1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sjg

    sjg Membro Ordinario

    Durante i lavori nel mio appartamento, eseguiti nel 1987, togliendo le piastrelle anni venti e il cemento, è emerso un pavimento in legno, con una botola, imbarcato. La ditta ha provveduto a porre una rete elettrosaldata ancorata ai quattro muri portanti, ha quindi preparato la base per incollare un pavimento di legno.
    Oggi, circa 30 anni dopo i lavori, il proprietario dell'appartamento sotto al mio, che sta facendo lavori interni, togliendo il controsoffitto, mi ha mostrato il suo soffitto imbarcato. Mi ritiene responsabile del danno. Chiedo informazioni su come devo difendermi.
     
  2. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Semplicemente facendo vedere la struttura ad uno strutturista, architetto, ingegnere o geometra, che sanno valutare la situazione e ti relazioneranno la normale condizione del solaio in legno che per sua conformazione naturale, si imbarca sino a raggiungere la flessione max per sorreggere carichi permanenti nel piano superiore...
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Gli architetti possono essere strutturisti?
     
  4. CAFElab

    CAFElab Membro Attivo

    Professionista
    certo che si, non passiamo mica il tempo a studio a giocare coi coloretti :D

    Le travi in legno col tempo flettono, è una cosa del tutto naturale dovuta allo scorrimento delle fibre del legno, questo non comporta diminuzione della resistenza della struttura, tradizionalmente si usava smontare il solaio e rivoltare le travi
     
  5. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Neanche i medici passano il tempo così.[DOUBLEPOST=1412501081,1412500979][/DOUBLEPOST]
    Parliamo di intradosso e di estradosso?
     
  6. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Dipende a cosa serve questa domanda... quando si parla di solaio imbarcato, non si parla di intra o extra, non stiamo parlando di quote...
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    L'intradosso del solaio non è la faccia accorciata? L'estradosso non è la faccia allungata?
     
  8. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Intradosso del solaio e la quota della zona sottostante, mentre l'estradosso è la parte sovrastante. riferita ad un punto iniziale, piano sottostante oppure quota di marciapiede, ecc.; ma con il quesito iniziale non c'entra nulla.
     
  9. CAFElab

    CAFElab Membro Attivo

    Professionista
    I termini sono un po inusuali riferendosi a un solaio.
    Banalmente, rispetto a un arco, (un ponte, una cupola) l'intradosso è la superficie di sotto, l'estradosso quella di sopra.
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    tornando all'aspetto tecnico: è abbastanza normale che un solaio in legno, sicuramente vecchio, si sia imbarcato, se in fase di ristrutturazione si è ritenuto che era sufficiente una cappa armata a garantire la portata, è stato un intervento corretto, il vicino non può ritenere che la flessione del solaio sia un danno al suo appartamento in quanto è fiosiologico e non certo provocato dall'uso, tanto meno dal rinforzo
     
    A Daniele 78 e CAFElab piace questo messaggio.
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    al di la della disquisizione della differenza tra intradosso ed estradosso che si usa per superfici curve non per superfici incurvate dalle deformazioni; tutti sono partiti parlando di solaio in legno ma l' O.P. parla di pavimento in legno. Ora se la casa ha un solaio in legno, tutto in legno, deve essere una casa costruita alla fine dell' 800 oppure una amenità: e questo il buon @sjg avrebbe dovuto esserne consapevole, se non altro abitandoci. Il pavimento in legno è estremamente elastico e tra l'altro, con il trascorrere del tempo, rumoroso quando ci si cammina sopra. Quindi scrivere "è emerso un pavimento in legno" mi fa pensare ad un pianellato sul quale si getta il massetto di posa per le piastrelle.
    L'imbarcamento della struttura di un solaio in legno, entro certi limiti, è fisiologica in quanto si tratta di deformazioni che rientrano nel campo elastico: se si potesse invertire il carico le travi prima ritornerebbero dritte e poi, con il trascorrere del tempo si infletterebbero nell' altro senso.
    Quindi occorre una perizia di uno strutturista per capire se l'imbarcamento è nei limiti fisiologici oppure è dovuto ad un eccessivo sovraccarico.
     
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    dalla descrizione sommaria sia del solaio che dell'intervento, ho dedotto quanto sopra ho ipotizzato, esistono sistemi di rinforzo dei solai in legno che prevedono una cappa di calcestruzzo armato ed ancoraggi alla stessa struttura in legno, il solaio così rinforzato sopporta bene il normale carico dell'abitazione e si utilizza anche pe rlivellare il piano che nell'uso si è imbarcato[DOUBLEPOST=1412583049,1412582920][/DOUBLEPOST]il metodo è tanto valido che si utilizza anche per la costruzione di nuovi solai in legno con il corretto calcolo strutturale
     
  13. sjg

    sjg Membro Ordinario

    Ringrazio tutti per i commenti e chiedo scusa per il ritardo nel rispondere. Sì, la casa è molta vecchia e tutta la struttura orizzontale è in legno. Non ho una foto delle travi dell'appartamento sottostante ma allego delle foto del 1987 scattate durante il restauro dove l'imbarcazione è evidente. Inoltre, un pavimento in parquet, posato 28 anni fa, è rimasto sempre a piombo senza segni di cedimento. L'imbarcazione dei travi, scoperta dal proprietario dell'appartamento di sotto, si è resa evidente solo togliendo il vecchio controsoffitto. Rimane la questione di chi sia la responsabilità di un eventuale ripristino e se sono responsabile delle conseguenti spese. Ho già richiesto un sopralluogo di un architetto.
     

    Files Allegati:

  14. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non vedo come tu possa essere responsabile
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Come già detto da molti colleghi prima di me, è abbastanza normale la flessione (la freccia) nel solaio in legno. Il legno con il passare del tempo vuoi per umidità e per differenza di elasticità con la muratura tende a muoversi e a creare anche delle fessurazioni. Le trovi sia nei solai che nei tetti, ma non ci puoi far niente. L'unico legno (pardon mix di legni) che è poco soggetto a questi "movimenti" è il legno lamellare, ma essendo di concezione moderna non veniva usato per le case vecchie. Poi da testo unico dell'edilizia c'è una tolleranza del5% sulle misure, dobbiamo ricordarci che la casa ha le tolleranze del centimetro, non stiamo parlando di orologi dove la precisione scende al micron.
     
  16. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Beh, la precisione sale (aumenta), è l'errore che scende (diminuisce) arrivando al micron. No?
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    giusto jac grazie se non ci fossi tu a correggermi come farei!!
     
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    bisogna vedere le dimensioni delle travi portanti. dalla loro sezione e dalla lunghezza della trave si riesce a risalire se il solaio è stato progettato bene e quanto può essere caricato. Come era il pavimento originale? Con le piastrelle anni 20 come hai scritto tu o forse era fatto con dell'altro legno più resistente all'usura? L'architetto può andare bene, basta che abbia solide nozioni di strutture edili in legno.
    Certo che risalire al responsabile della flessione non sarà semplice sopratutto se ci sono stati diversi proprietari.
    Comunque io incomincerei a prevedere di posizionare una bella trave in ferro per impedire ulteriori movimenti del legno che può passare dalla deformazione elastica a quella permanente.

    Per chi vuole divertirsi ho trovato questo esercizio ed ho scoperto che la vecchia formula per calcolare il momento massimo in mezzeria è ancora valido: ql2/8

    http://www.traviuf.it/files/content/506437_41230_2_0/progetto-di-un-solaio-in-legno-a-semplice-o...
     
    Ultima modifica: 6 Ottobre 2014
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Mi sono capitati pochi solai in legno nella mia vita il primo è la vecchia casa di mia nonna ante 800, un'altro mi era capitato durante una vecchissima ristrutturazione a Milano, gli assiti in legno (i tavolati che stanno sopra le travi) sono sempre un pò imbarcati è praticamente e fisiologicamente impossibile che un solaio di questo tipo dopo 50-60 anni non si possa essere deformato.
    Anche i vecchi solai in C.A (anni 60/70) avevano (ed hanno problemi) di freccia (inflessione eccessiva) tant'è vero che quando si ristrutturano dei sottotetti i questi edifici molto facilmente lo strutturista prevede una bella "caldana in C.A" di rinforzo all'esistente altrimenti viste le nuove normative sulle costruzioni (2008) non passerebbero i collaudi. A maggior ragione il problema lo trovi su un solaio in legno.
    Scusa @sjg ma come ha fatto quello sotto a rilevare che l'inflessione del solaio era eccessiva?? Ha forse chiamato uno strutturista per verificarlo (tenendo conto del fatto che si tratta di edificio esistente molto vecchio), o damblè ha deciso LUI che il solaio è storto?? Perchè sarebbe bello capirlo anche per me.
     
  20. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Bèh, la legge della scienza dei materiali è veramente uguale per tutti e per sempre, nel nome di Luigi Menabrea, ingegnere e politico di origine piemontese.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina