1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. antoine

    antoine Ospite

    "I debiti assunti dall’Amministratore per conto del Condominio non sono più in solido, ma ciascun condomino èobbligato a pagare la sua parte" ha stabilito la SENTENZA SEZIONI UNITE CORTE CASSAZIONE 8 APR 2008 N. 9148
    Il che significa PARZIAREITA e non più SOLIDARIETA’ PASSIVA tra i condomini. Il creditore del condominio
    procede INDIVIDUALMENTE nei confronti dei condomini morosi secondo la quota di ciascuno e non per intero.Esempio :nel caso di fornitura del gasolio il fornitore agisce nei confronti di ogni singolo moroso
    Altro Esempio: rifacimento del tetto per 100.000 €. Il condominio non paga. Il creditore non può più agire sul cc del condominio perché contiene i versamenti del Condomini solventi.
    Quindi procede al pignoramento dei singoli morosi chiedendo i dati degli stessi all’amm.re: millesimi, delibera
    spesa e piano riparto
    Sono molto curioso di conoscere informazioni e riferimenti precisi in merito. Grazie Antoine
    PS sono nuovo nel sito. spero che questo 2° tentativo di inviare un messaggio vada in porto
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Anzitutto è bene scrivere che i debiti sono assunti dal condominio, che agisce tramite l' amministratore protempore.

    In questa prospettiva, si capisce che i debiti sono contratti dalla comunità residenziale nel suo insieme, e non da ciascun condomino per la propria parte (Se fosse così, ogni condòmino, singolarmente, dovrebbe accettare esplicitamente il proprio debito).

    La sentenza da te citata, ha forzato una situazione giuridica senza dare garanzie ai fornitori, che oggi si ritrovano in una situazione di estrema debolezza nei confronti degli enti condominio e degli amministratori.

    Per fortuna che la stragrande maggioranza degli amministratori ha una estrema ignoranza giuridica, e non si rende conto della estrema debolezza dei creditori, che non hanno più strumenti giuridici certi per tutelare i propri crediti.

    La proposta di riforma della legge condominiale, attualmente in fase di discussione in parlamento (oggi fa ridere ricordare questa proposta, ma è sempre meglio di niente), infatti, prevede la solidarietà passiva dei condomini nei confronti dei fornitori del condominio.

    In sostanza, attualmente vige in questo campo una completa anarchia giuridica, che mette nelle mani degli amministratori poteri e responsabilità immense.

    Per altri approfondimenti su questo argomento ti lascio il link che segue:
    La Community AziendaCondominio • Leggi argomento - Debiti del condominio, debiti condominiali
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina