• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

paoloc15

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Salve a tutti, abito in condominio e al piano seminterrato c'è la corsia dei garage con 40 box auto.
Avendo la necessità di sostituire la serranda basculante perchè pericolosa per la continua rottura delle molle e dei tiranti, in commercio non sono reperibili pezzi di ricambio perchè le serrande a molla non vengono piu commercializzate (costruiscono solo serrande basculanti con i contrappesi)
Le nuove serrande con i contrappesi hanno i montanti laterali di 15 cm ed essendo già la porta stretta si riduce l'entrata del garage di 16 cm.
Volevo sostituire con un modello di serranda avvolgibile a molla perchè i montanti laterali sono solo di 2 cm. e la porta del garage diventa piu larga.
Ho già avvisato l'amministratore del condominio per essere autorizzato (specificando il motivo della sostituzione e la foto della nuova serranda a molla) con e-mail di settembre 2016 e non ha mai risposto. (Ho copia che l'amministratore ha letto la mia istanza)
Mi devo rivolgere ad un Geometra per comunicare al Comune l'inizio dei lavori essendo una innovazione il cambio di serranda con un nuovo modello?
Il condominio può bloccarmi i lavori per l'installazione di un nuovo modello di serranda (La doghe della basculante sono verticali mentre quella a molla sono orizzontali) anche se ho già avvisato l'amministratore e questo non mi ha mai risposto?
 
O

Ollj

Ospite
#2
Il Condominio non può eccepire alcunchè; importante che mantenga la stessa esteticità del manufatto. Quanto al Comune, la ritengo attività edilizia libera; nessun titolo abilitativo Comunale è richiesto; a scanso di equivoci interpelli Uff. Tecnico suo Comune
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
#4
Credo che sia opportuno fare una comunicazione al condominio. Nella comunicazione metterei una foto della serranda nuova.
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
#6
Se prima le doghe erano verticali e adesso orizzontali, non mi sembra ci sia la stessa esteticità.....
Ossia se le doghe della nuova serranda sono messe orizzontalmente laddove quelle delle altre serrande sono messe verticalmente l'estetica potrebbe essere messa in discussione da qualche condòmino, ecco perché è bene acquisire il nulla osta dal condominio.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#10
Va da se che se tutti sono unanimi nel permettere ...in teoria nessuno dovrebbe poi protestare.

Ma ciò non toglie che senza un "benestare" firmato da tutti la possibilità che poi contestino a cose fatte resta aperta,
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#11
Qui siamo in un interrato, basta mantenere gli stessi colori e nessuno potrà rivendicare per l'estetica, serve solo fare una comunicazione al comune e nient'altro
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
#12
Qui siamo in un interrato, basta mantenere gli stessi colori e nessuno potrà rivendicare per l'estetica, serve solo fare una comunicazione al comune e nient'altro
Ma perché rimanere con il dubbio che qualche condomino storca il naso? Che ci vuole a informare i condòmini? E' anche un segnale di trasparenza.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
#13
Nessuno ha posto un problema che si è verificato nel mio piano interrato, area box.

Chi paga l'elettricità per alimentare la serranda avvolgibile?

Dovete sapere che da me ben 5 condomini su 20, dell'area box, hanno installato la serranda avvolgibile anziché la basculante tradizionale, fregandosene dell'estetica, senza avvisare nessuno, e soprattutto utilizzando l'energia elettrica condominiale.

Sono anni che la cosa va avanti e nessuno ha mai detto niente: come vedete, dipende dal condominio in cui ci si trova! Se stai in un condominio con un rompiballe, ti pianta un pippone infinito e fa mettere all'ordine del giorno della prossima assemblea. Se stai nel mio condominio, si arriva anche oltre: abbiamo persino un caro signore che alimenta la sua vettura elettrica a spese del condominio.

Il mio consiglio, quindi, è fare tutto senza dire niente a nessuno, anche perché più cose dici, più cose scrivi, più persone informi anticipatamente, più troverai qualcuno che ti rompe le palle solo per il gusto di farlo.

Almeno sulla colorazione, però, fai una cosa decente: se le altre sono basculanti grigie, non fare un'avvolgibile rossa!
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
#14
Dovete sapere che da me ben 5 condomini su 20, dell'area box, hanno installato la serranda avvolgibile anziché la basculante tradizionale, fregandosene dell'estetica, senza avvisare nessuno, e soprattutto utilizzando l'energia elettrica condominiale.
Una domanda da porre è: quanti Wh vengono consumati manovrando la serranda, ad esempio, 4 volte al giorno? Dai Wh scaturisce una parte della spesa che è a carico del proprietario del box.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
#15
Una domanda da porre è: quanti Wh vengono consumati manovrando la serranda, ad esempio, 4 volte al giorno? Dai Wh scaturisce una parte della spesa che è a carico del proprietario del box.
Io non lo so. Non riesco a quantificare. Solo un installatore di serrande avvolgibili per box può dare una stima. E poi c'è motore e motore, ce ne saranno certi che consumano di più, ed altri che consumano di meno. Ci sono le serrande avvolgibili con telecomando, e quelle senza telecomando ma con chiave. Magari il motore azionabile col telecomando consuma di più perché l'apparecchio sta in perenne ricezione di un potenziale segnale di richiesta apertura da parte dell'occupante, con la pressione del pulsante sul telecomando.

Di sicuro posso dirti che.... il consumo è maggiore di zero! :)

E nel mio condominio, la spesa per 5 serrande avvolgibili radiocomandate la paghiamo tutti. E in più foraggiamo anche il genio che ci ricarica l'auto elettrica personale, perché siamo tanto buoni e l'amministratore fa lo struzzo con la testa infilata nella sabbia.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
#17
Quello è un furto di energia e va perseguito: non è lui ad essere genio, siete voi ad essere timorosi.
Io non ho mai sollevato il problema seppure non gradendo la situazione... Alcuni miei vicini di casa però non solo l'hanno sollevato, ma hanno stimato i consumi rubati al condominio e hanno avvisato l'Amministratore "per sua informazione e azione".

L'Amministratore lascia cadere alle ortiche, puntualmente, la questione, e il parassita continua a fare gli affari suoi.

Tra l'altro mi sono accorto che l'Amministratore è condomino, e ciò sarebbe pure vietato dal regolamento di condominio CONTRATTUALE, quindi a guardare bene le cose, sarebbe da mandarlo via subito e prendere un'amministrazione ESTERNA AL CONDOMINIO, ma ci vogliono le solite maggioranze assembleari che in un condominio popolato, con tanti che osannano l'amministratore solo perché fa ciò che dovrebbe fare e per cui è pagato, e sovente anche MENO, è difficilissimo raggiungere la maggioranza.

Il principio di base è che se uno il coraggio non ce l'ha, non può darselo, e io ho la netta sensazione che l'Amministratore o è foraggiato dal condomino ladro di energia elettrica affinché se ne stia zitto e buono, oppure in alternativa ha paura di ritorsioni e quindi fa melina col classico, "Finché la barca va, lasciala andare".

Detto questo, tornando al problema principale del thread, io senza avvisare nessuno metterei una serranda avvolgibile della stessa colorazione delle basculanti, metterei il motore elettrico ma anche un contatore a defalco che quantifichi i consumi, così l'Amministratore è libero di leggere il contatore o di riceverne le foto coi consumi, addebitando il dovuto.

Se cominci a chiedere l'autorizzazione ai condomini, trovi sempre quello frustrato / gelosetto / rompiballe di turno, che comincia a far mandare raccomandate all'amministratore con messa in mora e richiesta ripristino stato ante operam, frignando qua e là e raccogliendo deliranti consensi da altri condomini che evidentemente non hanno una vita, se non per rompere le palle agli altri su problematiche assolutamente inesistenti come questa, specialmente se uno piazza pure il misuratore e paga i suoi consumi.

Non si tratta di una pesante modifica strutturale che limita o pregiudica il diritto altrui, quindi per me non ci sono problemi.

Vale il noto principio "Quando sono troppi i galli a cantare, non si fa mai giorno", che calato in questo contesto significa, "Se cominci a chiedere parere a troppa gente, passerai la tua vita ad aspettarne il responso unanime a maggioranza assembleare, in data calende greche".
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto