• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Peppe libani

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buonasera a tutti,
Chiedo il vostro gentile parere riguardo la mia situazione un po' anomala..
Contratto in scadenza pattuiamo con il locatore di scalare gli ultimi due mesi di affitto dalla cauzione. Quindi da allora non emetto il solito bonifico mensile.
Adesso da un controllo con l Agenzia delle entrate mi accorgo che il contratto è stato chiuso proprio il momento in cui abbiamo preso la accordo di scalare la cauzione quindi sono rimasto in casa quasi 3 mesi senza contratto registrato. Il locatore scocciato ha risposto che sulla cauzione scalata non è il caso pagare le tasse.
Non ritengo sia un comportamento corretto,anche se l inadempienza riguarda solo pochi mesi.
E poi io scarico l affitto sul 730 e anche se il rimborso è misero lo ritengo un danno nei miei confronti.
Come muoversi in questi casi? Agire o lasciare perdere?
Grazie mille
 

plutarco

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buonasera a tutti,
Chiedo il vostro gentile parere riguardo la mia situazione un po' anomala..
Contratto in scadenza pattuiamo con il locatore di scalare gli ultimi due mesi di affitto dalla cauzione. Quindi da allora non emetto il solito bonifico mensile.
Adesso da un controllo con l Agenzia delle entrate mi accorgo che il contratto è stato chiuso proprio il momento in cui abbiamo preso la accordo di scalare la cauzione quindi sono rimasto in casa quasi 3 mesi senza contratto registrato. Il locatore scocciato ha risposto che sulla cauzione scalata non è il caso pagare le tasse.
Non ritengo sia un comportamento corretto,anche se l inadempienza riguarda solo pochi mesi.
E poi io scarico l affitto sul 730 e anche se il rimborso è misero lo ritengo un danno nei miei confronti.
Come muoversi in questi casi? Agire o lasciare perdere?
Grazie mille
Spocchioso!!!
 

Elisabetta2

Membro Ordinario
Professionista
Buonasera a tutti,
Chiedo il vostro gentile parere riguardo la mia situazione un po' anomala..
Contratto in scadenza pattuiamo con il locatore di scalare gli ultimi due mesi di affitto dalla cauzione. Quindi da allora non emetto il solito bonifico mensile.
Adesso da un controllo con l Agenzia delle entrate mi accorgo che il contratto è stato chiuso proprio il momento in cui abbiamo preso la accordo di scalare la cauzione quindi sono rimasto in casa quasi 3 mesi senza contratto registrato. Il locatore scocciato ha risposto che sulla cauzione scalata non è il caso pagare le tasse.
Non ritengo sia un comportamento corretto,anche se l inadempienza riguarda solo pochi mesi.
E poi io scarico l affitto sul 730 e anche se il rimborso è misero lo ritengo un danno nei miei confronti.
Come muoversi in questi casi? Agire o lasciare perdere?
Grazie mille
il locatore non capisce che in realtà gli hai pagato 2 mesi di affitto, sempre che tu non abbia fatto danni
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Come muoversi in questi casi? Agire o lasciare perdere?
Anche se hai ragione, forse è meglio lasciare perdere.
Il tuo svantaggio dal punto di vista fiscale è minimo, quindi valuta se è il caso di sostenere dei costi per avviare un'azione legale nei confronti dell'ex locatore.

E' opportuno che quando si rilascia l'immobile restituendo le chiavi venga redatto e firmato da ambo le parti il verbale di rilascio, in cui si attesta che non vi sono danni né pendenze di alcun genere.
 

Peppe libani

Nuovo Iscritto
Conduttore
Anche se hai ragione, forse è meglio lasciare perdere.
Il tuo svantaggio dal punto di vista fiscale è minimo, quindi valuta se è il caso di sostenere dei costi per avviare un'azione legale nei confronti dell'ex locatore.

E' opportuno che quando si rilascia l'immobile restituendo le chiavi venga redatto e firmato da ambo le parti il verbale di rilascio, in cui si attesta che non vi sono danni né pendenze di alcun genere.
Verbale redatto correttamente senza dani
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
Come muoversi in questi casi? Agire o lasciare perdere?
Lascia perdere: il locatore ci ha guadagnato praticamente nulla e tu ci hai rimesso praticamente nulla. Cosa vuoi fare? Denunciarlo per evasione fiscale, rientrando nella massa di tutti quelli che vengono illusi che l'evasione fiscale, che tanto danneggia l'Italia, sia questa o quella del barista che non ti rilascia lo scontrino per un caffè? L'evasione fiscale in Italia è simile a quella degli altri Paesi: i famigerati 100 miliardi e rotti con cui quasi tutti si riempiono la bocca provengono praticamente quasi tutti da attività illecite e/o criminali, il residuo rappresenta l'evasione "fisiologica" (che in Italia serve per sopravvivere), data, appunto, da eventi come quello citato o dal famoso barista o dal salumiere o dall'ancora più famoso idraulico, che sicuramente si comportano male e, quando possibile, vanno colpiti, ma la cui evasione certamente non è quella che ha determinato e determina lo sfascio della finanza pubblica, la quale certamente non verrebbe risanata dalla scomparsa solo di tale minima e misera evasione.
 

Pierfracesco

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Lascia perdere: il locatore ci ha guadagnato praticamente nulla e tu ci hai rimesso praticamente nulla. Cosa vuoi fare? Denunciarlo per evasione fiscale, rientrando nella massa di tutti quelli che vengono illusi che l'evasione fiscale, che tanto danneggia l'Italia, sia questa o quella del barista che non ti rilascia lo scontrino per un caffè? L'evasione fiscale in Italia è simile a quella degli altri Paesi: i famigerati 100 miliardi e rotti con cui quasi tutti si riempiono la bocca provengono praticamente quasi tutti da attività illecite e/o criminali, il residuo rappresenta l'evasione "fisiologica" (che in Italia serve per sopravvivere), data, appunto, da eventi come quello citato o dal famoso barista o dal salumiere o dall'ancora più famoso idraulico, che sicuramente si comportano male e, quando possibile, vanno colpiti, ma la cui evasione certamente non è quella che ha determinato e determina lo sfascio della finanza pubblica, la quale certamente non verrebbe risanata dalla scomparsa solo di tale minima e misera evasione.
 

merlo

Membro Attivo
Proprietario Casa
Scusa , tu hai avuto il vantaggio di non fare i bonifici degli ultimi due mesi di affitto, il proprietario ha rischiato di trovare danni all'appartamento e non avere la copertura della cauzione e vorresti anche denunciarlo !!!! ma mi faccia il piacere.....Ha sbagliato il proprietario perchè, da un inquilino così , doveva pretendere i bonifici fino all'ultimo mese e arrivare alla fine con la cauzione intera.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
il proprietario ha rischiato di trovare danni all'appartamento e non avere la copertura della cauzione
Questo è vero, ma le parti hanno agito così di comune accordo, secondo quanto scritto nel primo post:
pattuiamo con il locatore di scalare gli ultimi due mesi di affitto dalla cauzione.
Io concordo con te, @merlo: è opportuno che il proprietario trattenga il deposito cauzionale fino a quando verifica lo stato dell'immobile e sottoscrive col conduttore il verbale di rilascio.
Ma ritengo che le parti possano accordarsi diversamente, come è avvenuto nel caso di @Peppe libani.
 

merlo

Membro Attivo
Proprietario Casa
si va bene potevano concordare prima, ma quando una persona non capisce quanto ha rischiato il proprietario concedendole l'agevolazione, vuol dire che ha solo malafede e pregiudizi verso la categoria dei proprietari.
 

Peppe libani

Nuovo Iscritto
Conduttore
si va bene potevano concordare prima, ma quando una persona non capisce quanto ha rischiato il proprietario concedendole l'agevolazione, vuol dire che ha solo malafede e pregiudizi verso la categoria dei proprietari.
Quindi la restituzione della cauzione è una concessione che fa il proprietario, quasi un favore. .. una benevolenza.. ma stiamo scherzando? E poi la proposta di defalcare la cauzione è partita proprio dal proprietario.
Inoltre, malafede mia? Chiedo informazioni al riguardo e mi risponde scocciato " perché dovevo pagarci le tasse sulla cauzione"
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
perché dovevo pagarci le tasse sulla cauzione
Come dargli torto? In ogni caso ritengo che, nel contratto, ci fosse specificato (c'è in tutti) che il deposito cauzionale "non può mai essere imputato in conto pigioni": quindi il locatore ti dovrebbe aver fatto un favore, anche perchè lui aveva almeno un mese di tempo (dipende da ciò che era scritto sul contratto: nei miei c'è scritto fino a 2 mesi) per restituirlo. Ma, poi, in questa italietta in disfacimento, di cosa parliamo? Di punti di principio? Di qualche centesimo di evasione?
 

merlo

Membro Attivo
Proprietario Casa
Peppe Libani ha detto : "Quindi la restituzione della cauzione è una concessione che fa il proprietario, quasi un favore. .. una benevolenza.. ma stiamo scherzando? ............

Guarda che il proprietario, se l'appartamento non ha danni e se sono stati pagati eventuali oneri accessori , ti avrebbe restituito tutta la cauzione.
 

Peppe libani

Nuovo Iscritto
Conduttore
Allora, non siamo nel far west. La cauzione va restituita in ogni caso . In caso di danni va attivata la procedura come da legge. Esistono delle regole e vanno rispettate. Vivo n affitto da 15 anni x lavoro. Sono stufo di questo "fai da te". Ho già perso troppi soldi e subito troppi abusi
La legge va rispettata
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
La cauzione va restituita in ogni caso
A fine locazione il locatore può trattenere dal deposito cauzionale eventuali somme non ancora pagate dall'inquilino: canoni e/o oneri accessori (come la quota di spese condominiali a carico del conduttore). Lo può fare senza violare la legge.

Se invece vengono riscontrati danni all'immobile causati dal conduttore, allora l'entità del risarcimento non può essere valutata autonomamente.
Il locatore può trattenere il deposito cauzionale ma deve contestualmente portare la questione davanti al Giudice che si esprimerà in merito.
Ne abbiamo parlato recentemente in questa discussione:
Questo comunque non è il tuo caso.

Nella pratica in genere ci si accorda. Se non ci sono pendenze o danni di una certa rilevanza, è meglio evitare azioni legali costose che comportano tempi lunghi ed esiti incerti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto