1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rosellina57

    rosellina57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera, sono proprietaria di un piccolo appartamento in cui sono stati fatti dei lavori di ristrutturazione con dei costi per me insopportabili. Certi mesi tra spese ordinarie e straordinarie non basta il mio stipendio. Sto pagando ogni mese una quota più bassa di quella dovuta (300 euro invece di 400 ) accumulando un debito di 1600 euro. L'aministratore minaccia di passare alle vie legali se non saldo il tutto entro pochi giorni.
    Cosa può succedermi? Si tenga presente che io pago regolarmente quello che posso permettermi con le mie entrate. Ringrazio per le risposte.
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Può succederle che le arrivi dall'oggi al domani un Decreto Ingiuntivo, cui lei non sarà in grado di eccepire legittimamente alcunchè; infatti il fatto che il condòmino versi in una situazione economica non adeguata è per la legge irrilevante; comprendo le sue difficoltà ed il fatto che il suo non far fronte all'impegno sia dettato dall'onerosità della spesa straordinaria, ma così stando le cose le converrà pagare.
    Se fosse nella impossibilità può chiedere un piccolo finanziamento in Banca; lo concederanno di certo; ad es. potrà avere 2.000,00 Euro al tasso fisso del 8,90% in rate mensili di 49,68 Euro per 4 anni.
    Riceverà 2.000,00 euro e ne restituirà 2.402,00 in 4 anni = un costo per lei di soli 402,00 Euro.
    Se invece non pagasse:
    -dovrà sempre pagare i 1600,00 al condominio
    -dovrà pagare il legale del condominio (circa 1.000,00 euro se tutto andrà velocemente)
    Avrà quindi una perdita secca di Euro 598,00 (1.000,00 - 402,00) ed un sacco di seccature con l'amministratore.
    Provveda al più presto e si liberi di tal peso
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E pensare che gli interessi creditori sono praticamente zero!!!
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Pensi però anche alle perdite dovute ai debiti non saldati e cui le BANCHE devon far fronte.
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Era solo un mio pensiero 'extra' su quanto guadagnano le banche.
     
  6. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    perchè quanto avete deliberato la spesa con un riparto simile insostenibile per te non hai chiesto di ridurlo e prolungarlo in più tempo
     
  7. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Moralista e secondo te i condomini maggioritari ne avrebbero tenuto conto? se sono degli onesti la Signora potrebbe rivolgersi direttamente a loro e se c'è la maggioranza chiede una riunione condominiale con all'ordine del giorno prolungamento quote straordinarie oppure se i soldi li deve ricevere una ditta che contattasse la ditta gli parla chiaro e gli dice senti non riesco a pagare ci mettiamo d'accordo tra noi se la ditta accetta, perché la ditta sa che tra decreto ingiuntivo ricorsi ecc. passerebbero anni per poi arrivare al pignoramento ecc. dicevo se la ditta accetta la ditta dice all'amministratore la Signora tal dei tali ha preso accordi con me pertanto non c'è bisogno che tu amministratore gli chieda la sua quota.
    Ho detto questo perché è stato fatto e l'amministratore se le presa in saccoccia visto che MINACCIA tipi cosi andrebbero messi alla gogna
     
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Io amministro da oltre 40 anni ho sostenuto ad josa di questi problemi, in maggioranza i condomini neanche si sono accorti, tutto dipenda dal buon senso di tutti, meglio poco per volta che niente tutto assieme
     
  9. rosellina57

    rosellina57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ma quale pignoramento posono farmi,io pago solo una cuota più bassa ,salderi il debito 3 o 4 mese in ritardo
     
  10. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Vai tranquilla che per 3 o 4 mesi di ritardo è più che normale nel periodo che siamo sarei contento se riescissi io ad rientrare nelle mie gestioni in così poco tempo
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    anche perché per piccole somme non si fa il decreto ingiuntivo
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Infatti ritardi di 3/4 mesi ma manda a mangiare una pizza all'amministratore per primo deve mandarti una richiesta scritta, poi la seconda e poi passa all'avvocato....ma che razza di amministratori ci sono vedi persone come moralista se un condomino non paga per tempo basta dire all'azienda che deve avere i soldi di pazientare un poco..... non penso che avete un prestito bancario collettivo.
    Ma stai tranquilla e la strategia di pagare parzialmente non è cattiva.
    Tanti auguri
     
  13. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Stai sereno... :sorrisone:
    Non si fidi!
     
  14. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Come no...
    Se poi il condòmino risultasse insolvente ed inaggredibile proprio a causa di quei tre/quattro mesi di ritardo concessi arbitrariamente dall'amministratore...
    Ecco come il dissesto economico è concausato
    Ecco perchè sarà giusto paghi l'amministratore
     
  15. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il fidarsi è bene il NON fidarsi è meglio e va bene, ma che il dissesto economico è causato da qualcuno che non paghi qui si inizia una discussione che non si finisce più, io direi che il dissesto è dovuto allo spendere soldi quando non ci sono...e mi fermo qui altrimenti mi arrestano per sovversione.
     
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Così diceva Sergio Ricossa?
     
  17. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    se per 2 o 3 rate un bene non è più inaggredibile, ti lascio dire quale condominio è inaggredibile in questo periodo, che il 90% è in ritardo
     
  18. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    per calcolare il tasso alla clientela la procedura che di norma usa la banca è la seguente:
    l'ufficio tesoreria comunica all ufficio regolamento condizioni il costo del denaro che paga quando va sul mercato
    l'ufficio regolamento condizioni verifica con l'ufficio gestione il costo globale che la banca sopporta per operare. Spiego meglio tutti i costi fissi i salari gli ammortamenti delle strutture e degli immobli infine le perdit su crediti e quant altro
    vengono spalmatisul costo del denaro dopo aver contabilizzato le commissioni in entrata ed uscita.
    Una banca ben gestita ha costi del 4% che si sommano al costo del denaro.
    Se il mercato del denaro è, come adesso vicino al 1-2% aggiungendo il 4%abbiamo
    il 5-6% se la banca applica alla clientela un tasso del l'8,90% non mi sembra scandaloso anche perchè sono molto poche le b anche che hanno un costo del 4%
     
    A Daniele 78 e Ollj piace questo messaggio.
  19. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai capito? se una farfalla batte le ali qui in Italia in Australia si crea un ciclone.
    Ammazziamo tutte le farfalle ...... scherzo poverine non centrano ammazziamo invece tutti i burocrati che sono dei succhia sangue o come i sacchetti della spazzatura ossia a perdere non producono niente sono solo perdite:)
     
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Tralasciando quale sia l'effettivo "costo puro del denaro" attuale (Euribor negativo) e pure quale sia l'effettivo "ricarico/margine di guadagno" che solo "nominalmente" appare al 4-5% (diemnnticandosi di tutte le altre commissioni che impongono quando si apre un rapporto di c/c...vogliamo spendere 2 parole sull'incidenza delle perdite su crediti e/o sulle spese per ammortamenti (in opere moooolto discutibili)?

    Resta un "mistero" (di Pulcinella) che le banche possano avere perdite su crediti...quando per dare un finanziamento chiedono garanzie minimo 3 volte superiori al prestato.
    Da ormai ex socio fondatore (contro volontà) avrei il dente un filo velenoso sull'argomento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina