1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Sandro Ruzzon

    Sandro Ruzzon Membro Attivo

    salve a tutti, vengo subito al dunque... sono in affitto dal 2004, tutto in regola, e fino al 2008 mi arrivava regolarmente dall'amministratore le spese per la mia parte da versare su conto corrente. Dal 2009 hanno cambiato amministratore e da allora non ho più ricevuto nulla fino a pochi giorni fà. Ho un bel pò di soldi da pagare,data la somma degli anni pregressi..
    Una tra le tante domande che vorrei porre è la seguente: come mi devo comportare in questo caso? sono stato io ad avere poca cura nell'informarmi oppure è una "colpa" da attribuire al propritario, visto che i bilanci li ha ricevuti regolarmente stando alle sue dichiarazioni, e non mi ha mai comunicato nulla in questi anni? Grazie
     
  2. Salvatore Schiavone

    Salvatore Schiavone Membro dello Staff

    Il fatto che non ti siano arrivate comunicazioni né dalla proprietà né dell'amministratore di condominio non è una circostanza decisiva che ti esime dal pagamento.
    Si tratta infatti di debiti scaduti che devono comunque essere pagati (il termine di prescrizione è di 5 anni). In difetto di una costituzione in mora, al massimo non saranno dovuti gli interessi.
     
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Sicuramente la responsabilità è imputabile al locatore: lei infatti è tenuto a pagare le spese al locatore non all'amministratore condominiale ( salvo che questi operi privatamente anche come delegato del locatore nel qual caso Lei dovrebbe avere ricevuta una comunicazione scritta in tal senso )
     
    A arianna26 piace questo elemento.
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    penso che non essendoti informato tempestivamente adesso non puoi dolerti della spesa. al massimo puoi chiedere al proprietario una rateizzazione.
     
  5. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Spese Condominiali Pervenute con Ritardo

    Gentile Signore

    La Mia e' Una Risposta da Privato Cittadino e quindi NON Professionista :
    Per Sua Stessa Ammissione, Lei dice : e' andato tutto bene fino al 2008, quindi e' ben cosciente, che sono di SUA Spettanza oltre al Canone ,Le spese di Condominio Ordinarie quali Riscaldamento , Ascensore ,Pulizia Scale, ect ect ,,, Mi scusi, MA e' Palese ( Per Non dire Normale :confuso:ed Ovvio)che dopo 3 anni abbondanti, Lei debba UN MUCCHIO:soldi: di Soldi al Proprietario Gli "Oneri Accessori" che Figurano di Sicuro nel Suo Contratto di Affitto, sono appunto Le Spese Condominialie le utenze, e Per Legge da Piu' di qualche Anno, Se NON Vengono Pagati dal'Inquilino, sono Considerati al Pari della Morosita' Del Canone..!
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    a lei il dovere di pagare le spese condominiale che le spettano, al proprietario l'obbligo di richiederle, ciao adimecasa:daccordo: sempre dietro delle pezze giustificative
     
  7. Sandro Ruzzon

    Sandro Ruzzon Membro Attivo

    mi spiega meglio sta cosa? cosa significa
    ? (mai ricevuta nessuna comunicazione,ne dal vecchio amministratore ne tantomeno da questo)
    ma io le spese a chi le devo pagare alla fine della fiera? versarle sul conto corrente del condominio come fino al 2008, oppure al proprietario? non ci capisco più nulla.
     
  8. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Lei le deve pagare al locatore. Se questi delega qualcuno che amministra le sue proprietà per effetto di una delega che il locatore gli ha conferito lei le paga a questo delegato che potrebbe coincidere con l'amministratore .

    Esempio:
    Io Rossi ennio devo pagare le spese condominiali a Verdi (proprietario). Ma se Verdi mi comunica per scritto : guarda che ho incaricato il geom Bianchi ( che è pure per coincidenza amministratore del condominio ) di fare i miei interessi Lei è tenuto a pagare il geom. Bianchi ( ma non perchè è l' aministratore condominiale, ma perchè sta agendo come professionista particolare di Verdi ).
    Se invece Verdi non mi comunica nulla ignoro le richieste del geom Bianchi e verso direttamente a Verdi
    Mi sono spiegato?
     
    A Sandro Ruzzon e arianna26 piace questo messaggio.
  9. Sandro Ruzzon

    Sandro Ruzzon Membro Attivo

    grazie 1000. esaustivissimo :daccordo:
     
  10. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Spese parti comuni, l'amministratore può chiedere il pagamento soltanto al proprietario

    (18/06/2009)

    Trib. Modena, Giud. Dott. Cifarelli M., 16 febbraio 2007
    L'amministratore ha diritto, ai sensi del combinato disposto degli art. 1123 c.c. e 63 disp. attuaz., di riscuotere pro quota ed in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea le spese e i contributi per la manutenzione delle cose comuni ed i servizi nell'interesse comune esclusivamente da ciascun condomino, restando esclusa un'azione diretta nei confronti dei conduttori delle singole unità immobiliari

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    una bella sorpresa per lei:
    Il credito del locatore per il pagamento degli oneri condominiali posti a carico del conduttore si prescrive nel termine di due anni

    Cass. civ., sez. III, 12 aprile 2006, n. 8609


    Il credito del locatore per il pagamento degli oneri condominiali posti a carico del conduttore dall'art. 9 della legge sull'equo canone si prescrive nel termine di due anni indicato dall'art. 6 della legge 22 dicembre 1973 n. 841 per il diritto del locatore al rimborso delle spese sostenute per la fornitura dei servizi posti, per contratto, a carico del conduttore, in quanto tale norma, anche se inserita in una legge relativa alla proroga dei contratti di locazione degli immobili ad uso di abitazione, introduce una deroga al principio codicistico della prescrizione quinquennale del canone di locazione e di ogni altro corrispettivo di locazione fissato dall'art. 2948 n. 3 c.c., ed è, applicabile agli oneri accessori dovuti dal conduttore in base all'art. 9 della legge 27 luglio 1978 n. 392, senza che a ciò osti l'art. 84 di quest'ultima legge che, disponendo l'abrogazione di tutte le norme incompatibili con la legge sull'equo canone, non può essere riferita anche alla disposizione in materia di prescrizione del sopra citato art. 6, trascendendo quest'ultima il mero regime vincolistico.

    È inoltre manifestamente infondata l'eccezione di illegittimità costituzionale dell'art. 6 legge n. 841 del 1973, sollevata in riferimento agli artt. 3 e 24 Cost., nella parte in cui dispone che il credito del locatore per il pagamento degli oneri accessori posti a carico del conduttore (art. 9, legge n. 392 del 1978) si prescrive nel termine di due anni, non sussistendo, una irragionevole disparità di trattamento rispetto alla disciplina stabilita dall'art. 2948 n. 3 c.c., che fissa in cinque anni il termine di prescrizione del credito per le pigioni delle case, trattandosi di situazioni non omologhe, in quanto il credito per oneri accessori ha ad oggetto somme di importo variabile in relazione alla concreta erogazione dei servizi e la relativa spesa è confortata da una specifica documentazione, ed, inoltre, la fissazione di un più breve termine di prescrizione è giustificata dall'esigenza di contenere le relative contestazioni in un lasso temporale ragionevolmente breve.
     
    A arianna26 e Sandro Ruzzon piace questo messaggio.
  11. antonella de paolis

    antonella de paolis Nuovo Iscritto

    Io credo che sarebbe comunque buona regola versare sempre all'amministratore che effettua la ripartizione anche se la legge non lo prevede salvo diverse pattuizioni. Dico questo perchè è capitato che proprietari residenti all'estero dopo aver incassato le spese dai conduttori non abbiano mai versato niente al condominio e questo ha creato dei seri problemi ai conduttori medesimi.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    La norma dice che le spese condominiali x l'amministratore fa fede il proprietario, ed è giusto che sia così, ma il 90% degli amministratori dividono già su richiesta dal condomino:daccordo: le spese inerenti il locatario e locatore naturalmente onerose x il locatore ciao adimecasa
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dovrebbero esistere due tabelle distinte:
    - una di consuntivo ove si indicano le varie voci (colonna) di ogni unità immobiliare (abitazione o meno).
    - l'altra, relativa alle sole unità date in locazione e quindi dedicata ai soli locatori, ove voce per voce sono riportati due valori: quello del proprietario e quello dell'inquilino. Idealmente questa seconda tabella è a carico dei locatori.
    Questo lay-out risulta più logico e più leggibile.
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non occorrono due tabelle ma più riparti in spese generali, spese patrimoniali e spese di riscaldamente se centralizzato e varie, su incarico oneroso della proprietà l'amministratore divide le spese inerenti del consuntivo a chi spetta di pagare, e riporta nella colonna a carico di (p) (I) inquilino ciao adimecasa:daccordo:;)
     
    A jac0 piace questo elemento.
  15. Sandro Ruzzon

    Sandro Ruzzon Membro Attivo

    Salve, x problemi familiari leggo solo oggi il prezioso intervento suo ke ritengo sempre di grandissimo supporto.
    Quindi dedotto in parole semplici, io non devo pagare le spese all'amministratore (non c'è nessuna delega, o al meno io non l'ho mai ricevuta da nessuno) ma bensì al proprietario. E ke c'è una sentenza del tribunale di Modena ke afferma ke la prescizione per quel ke riguarda le spese condominiali con un tempo di 2 anni? E' corretta la mia interpretazione? Non occupandomi di tali problematiche quotidianamente, trovo anke un pò difficoltosa l'interpretazione nel leggere tali sentenze (termini e citazioni troppo tecniche x un semplice operaio come me). Voglio ribadire il fatto ke non è mia intenzione non pagare, ma far valere i miei diritti e visto e considerato ke il mio proprietario nn si interessa molto (o quasi x niente) delle varie questioni condominiali (nn và mai alle riunioni ne tanto meno delega qualcuno) è mia intezione capire fino in fondo se tale comportamento è giusto nei miei confronti.
    Ringraziando fin d'ora della preziosa risposta che come sempre sà dare, la saluto gentilmente. :)
     
  16. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    PER SANDRO RUZZON
    Buongiorno , Lei ha Capito solo una Parte , Le spese condominiali ( oppure "oneri accessori") Fanno parte dei suoi doveri quanto il versamento del Canone , se Nel Contratto non sono menzionati , ma ne dubito , NON significa che Non Le spetti Il Pagamento della Parte "Ordinaria" di Tali spese. E' Suo Diritto /Dovere almeno Una Volta all'anoo anche solo con Una telefonata informarsi presso il Proprietario, ed avere un ragguaglio . NON puo' Lamentarsi se le arriva un salasso dopo tre anni , Lei ha goduto dei servizi del Condominio , Riscaldamento , ascensore, Pulizie , Luce scale etc.. e' Chiaro..?
     
  17. Sandro Ruzzon

    Sandro Ruzzon Membro Attivo

    Spero il suo tono non sia alterato visto le sue frequenti maiuscole, fosse così la invito gentimente a moderare i toni. Per ulteriore chiarezza la informo che ho affermato già che la mia intenzione NON è quella di NON pagare, ma bensì di capirci meglio.
     
  18. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gentile Sig. Ruzzon
    Le Maiuscole non sono affatto per affermare che sono alterata . Casomai Stupita. Nel suo contratto figurano senz'altro gli oneri accessori che altro non sono che le spese condominiali ordinarie , in qualche caso anche quelle di acqua fredda e calda. Il fatto che ci sia stato ritardo da parte del Proprietario , che puo' essere stato impedito o semplicemente pigro , questo non la esime dal suo doversi informare o direttamente o dall'amministratore anche solamente, ripeto con una telefonata, perche' mi pare di avere capito, che se non ha avuto comunicazioni, nemmeno Lei Sig. Sandro abbia fatto o chiesto nulla o mi sbaglio.. forse..? In questi tre anni il condominio, le fornito servizio di Luce scale ascensore pulizie e lei ha firmato a suo tempo un contratto di Locazione che si lega alla legge del 1998 (quasi sicuramente) e questa prevede che le spese orinarie di Condominio spettano all'inquilino , cosi come il Canone, mi pare di essere stata chiara. Buona Domenica

    Aggiunto dopo 1 :

    errata corrige. "Spese Ordinarie" Rigo.10
     
  19. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    In questo forum ognuno fà le domande che vuole e si comporta come vuole se rispetta la legge. punto a capo. Nessuna legge impone che l'inquilino si attivi ; e perchè dovrebbe farlo se questa sollecitudine non ce l'ha chi dovrebbe?

    D-Quindi dedotto in parole semplici, io non devo pagare le spese all'amministratore (non c'è nessuna delega, o al meno io non l'ho mai ricevuta da nessuno) ma bensì al proprietario.
    R. Si è cosi' ; come detto nessuna legge le impone di interessarsi. Sarà il proprietario a darsi da fare ed ad accudire i propri interessi. Se è pigro e non ci tiene tale corrisponde ad un suo atteggiamento colposo.
    L'inquilino ha spesso un budget famigliare al filo e non è detto che gli aggrada che gli arrivi una bastonata tutta d'un colpo . Magari preferisce pianificare

    D c'è una sentenza della Cassazione che afferma che le spese vanno richieste entro 2 anni? R. Si proprio per i motivi sopra espressi gli ermellini ritengono che il locatore non può imporre i suoi voleri e tempi quando gli pare; per esempio cosi' è per l'aumento dell'Istat che decorre dal mese dopo la richiesta e non puo' retroagire

    D.E' corretta la mia interpretazione?R.Sostanzialmente si

    D.Il mio proprietario nn si interessa molto (o quasi x niente) delle varie questioni condominiali (nn và mai alle riunioni ne tanto meno delega qualcuno)
    R. Appunto come volevasi dimostrare.
     
  20. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Esimio Sig.Rossi
    Vorrei Fare una Domanda, se Nel Contratto in questione , figurano gli oneri accessori ( spese condominiali) Come si deve comportare L'inquilino..? Grazie In anticipo per La risposta che Vorra' darmi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina