• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
ciao a tutti i partecipanti del forum.in questo momento di crisi economica, una famiglia che da circa 4 anni paga le rate di un mutuo acceso per l'acquisto della prima casa,si trova in difficoltà perchè il marito ha perso il lavoro e fatica a pagare la rata.
la domanda è questa: questi signori possono chiedere un allungamento del periodo per l'estinzione del mutuo così da avere rate più basse? è una pratica possibile? grazie molte
 
A

AlbertoF

Ospite
salve,
la domanda non è semplice proprio perchè manca la certezza di un reddito che ,nel caso dei mutui, è il fondamento principale.
comunque mon è stata specificata la durata dell'attuale mutuo, se è stato fatto a 10,15,20 anni.
In teoria, considerato il particolare momento che attraversiamo, è possibile allungare la durata del mutuo, rinegoziandolo e portandolo a 20 o 25 anni,così viene una rata più sopportabile. Questa operazione è conveniente anche alla banca perchè evita il ricorso alle pratiche legali con relative spese. Resta però il problema del reddito.
Altra alternativa: approfittare della attuale possibilità di bloccare per un anno il pagamento delle rate,cosa che le banche fanno normalmente
Alberto
 

Valentina86

Nuovo Iscritto
si...un nostro amico l'ha fatto....gliel'hanno "ospesa" x 1 anno...e paga solo gli interessi

in pratica lui pagava 900 euro al mese...adesso pagando solo gli interessi stà intorno ai 400...

sicuramente è un grande aiuto x un periodo difficile, anche se gli anno detto che alla fine pagherà di può (intendo alla fine dei 20 o 30 anni che siano di durata)
 

massaro tommaso

Nuovo Iscritto
Generalmente le banche non allungano la durata del mutuo perchè già contrattualmente stabilito con atto iscritto.
Moltissime banche, in caso di difficoltà SOSPENDONO il pagamento per 1 anno.
Attenzione però perchè il tutto non è gratis, ma anzi è molto costoso.
Ad esempio: per un mio cliente, la sospensione per un anno su un mutuo di € 140.000,00 gli è costata circa 8.000,00 euro.
Geom. Massaro
 

AugustoVisini

Nuovo Iscritto
Le banche di certo non vivono di Gloria... non sempre comunque concedono la sospensione ... ma non dimentichiamoci che sono state presentate per l'anno in corso circa 230.000 !!! richieste di sospensione... la situazione è grave e di conseguenza le Banche ci lucrano..e tanto !... Viva l'Italia e che Dio ce la mandi Buona.
 

Marinarita

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie per le informazioni che tutti voi avete fornito:affermazione: Grazie a Dio, non corro questo pericolo ( anche se i casi della vita non si possono mai prevedere) Informerò la figlia di una mia amica che sta passando un difficile momento di crisi a causa della perdita del lavoro:disappunto:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto