1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mamyannna

    mamyannna Nuovo Iscritto

    sono proprietaria di un appartamento in un piccolo edificio(solo 3 proprietari) ed il mio è disabitato da 5 anni sono obbligata a pagare il consumo della illuminazione delle scale e della pompa della depurazione visto che non consumo luce e non butto neanche ul litro di acqua pura nello scarico? per 3 anni ho pagato tutto integralmente ma adesso mi sono :disappunto:
     
  2. giomar

    giomar Membro Attivo

    Salve,
    ho anch'io una situazione simile e pago regolarmente luce, pulizia scale e depurazione pur abitando altrove. "Purtroppo" lo ritengo giusto poiche', comunque, dispongo dell'appartamento ed il fatto che non lo ulitizzi e' una mia scelta. Del resto nessuno mi vieta di accendere la luce nelle scale ed utilizzare il bagno. Quindi... ce tocca pagà!! :triste:
     
    A Adriano Giacomelli, sara marton e mamyannna piace questo elemento.
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le spese gravano sui proprietari indipendentemente dall'utilizzo del bene, del resto supponendo che nel condominio dove abiti (ammesso che tu abiti in condominio) tutti gli altri condomini decidessero di andarsene altrove riterresti giusto pagare tutto da sola? In fondo se quel bene proprio non ti serve potresti venderlo o al limite darlo in comodato, magari gratuito, a qualcuno che si accolli le suddette spese. Scommetto che in tempi di crisi e con gli attuali prezzi degli affitti potresti permettere di scegliere il comodatario!
     
  4. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buon giorno,

    scusate se mi inserisco, secondo me è corretto che paghi la sua quota condominiale anche quel proprietario che non usa l'appartamento. Pero' se un proprietario dimostra che non ha il servizio acqua attivato, non deve pagare le varie e periodiche pulizie delle vasche biologiche-condensagrassi-siffoni ecc. perchè in nessun modo puo' aver causato problemi riguardanti gli scarichi. Dimostrare che non si è usato acqua è semplicissimo per i condomini con contatore generale unico e poi i vari contatori famigliari, dove l'amministratore fa il giro periodico a rilevare i consumi.
    Estremizando il probleme, se in un condominio di 10 app. solo un condomino vi abita stabile, e gli altri 9 non hanno il servizio idrico attivo, è giusto che la pulizia delle vasche biologiche se le paghi solo lui, perchè è lunico che le ha utilizzate.
    Per il resto delle voci condominiali è impossibile dimostrare se sono o non sono entrato in appartamento , se ho usto l'ascensore, se ho sporcato le scale, ecc. e quindi è giusto pagare la propria quota.

    Merlo
     
  5. giomar

    giomar Membro Attivo

    Il ragionamento di Merlo e' molto giusto. Per esserlo ancora di piu' si dovrebbe anche dimostrare di non avere il collegamento alla fognatura.
    E' vero che se non si ha la fornitura di acqua non si puo' neanche scaricare. Come e' vero pure che l'essere umano produce liquidi autonomamente.......:D
     
  6. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ma scusa, quale proprietario vui che faccia la "pipi" nel wc del proprio app. se sa che non puo' tirare l'acqua.
    Per me,l'unico motivo per cui non lo fanno è dovuto solo all' onere in piu' dell'amministratore che deve estrapolare un costo da un sistema automatico, magari informatizzato.( e si chiama pigrizia).
    Siccome oggi ci sono molti proprietari in questa situazione, è bene che nelle assemblee di condominio se ne parli.
    ciao Merlo
     
  7. giomar

    giomar Membro Attivo

    scusa merlo ma non potrebbe essere una necessita' impellente? :D
    Potenzialmente uno nelle scarico pottrebbe versare cio' che vuole e non mi sembra giusto che gli altri gli paghino il servizio. E guarda che io ti parlo da "parte lesa" da colui cioe' che paga tutto pur non usufruendo di nullal. Ma cio' che e' giusto e' giusto. Il servizio c'e' e se non lo utilizzo e' una mia scelta. E neanche potrei costingere gli altri condomini a perquisirmi ogniqualvolta varco il portone di casa per vedere se introduco liquidi o altro che possa essere smaltito nella fognatura
     
  8. mamyannna

    mamyannna Nuovo Iscritto


    vero che nessuno mi dice di non accendere la luce delle scale mase l'accendessi i consumi sarebbero piu' alti mentre cosi' i consumi sono solo degli altri è qui che la cosa non mi piace: non consumo quindi al limite pago solo la quota fissa dei canoni o no?
     
  9. giomar

    giomar Membro Attivo

    Secondo me no. Perche' se cosi' fosse bisognerebbe rimettere in discussione tutto cio' che nella civile convivenza si paga anche se non se ne usufruisce.
    Paghi solo il canone? Se poi una sera vuoi andare nell'appartamento che fai, sali al buio? E se accendi la luce ed incontri un condomino per le scale, cosa gli dici?
    Eppoi che significa "se l'accendessi i consumi sarebbero piu' alti" certo che sarebbero piu' alti, ma il "di piu'" da te causato lo divideresti con gli altri, i quali certo non farebbero obiezioni. Eppoi, insomma, stiamo parlando di pochi euro.....immagino
     
  10. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buon giorno a tutti,
    forse non mi sono espresso bene, allora ripeto : sono d'accordo che chi non usa l'appartamento e ha tutti i servizi disattivati non debba essere esonerato al 100% dal pagare la sua quota condominiale, quello che non condivido è di dover pagare la quota relativa alla pulizia delle vasche biologiche, perchè è lampante che mai posso riversare acque negli scarichi se ho la linea acqua sigillata.
    Scusate, ma io tendo alla perfezione.
    Merlo
     
  11. giomar

    giomar Membro Attivo

    Ti eri spiegato benissimo, ma continuo a non essere d'accordo per il motivo che ho gia' espresso ed aggiungo che allora si dovrebbe fare anche il calcolo delle persone che vivono in ogni appartamento. Non ho capito perche' io da solo, debba pagare la depurazione della pipi', o altro, prodotti da una famiglia formata da da 2 o piu' persone. Oppure che debba, sempre io da solo, pagare la luce per tutti i componenti di una famiglia che entrano ed escono in continuazione.
     
  12. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ciao,
    la mia proposta è semplice anche da verificare oltre che da applicare , infatti basta un clik di invio al computer, mentre quello che dici te è incontrollabile.
    Ora chiudo sull'argomento, perchè mi sembra di fare polemica.

    ciao. Merlo
     
  13. giomar

    giomar Membro Attivo

    Ciao Merlo,
    non ho affatto polemizzato con te. Credo sia soltanto uno scambio di opinioni.
    Ma alla fine c'e' la legge che stabilisce che, comunque, purtroppo, bisogna pagare anche se non ci si abita.
    Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina