1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pax28

    pax28 Nuovo Iscritto

    Salve volevo un'informazione se io sono l'inquilino in affitto e le spese per un propietario all'interno del condominio sono di 800€ annuali la mia ripartizione con il propietario del mio appartamento in percentuale quantè???
    mi spiego se divido 800 € per i 12 mesi vengono 66€ mensili di questi 66€ quanti spettano a me e quanti a lui?? per esempio 40€ io 20 € lui??? per questo volevo capire se c'è una divisione in percentuale per esempio che so 60% io dei 66€ e 40% lui...help me please!!!
    grazie mille.
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    le spese condominiali rilevate a fine esercizio dovrebbero essere divise tra il proprietario e l'inquilino nella misura della competenza di ciascuno.
    Infatti ci sono alcune spese che fanno carico per intero all'inquilino,salvo patto contrario: le spese relative al srvizio di pulizia, luce e manutenzione ordinaria dell'ascensore, dell'autoclave,al consumo dell'acqua, pulizia e luce,scale, giardino,spurgo dei pozzi neri, ecc
    In sostanza tutto ciò che riguarda la manutenzione ordinaria ed i consumi.di tutti i servizi comuni
    Al proprietario : installazione e rifacimento impianto elettrico,riparazioni straordinarie del tetto ,ascensore, autoclave e fabbricato condominiale,ispezione e collaudi eseguiti ai vari impianti e relative tasse di concessione,assicurazione dello stabile, compenso dell'Amministratore,spese per assemblee , ecc
    In sostanza tutte le spese di riparazione straordinaria invece fanno capo all' inquilino
    Però Non esistono regole fisse che stabiliscono a chi compete una spesa ma solo delle indicazioni orientative perchè,spesso, dipende anche da ciò che dice il contratto di locazione.
    Comunque, a fine esercizio, chiedi all'amministratore la ripartizione della spese annuali, è una cosa semplice e veloce che penso può liberamente farti. Altrimenti esamina e ripartisci tutte le spese fatte con il proprietario al quale l'Amministratore ha inviato il resoconto di tutto l'esercizio in occasione della assemblea ordinaria.
    ciao
     
  3. Geronimo10

    Geronimo10 Membro Ordinario

    Inquilino/Conduttore
    il tutto va diviso in base ai millesimi...qualsiasi spesa va divisa in millesimi. il tuo spazio quanti millesimi occupa? sono quelli che determinano la tua quota
     
  4. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a Pax 28
    Come inquilino , Hai pieno diritto, che a chiusura annuale di esercizio, ti venga fornito, dal proprietario , un dettaglio esatto delle spese di TUA Spettanza ORDINARIA e cioe' consumi condominiali enel , pulizia scale ,ascensore riscaldamento (se e' centralizzato), lettur o consumi acqua, (solo se non hai il tuo contatore)manutenzione parcheggio, o cortile (se c'e')Mediamente comunque PER L'ORDINARIO. Fra proprietario ed Inquilino La percentuale e' 20% ed 80%. Chiedi e fatti dare il dettaglio,delle spese tue singole puoi (ed e' tuo diritto) Chiedere all'amm.re. Ciao:ok:
     
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Le spese non vengono divise fra locatore e conduttore in percentuale fissa ma in relazione alla loro tipologia, che ti dovrà essere comunicata contemporaneamente alla richiesta del pagamento.
    Utile al riguardo :
    TABELLA ONERI ACCESSORI
    :daccordo:
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Ci sono spese a carico del proprietario, patrimaniali generali assicurative e amministrative, altre a carico del locatario tutti i servizi inerenti il condominio, evidenziati nel riparto annuale che l'amministratore invia al propritario, previo visura in copia al locatario prima di chiedere le quote spese ciao adimecasa:daccordo:;)
     
  7. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    L'amministratore non è tenuto ad avere rapporti con gli inquilini, lo può fare per cortesia, ma può anche farsi pagare (ovviamente emettendo regolare fattura).
    L'unico referente dell'inquilino è colui con cui ha stipulato il contratto, ovvero il proprietario.
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Faccio l'amministratore da anni, ed il 90% dei locatori danno l'incarico delle divisioni delle spese, certamente sono onerosi, ciao adimecasa:daccordo:;)
     
  9. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    Se i locatori affidano l'incarico all'amministratore è un discorso, ma se non lo fanno, non è all'amministratore a cui i conduttori si devono rivolgere.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    vedi il mio post precedente al tuo hai la risposta ciao adimecasa:daccordo:
     
    A nuba piace questo elemento.
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'unico responsabile del pagamento delle spese condominiali all'amministrazione condominiale è il proprietario dell'appartamento, il quale può o meno incaricare l'amministratore di fare la ripartizione tra spese di competenza del locatore e del conduttore e di notificare quanto sopra all'inquilino, ma chi materialmente deve pagare le spese all'amministrazione è sempre il locatore, che poi si fa rimborsare le quote di sua competenza dall'inquilino. Non esistono, per legge, ripartizioni in percentuale fissa tra proprietario e inquilino delle spese, eccezion fatta per quella del portierato (10% e 90%). Per il resto si adottano le tabelle predisposte dalle associazioni di categoria (Confedilizia, APPI, SUNIA ecc...) oppure vale quanto specificato nel contratto e nel Codice Civile. In genere le manutenzioni e le spese ordinarie, nonché i consumi, spettano all'inquilino; le spese patrimoniali e le manutenzioni straordinarie al proprietario. Il proprietario può richiedere all'inquilino degli acconti mensili sulle spese condominiali solo se è specificato nel contratto e in misura proporzionale al preventivo redatto dall'amministratore, senza indicare nel contrato le cifre altrimenti rischiano di scontare l'imposta di registro.
     
  12. pax28

    pax28 Nuovo Iscritto

    grazie tutti siete stati molto utili alla fine si su 800 € io pago 620 € quindi 52 mensili!! scrivo un altro post seguitemi mi serve un aiuto
     
  13. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti

    avete visto che nella media L'inquilino paga 80% ed il proprietario 20%. ? Le percentuali sui condomini ordinari sono queste. Buon Fine settimana a tutti.:daccordo:
     
  14. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La Statistica

    Sai ched’è la statistica? È ’na cosa
    che serve pe’ fa’ un conto in generale
    de la gente che nasce, che sta male,
    che more, che va in carcere e che sposa.
    Ma pe’ me la statistica curiosa
    è dove c’entra la percentuale,
    pe’ via che, lì, la media è sempre eguale
    puro co’ la persona bisognosa.
    Me spiego: da li conti che se fanno
    secondo le statistiche d’adesso
    risurta che te tocca un pollo all’anno:
    e, se nun entra ne le spese tue,
    t’entra ne la statistica lo stesso
    perché c’è un antro che ne magna due.

    Trilussa
     
    A Jrogin e ada1 piace questo messaggio.
  15. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gentile Signore
    La ringrazio , per le sue note poetiche , e nostalgiche . Ma Trilussa forse non abitava in condominio .Neanche credo avesse a che fare con gli amministratori di Condominii , Ed infatti tutti i bilanci preventivi ordinari stilati , ogni anno ,dagli amministratori Si rifanno in base all'anno precedente Quindi di che hanno bisogno ..? La Statistica dell'anno passato .. Cosi' come "Mediamente" L'inquilino spende L'80% contro il 20% del Prorietario... dunque..? :domanda:Che c'entra Trilussa..?:domanda:
     
  16. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E' una pura ipotesi, come precedentemente sottolineato in vari interventi, che prescinde dall' effettuazione di lavori/opere straordinari. :daccordo:
     
  17. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gentile Signore
    Per Cortesia ,guardi La Mia 1' Risposta Ho scritto MEDIAMENTE non ho scritto SEMPRE ma Mediamente e non e' un ipotesi ma un dato di Fatto Parlando esclusivamente di Spese di Esercizio Ordinario
     
  18. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Percentuali non utilizzabili dal locatore o dal conduttore....

    Concordo pienamente..
    :daccordo:
     
  19. danyelita

    danyelita Nuovo Iscritto

    Ciao ,
    ho un problema molto simile alla persona che ha scritto per la problematica delle spese condominiali, volevo sapere dove hai trovato la tabella che hai pubblicato e se ne esiste una piu aggiornata o se risulta ancora vigente quella che hai pubblicato.
    Mi rendo conto che il pagamento della quota condominiale a mio carico è eccessiva e prevede voci che non dovrebbero essere a mio carico.
    Grazie per l'aiuto!
     
  20. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Di tabelle di ripartizione delle spese condominiali tra proprietario e inquilino ne esistono più di una. C'è quella del SUNIA. quella della Confedilizia, quella dell'UPPI che puoi trovare sui rispettivi siti, ma sono comunque "suggerimenti" che diventano vincolanti solo quando sono esplicitamente menzionati (e allegati, meglio) sul contratto di affitto oppure menzionati sugli accordi territoriali per i contratti agevolati. In caso contrario valgono le norme del Codice Civile, della legge 392/78 e del buon senso. Diciamo che in generale i consumi, le piccole riparazioni e le manutenzioni ordinarie spettano all'inquilino, le spese patrimoniali e le riparazioni e manutenzioni straordinarie al locatore. Per cui bisognerebbe vedere cosa c'è scritto nel tuo contratto. Il termine "eccessiva" riferito alla quota di spese condominiali non significa nulla, a meno che non ti faccia pagare un forfait senza giustificartele, nel qual caso il discorso è ben diverso.
    Se vuoi chiarirti un po' leggi qui:
    La ripartizione spese tra proprietario e inquilino nella locazione
    Un saluto cordiale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina