1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. france61

    france61 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buongiorno a tutti gli utenti. Sono il capo condomino di una palazzo di nove appartamenti (a conduzione autonoma), di cui solo uno di proprietà, durante un temporale siamo stati colpiti da un fulmine che ha provocato alcuni danni irreparabili come la rottura della centralina (G:B:D:) del cancello automatico, l'alimentatore principale (4888c Comelit)e un secondario dell'impianto videocitofonico. La mia domanda é: il proprietario degli 8 appartamenti si può rifiutare di accollarsi le spese straordinarie?
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Voi siete dei conduttori. Le spese straordinarie su elencate, salvo non vi siate obbligati contrattualmente, spettano al locatore.
    P.s. essendoci un unico proprietario non esiste alcun Condominio, bensì una pluralità di contratti di locazione.

    Si faccia contattare al più presto la Compagnia di Assicurazione, il termine di decadenza solitamente é assai breve (pochi giorni)
     
    Ultima modifica di un moderatore: 11 Agosto 2015
  3. fiorio

    fiorio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Il condominio esiste, perché ggli appartamenti sono nove, di cui uno di proprietà, come dice france 61 all'inizio, e gli altri otto in locazione da un altro proprietario (si desume dal fatto che france dice che otto, e non 9, sono tutti di un proprietario).
    2 proprietari=condominio.
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Grazie.
    Vero gli immobili sono 9 e ci sono due proprietari. Esiste quindi condominio.
    Quanto alla spesa nulla muta rispetto a quanto già indicato; anzi, legalmente, @france61 non ha titolo alcuno d' intervenire: il c.d. capo palazzina non é normativamente riconosciuto (salvo agisca su formale mandato del proprio dominus e ciò a nulla rileva con il condominio)
     
  5. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Essendoci un condominio:
    La spesa dovrà essere sostenuta e programmata fattivamente solo dai condòmini (i due proprietari).
    Uno di questi, a sua volta e ove ne avesse titolo contrattuale, potrà rivalersi sui propri conduttori.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il proprietario/locatore, no?
     
  7. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Certo.
     
  8. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le spese straordinarie sono di norma sempre a carico del proprietario. Egli avrà facoltà di chiedere l'adeguamento del canone
    maggiorandolo del 3%(??) sull'importo totale della spesa sostenuta.
    La tigre di Propit sarà pronta a "sbranare" meglio il quaqquaraquà di Quiproquo. Buon appetito...
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tale facoltà, nel caso di locazione a uso abitativo, è legittima solamente se è stata espressamente pattuita nel contratto di locazione.
    Nel caso di locazione a uso diverso da quello di abitazione, ex art. 23 della legge n. 392/1978, il locatore può chiedere al conduttore che il canone venga integrato con un aumento non superiore all'interesse legale (attualmente, della misura dello 0,5% annuo) sul capitale impiegato nelle opere e nei lavori effettuati, dedotte le indennità e i contributi di ogni natura che il locatore abbia percepito o che successivamente venga a percepire per le opere eseguite.
     
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Di norma o sempre?
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Di norma (art. 1576 c.c.), sempre.
    Nelle locazioni a uso abitativo "libere" la materia è rimessa alla determinazione delle parti. Che possono anche stabilire, in deroga alla norma di cui sopra e all'art. 1609 c.c., che tutte le spese di manutenzione, sia ordinaria sia straordinaria, siano accollate al conduttore.
     
  12. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Allora 'di norma' nel senso di 'secondo la norma'. Il che è ovvio, in quanto nulla si può fare fuori della norma!
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Prova a domandare al padre, Oroveso.
     
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando si usa nel parlare o nello scrivere "di norma o normalmente" si sottende sempre con le "dovute eccezioni..."
    E mi meraviglio che dopo la frequenza nel convitto dei
    FradJACOni ti sia rimasto solo lo sfizio di punzecchiare senza
    costrutto...ma non saresti un giocatore baro...e quindi ben
    vengano le tue allegre e puntuali "capriole" letterarie o grammaticali. Come farebbe senza di esse Quiproquo???
     
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non si sottende, ma si intende.

    In realtà di norma (ossia di regola) costruisco senza punzecchiare.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 11 Agosto 2015
  17. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il verbo sottendere esiste e viene usato in senso figurato...Se uso
    "s'intende" significa certezza...se uso "sottende" il significato è più sfumato e quindi meno certo...E siccome sono sempre certo di essere incerto prefrisco usare il "sottende"...Cappitto mi hai bel giuvannin??? Grazie comunque...continua pure così che ci piaci un mondo...qpq.
     
  18. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Intendi riferirti alla fuzzy logic?
     
  19. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No..mi riferisco alla logica di FradJACOno che in contrasto con i dieci comandamenti passa disinvoltamente da una identità all'altra,
    dimostrando che solo barando si vince al gioco oppure si sfugge agli
    improperi di alcuni amici di Propit fra cui il qui presente Quiproquo.
    Cappitto mi hai??? Mio bel pokerista???...
     
  20. france61

    france61 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina