le predisposizioni per gli allaciamenti alle reti pubbliche relative alle utenze (acqua, luce, gas)"", a questo punto mi sorge il dubbio cosa intendeva dire con quanto appena citato??? detto questo a chi spettano le spese per mettere i contatori?" purtroppo sembrerebbe proprio di si.

    Ad ogni modo, veniamo al pratico. Come già suggerito da alcuni intervenuti, se possibile prorogherei l'affitto, aspetterei il rogito senza sborsare nel frattempo altri denari, e cercherei di imputare il almeno una parte del canone di locazione dell'affitto al venditore, visto che la mancata stipula del rogito non è dipendente da te ma da sua parte.
     
  11. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per la parte "tattica" ha ragione Jrogin. Per quanto invece riguarda la predisposizione degli allacci, funziona così: Il costruttore fa richiesta di forniture per n appartamenti. L'Enel esegue un sopralluogo, comunica al costruttore che dovrà pagare una certa cifra (quota distanza) per portare l'energia stessa nello stabile. Questa cifra è variabile in funzione della distanza che c'è fra le nuove utenze e la più vicina cabina di trasformazione che sia entrata in servizio entro il 1986 (a meno di modifiche legislative intervenute nel frattempo, ma non mi sembra). Appena pagato tale contributo, l'Enel provvede ad eseguire i lavori di posa e l'alimentazione dei contatori. Gli acquirenti degli appartamenti, stipuleranno poi, individualmente, i relativi contratti di fornitura, corrispondendo all'Enel la sola "quota potenza". Ossia un importo in funzione della potenza impegnata (3 Kwh, 4,5Kwh, 6 Kwh ecc. ecc.) L'attivazione, con i moderni contatori è quasi immediata in quanto viene gestita da centrale e non necessita più che un operatore si rechi sul posto. Il costruttore, si potrà rivalere (alcuni lo fanno, altri no) sugli acquirenti per farsi rimborsare la loro parte della predetta "quota potenza".
    Tutto ciò detto, intanto oltre a quanto detto dagli amici che mi hanno preceduto, chiederei al costruttore notizie sugli allacci. Se la risposta non ti soddisfa puoi anche chiedere all'Enel. Ti diranno a che punto sta la pratica di allacciamento, se occorrono permessi particolari, ecc. ecc. e, soprattutto quando prevedono di eseguire i lavori.
     
  12. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    nel mio caso,al compromesso ho avuto le chiavi per fare dei lavori di modifiche interne.nel tuo caso il venditore dovrebbe farsi carico dei costi del ritardo.lo togli dal totale del costo dell'immobile.comunque almeno la meta'.
     
  13. Giovanni1974

    Giovanni1974 Membro Junior

    Grazie a tutti, mi siete stati d'avvero d'aiuto, adesso ho le idee un po più chiare sul dafarsi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina