• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Carla66

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
ciao a tutti sono una new entry. Vi sottopongo un quesito non poco complesso. Mio suocero ha in proprietà una casa in cui vive lui nell appartamento sotto e figlio A nell appartamento sopra. Ha poi in comproprietà un terzo ognuno di due appartamenti insieme a moglie e figlioA . Era stato acquistato così in quanto il figlio A lavorava nella ditta di famiglia. Ora ho saputo che l altro figlio B che abita da più di 20 anni in uno degli appartamenti in uso comodato, sia da parte dei genitori che del fratello A paga IMU della parte dei genitori col proprio conto corrente ma tenendo i dati dei miei suoceri nella delega. In questo caso lui usucapisce in un futuro la loro comproprietà estromettendo il figlio A? Tengo a precisare che il figlio A ha sempre pagato la sua quota di IMU e non quella dei genitori
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
In questo caso lui usucapisce in un futuro la loro comproprietà estromettendo il figlio A?
No, in linea di massima la presenza di un contratto di comodato esclude la possibilità che, dopo 20 anni, il comodatario possa rivendicare l’usucapione.
L’utilizzo dell’immobile a titolo di comodato , presuppone il riconoscimento della titolarità altrui, se esercitato nei limiti assegnati dal contratto .
Se IMU viene pagata per conto dei genitori, non denota comportamento incompatibile con tali limiti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto