1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giorgiomi

    giorgiomi Nuovo Iscritto

    la mia è una strana situazione. In breve, sposato nel 1972, separato nel 1983, mai divorziato ( non chiedetemi perchè), convivo con una compagna da quasi trent'anni. Per un'infausta storia, la mia casa è sottoposta a ipoteche, la prima volontaria, le altri giudiziali.
    Una banca ha mandato un perito del tribunale, che proprio oggi ho ricevuto, per sottoporla all'avvocato, con il quale stiamo vedendo di fare una transazione per liberare tutto.
    Non potendo chiedere a nessuno, ( tutti in ferie), ho bisogno di sapere cosa significa la dicitura del perito che vado a scrivere: Atto compravendita registrato il 29/03/2006, con il quale il SIG. ............. cedeva e costituiva a favore della Sig.ra..............., il diritto di usufrutto generale e vitalizio si rileva che il sig. ... era coniugato in regime di separazione dei beni.
    La mia domanda è: comporta qualcosa di anomalo nei miei confronti o in quelli della mia compagna, non avendo ancora divorziato?
    E' una cosa che mi appresto a fare, ma avendo una situazione di ipoteche e debiti nei confronti di alcune banche, ( spero di mettere a posto tutto), e avendo firmato con me ( la mia compagna) un primo mutuo con ipoteca volontaria, antecedente ai fatti, il consiglio è di divorziare adesso o aspettare di essere super a posto?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Comporta che "il SIG. ..." (tu?) è il proprietario.
    E che "la Sig.ra ..." (tua moglie?) è l'usufruttuaria.
    Ma l'ipoteca è stata iscritta anche sul diritto di usufrutto (come presumo) o è limitata alla nuda proprietà? In quest'ultimo caso l'usufruttuaria non ha nulla da temere per la tua insolvenza. Se invece fosse iscritta anche per l'usufrutto, anche il diritto di usufrutto potrà essere senz'altro sottoposto a esecuzione.
    Per quanto riguarda la norma per l'ipoteca costituita sull'usufrutto e sulla nuda proprietà: art. 2814 c.c.
    Quindi l'ipoteca non si estingue per cause che dipendono dalla volontà dell'usufruttuaria-debitrice.
    Se esistono contemporaneamente due diverse ipoteche (una sulla nuda proprietà, l'altra sull'usufrutto), il titolare dell'ipoteca sulla nuda proprietà può espropriare l'intero bene, detraendo dalla somma ricavata quella corrispondente al valore dell'usufrutto. L'inverso però non è ammesso.
     
  3. giorgiomi

    giorgiomi Nuovo Iscritto

    Quando ho acceso il mutuo e ha firmato anche la mia compagna, la denominazione è: "terza datrice d'ipoteca e fideiussore".
    Per capire se hanno ipotecato anche l'usufrutto, cosa devo guardare nella pratica del mutuo?
    Saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina