1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. DanAle77

    DanAle77 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti.

    Ho acquistato un'unità immobiliare derivante da uno sdoppiamento di un precedente alloggio al quale era collegato un singolo spazio nel citofono condominiale.

    Visto che ora le unità immobiliari sono 2 serve un nuovo spazio nella plafoniera ma è impossibile ottenerlo (un condomino proprietario di più unità abitative avrebbe la possibilità di cedere uno spazio ma è poco incline alla contrattazione).

    Io ed il mio nuovo vicino ci troviamo pertanto a dover richiedere la sostituzione della plafoniera (peraltro rovinata e scarsamente funzionante) visto che secondo il regolamento comunale (Torino) tutte le plafoniere devono essere sostituite con plafoniere recanti l'incisione del numero civico e dotate di illuminazione a Led.

    Chi ci ha venduto la casa si è scontrato con l'amministratore che ha sempre sostenuto che l'intera modifica sarebbe dovuta essere sostenuta dal richiedente e che si sarebbe dovuto avvalere dell'elettricista condominiale che ha proposto un intervento a prezzi fuori dal mercato (circa 3000 euro).

    Come controproposta l'ex propritario ha contattato un elettricista di fiducia disposto a svolgere lo stesso lavoro per circq 1300 euro, ma l'amministratore si è sempre rifiutato di fornire l'autorizzazione dei lavori senza l'approvazione del condominio. Ha promesso di indire un'assemblea straordinaria, ma non l'ha mai fatto, ed oggi a quasi un anno di distanza ci troveremo a discutere della cosa in assenblea ordinaria.

    L'altro coinquilino ed io vorremmo proporre di utilizzare i 1300 euro datici dal precedente proprietario per provvedere alla sostituzione della plafoniera ma nel caso (molto probabile) che la cifra richiesta sia superiore, vorremmo che l'intero condominio partecipasse alla spesa eccedente.

    Ha una valenza legale quanto sto scrivendo? In fondo l'intero condominio beneficerebbe di un citofono a norma che cmq nel breve periodo andrebbe cambiato.

    È cmq necessaria l'autorizzazione da parte della maggioranza (anche se il rischio è che senza autorizzazione uno di noi resti senza citofono)?

    Un ringraziamento speciale a chi vorrà aiutarmi!

    Daniele
     
  2. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Se la spesa la sostieni interamente tu, non hai bisogno di alcuna autorizzazione.

    "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca" diceva Andreotti.

    Sarei curioso di sapere come saranno ripartiti i 1700 euro di differenza tra i preventivi... al tuo posto, in assemblea, chiederei all'amministratore lumi sui motivi che lo portano a preferire il preventivo più alto. Visto che ti ci trovi, chiedigli pure:

    - come ritiene conciliabile il farvi spendere circa il 120% in più con la condotta del buon padre di famiglia prevista per il suo ruolo;

    - come giustifica il rifiuto di eseguire e far eseguire il lavoro di fronte all'evidenza che il citofono è un bene comune e che è evidente che l'attuale non risponde a quanto richiesto dalla normativa comunale

    - Per quale motivo ritiene che abbiate bisogno di una autorizzazione sua o dell'assemblea per fare lavori che, se a vostro carico, a norma di codice potete fare senza alcun permesso preventivo (ma ATTENZIONE: su questo argomento potrebbe esserci una norma del regolamento di condominio)

    In assemblea portati 2 o 3 preventivi diversi, precisi e ufficiali e chiedi che l'assemblea deliberi su quelli. Fai presente che se il lavoro viene fatto adesso i 1300 euro li mettete, se aspettano che muoia l'attuale citofono non lo farete e l'intera spesa sarà ripartita come da legge. Fagli anche presente che ritieni che una delibera contraria potrebbe essere ritenuta lesiva del vs diritto all'uso del bene comune previsto dal codice e che valuteresti l'ipotesi di impugnarla, trascinando il condominio in un toubillon di spese legali... (questo sarebbe tutto da discutere e da dimostrare, ma detto con sufficente convinzione in assemblea ha sempre il suo peso!).

    Ciao e in bocca al lupo!
     
  3. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Se le unità sono due devono essere autonomamente indipendenti, l 'amministratore deve solo prendere atto dell'unità aggiunta al condominio efornirlo di tutti i servizi che sono a beneficio degli altri, servizi di cui in millesimi ne paga le spese.
     
  4. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non solo! ma se copntinua con questa condotta tu lo devi andare a denunciare alla forza pubblica: il citofono è un diritto imprenscindibile in una grande città. in un paesello basta dare una voce, in città se uno schiatta in casa, il corpo deve andare in decomposizione prima che qualcuno arriccia il naso...
    tu devi solo pagare, come è giusto, il tuo filo del citofono, e non hai bisogno di alcuna autorizzazione, prendi un citofonista e gli fai fare una semplice aggiunta del valore a dire tanto di un centinaio di euro comprensivo dell'apparecchio, il resto è solo un troppo lauto guadagno del citofonista. tutto quello che è abbellimento, ammodernamento deve essere deciso in assemblea e ripartito non in millesimi ma in parti uguali sia per chi ha un locale che per chi ha un intero piano - se ha un solo citofono. poi addirittura se il comune di torino ha deliberato che la plafoniera va cambiata non è proprio solo affar tuo. (ma in cher mondo viviamo!)
     
  5. DanAle77

    DanAle77 Nuovo Iscritto

    Grazie mille a tutti,

    faró tesoro dei vostti suggerimenti. In questi giorni cercheró di ottenere un altro paio di preventivi. La riunione è giovedì.

    Utilizzeremo quei soldi che ci sono stato dati dal vecchio proprietario o per la sostituzione del citofono o per una causa nei confronti dell'amministratore. In entrambi i casi saranno ben spesi! :)
     
  6. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La causa è meglio farla nei confronti del Condominio se vi verrà negato il consenso alla sostituzione della pulsantiera del citofono.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina