1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Franchino

    Franchino Membro Junior

    Sarebbe auspicabile il riscontro di un legale in merito al seguente quesito.
    In uno stabile di 4 piani con al piano terra immobili commerciali ed ai piani superiori appartamenti (12 condomini in tutto) dove esistono solo tabelle millesiamali, non anche il regolamento, che è stato amministrato pro bono pacis dagli stessi inquilini, è stato nominato nello scorso anno l'Amministratore esterno.
    I locali a piano terra, non hanno alcun servizio in comune, nemmeno per l'acqua, ma sono gravati dalle spese di amministrazione, in base alla tabella A (proprietà).
    Detti locali sono affittati ante amministratore estrerno senza spese condominiali ed ora i conduttori si rifiutano di contribuire perchè, a loro dire, dette spese spettano ai locatori (in sintesi loro non pagherebbo nulla!).
    E' una interpretazione corretta, o i conduttori devono pagare dette spese?
    Grazie per gli interventi, specie se supportati da sentenze e/o situazioni createsi precedentemente.
    Buon lavoro a tutti!
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    I soggetti obbligati al pagamento delle spese condominiali sono i condomini.
    Dal punto di vista del condominio, nulla interessano i rapporti che sussistono tra i condomini e i terzi (siano questi locatari o utilizzatori).

    Pertanto i conduttori, in caso, devono contribuire alle spese condominiali nella misura pattuita con il proprietario dei locali, il quale, in ogni caso, è tenuto a pagare le spese condominiali al condominio nella misura stabilita dalle tabelle e dai rendiconti consuntivi approvati.
     
  3. Franchino

    Franchino Membro Junior

    ringrazio per la risposta, ma non è stato focalizzato un punto:
    l'immobile è stato locato prima che intervenissero le spese condominiali.
    Sono a conoscenza che gravano sui proprietari e che, se non dovessero pagarle i conduttori, le devono pagare i locatori.
    Se si locasse ora, si inserirebbero le spese.
    penso di aver reso più chiara la domanda.
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Credo che la domanda sia chiara.

    Ribadisco la risposta: Quando i contratti di locazione scadranno, Lei sarà nelle condizioni di poter aumentare il canone, e i locatari potranno accettare o non accettare le nuove condizioni.

    Tutto ciò riguarda il futuro.

    Oggi, invece, i locatari sono tenuti a pagare quanto stabilito dal contratto in vigore.

    Se il contratto non prevede il rimborso delle spese ordinarie, i locatari non le devono rimborsare.

    Per precisione, specifico che nulla rileva se il rimborso delle spese ordinarie non è stato specificato al momento della stipula perchè allora non erano previste spese condominiali da pagare.

    Spero di essermi spiegato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina