1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. farfallina

    farfallina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Un saluto a tutti. Ho un problema di questo tipo: ho sostituito i vecchi infissi (2 portefinestre + 3 finestre) con altrettanti dotati di nuove vetrocamere con vetri bassoemissivi ed antirumore che rispecchiano le direttive emanate sul risparmio energetico, questo anche perchè fino al 30/6/13 posso usufruire della detrazione del 55% . Dopo il montaggio ho visto che i telai di legno erano strisciati e 5 lastre di vetro avevano delle bollicine all'interno dei vetri. Interpellato il costruttore degli infissi, è venuto a vedere assieme al vetraio i difetti da me lamentati,e la risposta che ho avuto è che è possibilissimo che questo tipo di vetri abbia questi difetti. Praticamente esiste un disciplinare per la qualità standard dei vetri, e poichè a 1 metro si vede fuori dalla finestra senza problemi, me li devo tenere così. I telai verranno riparati. Faccio presente che quando ho fatto l'ordine, nessuno mi ha messo a conoscenza di questo disciplinare, negandomi di fatto la possibilità di scegliere se accettare o meno il rischio. Ovviamente ho fatto una raccomandata al costruttore con i vizi su esposti, ma vorrei sapere se è vero che non posso fare niente (ha detto che il giudice mi darebbe torto, si vede che ha esperienza!!)
    Qualcuno del forum può darmi un consiglio? Grazie per una risposta veloce
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
  3. farfallina

    farfallina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta, ho trovato il disciplinare però mi rimane ancora il dubbio e cioè se un accordo fra ditte (a discapito dell'utente finale) ha valore di legge oppure no; sopratutto perchè è mancata l'informativa al cliente al momento dell'ordinativo. A questo punto il codice di consumo non serve ad alcunchè. Grazie per la disponibilità
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina