1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. critorc

    critorc Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti
    mi trovo in una situazione un pochino complessa e non so come muovermi per fare le cose a norma di legge.
    Tre anni fa ho dato in affitto il mio piccolo bilocale a Milano, perchè con il mio ragazzo ci siamo trasferiti in Francia per motivi di lavoro. Ho anche provveduto a registrarmi all'Aire, sempre per essere a norma di legge.
    Adesso vorrei mandare la disdetta del contratto di affitto alla mia inquilina, perchè i miei genitori si sono trasferiti in un appartamento microscopico e non possono più ospitarmi quando torno. Anche sono anziani e hanno problemi di salute e io vorrei tornare a Milano più spesso per visitarli. Ora ecco i miei dubbi
    1 Per mandarle la disdetta alla scadenza dei primi 4 anni, devo riprendere la residenza a Milano?
    Devo cioè dimostrare che torno in maniera permanente? Non sarebbe così in verità, sarei spesso a Milano ma non sempre. Tra l'altro quando presi la residenza in quell'appartamento dieci anni fa, passò un messo comunale dopo un paio di mesi, lasciò un biglietto, il giorno dopo chiamai e tutto si risolse. Ora leggo che fanno controlli molto più accurati sulle residenze, ho paura quindi che mi sia negata e che la mia inquilina mi possa fare causa. Tra l'altro la sudetta non vive più nel mio bilocale da almeno tre anni, infatti dopo tre mesi che si era trasferita mi ha mandato una mail dicendo che per tre mesi sarebbe stata a Roma, mi chiese se poteva starci un' amico. Io ingenuamente risposi che per tre mesi non c'era problema, ma questa persona (che io non ho mai incontrato) è ancora dentro casa mia.
    2 Se dovessi fare il cambio di residenza e tornare in Italia, pagherei meno di IMU, ma ho un pò paura perchè nel caso di un controllo potrei avere dei guai, in quanto per noi resterebbe una seconda casa. Io preferirei pagare piu IMU e tenerla come seconda casa, perchè se pensano che abbia cercato di fare la furba mi si attaccano come le cozze. Posso riprendere la residenza in Italia per evitare possibili rogne con la mia inquilina, e poi dopo qualche mese riscrivermi all'AIRE in Francia in modo da avere la mia posizione regolarizzata con il fisco?
    Spero di essere stata chiara!!!!!
    Grazie a tutti

    Spe
     
  2. perugina

    perugina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    cosa è l'AIRE?
     
  3. critorc

    critorc Nuovo Iscritto

    E' l'anagrafe degli italiani residenti all'estero, in teoria ci se deve registrare dopo 3 mesi che si vive fuori dall'Italia. In pratica certifica che risiedo all'estero, e la mia casa a Milano risulta alla stregua di una casa al mare on in montagna:
     
  4. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    il fatto che la tua inquilina abbia verbalmente "sublocato il tuo immobile" credo che possa essere già motivo di risoluzione del contratto.
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se la tua coinquilina vive a roma penso le sarà difficile dimostrare la residenza a Milano, dunque su questo siete pari. in più avendo subaffittato non so quanto le convenga smuovere troppo le acque. hai provato a parlarle?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina