1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jollygirl

    jollygirl Nuovo Iscritto

    Salve! Anche io ho un piccolo problema per il sottotetto. Premetto che è in parte calpestabile e che non vi passa alcun tubo o antenna condominiale. Io sono al terzo ed ultimo piano tuttavia, l'inquilino del primo piano, vorrebbe appropriarsi di una parte per farne un ripostiglio. Non mi sembra giusto il concetto ma, purtroppo, l'amministratore sembra essere schierato a favore di questo condomine. Potrei chiederne l'uso in esclusiva? In tal caso sarei tenuta a pagare la manutenzione del tetto esclusivamente a a mie spese? Sapreste inoltre indicarmi come avverrebbe eventualmente la nuova ripartizione millesimale? Grazie a tutti
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    se il sottotetto è comune nessuno può occuparlo se non in accordo con tutto il condominio. Se si diventa proprietari del sottotetto, dopo regolare atto notarile, la manutenzione del manto di copertura resta sempre a carico di tutto il condominio in caso di mautenzione.
     
  3. jollygirl

    jollygirl Nuovo Iscritto

    Grazie Leontino. Quindi dovrei acquistare il sottoteto regolarmente oppure sai se posso chiederne l'uso in esclusiva visto che, qualcuno che solitamente il sototetto è di pertinenza dell'ultimo piano? Ancora tante grazie
     
  4. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sono certo che puoi richiedere a tutti i condomini l'uso esclusivo, ma sono altrettanto certo che non te lo concederanno. Nel caso che il sottotetto fosse così ampio da poterne ricavare un sgabbuzzino di uguale metratura per tutti i condomini vedi che questi forse accetteranno.
     
  5. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    se non citato diversamente nell'atto notarile, la proprietà del lastrico solare è di proprietà dell'appartamento dell'ultimo piano
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    solo se citato nell'atto notarile può essere di proprietà dell'ultimo piano e non viceversa:daccordo:

    ;);)
     
  7. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    A asialuna piace questo elemento.
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ti ringrazio x il link, ma fa riferimento al lastrico solare e non del tetto (SOLAIO):daccordo:
     
  9. mtr

    mtr Membro Attivo

    Per mia esperienza se nell'atto non è specificato che il sottotetto appartiene all'ultimo piano, esso è condominiale. Anni fa comunque ho progettato degli spazi ricavati dalla suddivisione di un sottotetto e tali spazi sono statiassegnati -al pari di una cantina- ai singoli condomini di TUTTO il caseggiato.
    Dunque se qualcuno fa richiesta di utilizzo probabilmente ha titolo -IN TEORIA.
    In pratica è necessaria una divisione, un'assegnazione di uno spazio per ciscun appartamento, una revisione millesimale per conteggiare il sovrappiù.
     
  10. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    La risposta la troviamo nella sentenza n. 4744 del 14 settembre 2005 del Consiglio Stato: "Il sottotetto di un edificio può considerarsi pertinenza dell'appartamento sito all'ultimo piano solo quando assolva alla esclusiva funzione di isolare e proteggere l'appartamento medesimo dal caldo, dal freddo e dall'umidità, tramite la creazione di una camera d'aria e non anche quando abbia dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l'utilizzazione come vano autonomo. In tale ultima ipotesi, l'appartenenza del bene va determinata in base al titolo, in mancanza o nel silenzio del quale, non essendo il sottotetto compreso nel novero delle parti comuni dell'edificio essenziali per la sua esistenza o necessarie all'uso comune, la presunzione di comunione ex art. 1117 n. 1 c.c. è applicabile solo nel caso in cui il vano, per le sue caratteristiche strutturali e funzionali, risulti oggettivamente destinato, sia pure in via potenziale, all'uso comune oppure all'esercizio di un servizio di interesse condominiale".
    Esso, tuttavia, realizza una funzione diversa dalla mera camera d'aria quando sia destinato all'uso comune di tutti i condomini, come nel caso in cui sia dotato di una comunicazione diretta con il vano scale comune".
    Dunque, il sottotetto appartiene di regola al proprietario dell'ultimo piano rispetto al quale assolve funzione di isolamento termico, e non al condominio (sempre che i contratti di acquisto non dispongano diversamente).
    Occorre però accertare, caso per caso, se e come il sottotetto comunica con le scale, per capire se invece lo si può considerare oggettivamente al servizio delle parti comuni. In tal caso, infatti viene considerato parte comune.
    Il sottotetto di un edificio costituisce una pertinenza dell'appartamento sito all'ultimo piano solo quando assolve la funzione esclusiva di isolare e proteggere lo stesso dal caldo, dal freddo e dall'umidità mediante la creazione di una camera d'aria, non anche quando abbia dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l'utilizzazione come vano autonomo: in quest'ultima ipotesi, se il sottotetto risulta oggettivamente destinato, sia pure in via solo potenziale, all'uso comune o all'esercizio di un servizio di interesse comune, opera la presunzione di comunione ex art. 1117 c.c. (Cass.4266/1999).
     
    A jollygirl piace questo elemento.
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    indipendentemente che si raggiungie con il prolungamento della scala comune o per una scala privata, se dal titolo di proprietà risulta al servizio dell'ultimo piano, tale può farne quello che vuole anche con la costruzione di un sopralzo, sempre che le norme tecniche lo prevedano:daccordo:
     
    A jollygirl piace questo elemento.
  12. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    Sappiamo anche che i notai peccano sempre molto di chiarezza nel determinare i confini verticali degli alloggi: molte volte gli appartamenti dell'ultimo piano non hanno indicato come confine superiore "area comune del sottotetto", anzi sono privi di confine in quella direzione....
    Come puoi interpretare una situazione di questo tipo?
     
    A jollygirl piace questo elemento.
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    l'intepretazione può avere tanti significati dipende da che la vuole interpretare, di solito il costruttore si riserva l'ultimo piano per se, se questo non è avvenuto, sarà stato lasciato a disposizione di tutto il condominio se dal titolo non risulta diversamente, in caso di silenzio vige il c.c. :daccordo:ciao adimecasa
     
  14. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Adime, talvolta sembri un "filosofo."
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ora ho capito chi ha il dente avvelenato:disappunto::disappunto::daccordo::daccordo::fiore:

    Aggiunto dopo 1 :

    quella frase me la son legata ha un dito e non intendo risponderti nelle disussioni che dovrebbero sortire :idea:su propit
     
  16. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Adime, a parte gli scherzi, ma il verbo sortire che sta per uscire viene usato nel dialetto della provincia di Firenze, e non avrei mai potuto pensare che nel bergamasco ci fosse un dialetto simile.
    Illuminami:idea::idea:
     
  17. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    si vede che sei rimasto nel tuo piccolo orto, e quando senti parole tue non pensi che abbiano varicato la toscana
     
  18. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Hai visto che sono riuscito a farti rispondere!:risata:
     
  19. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    stiamo parlando di immobili in liguria risalenti ad inizio secolo... il soffitto dell'ultimo piano è in cannecciato, quindi nemmeno praticabile...
     
  20. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se non è praticabile e dal titolo non risulta di proprietà di nessuno, serve solo da copertura al condominio, e quindi è di proprietà del condominio, in base ai mm. di pp. tabella A. ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina