1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. basilico

    basilico Membro Attivo

    Ciao a tutti, vi chiedo aiuto
    Oggi mi è arrivato il rendiconto e mi vedo addebitata una spesa di tot € che non mi risulta sia stata approvata in assemblea, ho contatto l'amministratore il quale mi dice che questa spesa è stata fatta per fare in modo di rendere visibile i civici dei caseggiati, ora mi chiedo ma non andrebbe cmq comunicata la cosa ?


    grazie
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Forse dovresti spiegare meglio. In cosa consiste precisamente questa spesa?
    E' stata addebitata "ad personam" o è stata ripartita tra tutti i condòmini?
     
  3. basilico

    basilico Membro Attivo

    la spesa è stata fatta per rendere visibile , tramite affissione di un cartello su un muro, i civici dei caseggiati essendo un palazzo unico ma con 2 portoni.
    La spesa è stata ripartita fra tutti
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    E' pur vero che l'amministratore, ai sensi dell'art. 1135 c.c. ult.co., non può sostenere spese di natura straordinaria salvo che rivestano carattere d'urgenza, però l'importante è che egli relazioni i condòmini durante la prima assemblea che andrà a convocare. Ovvero l'assemblea deve essere chiamata a ratificare l'operato dell'amministratore. Orbene, se la spesa è stata inserita a consuntivo e l'assemblea approva a maggioranza, sarà tutto regolare. Diversamente, se la spesa non è stata (o non verrà approvata) non potrà essergli riconosciuta.
     
  5. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Penso che l'amministratore abbia fatto apporre il cartello in seguito alla richiesta di qualche condomino e per ovviare ad eventuali disguidi nella consegna di posta e/o pacchi ecc. Si tratta certamente di una spesa di modesta entità che secondo me può rientrare nelle competenze dell'amministratore, altrimenti si arriva all'assurdo che per sostituire una lampadina bruciata o per mettere una maniglia ad una porta che si apre con difficoltà occorra convocare un'assemblea.
     
    A Alessia Buschi, , bolognaprogramme e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    L'amministratore non ha bisogno di evidenziare i numeri civi per conoscere l'indirizzo se la fatto e stato interpellato da qualcuno dei condominio o del consigliere ed essndo una modica spese la potuto fare anche senza l'autorizzazione dell'assemblea ciao:daccordo:
     
    A piace questo elemento.
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Condivido, non avendo specificato basilico l'entità della spesa.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina