1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. betty

    betty Membro Attivo

    Mia cognata è proprietaria di un locale dato in affitto, il quale è situato in una palazzina composta da 2 appartamenti primo e secondo piano e un negozio piano terra. Il problema sussiste nel fatto che, nella terrazza posta sopra l'edificio di proprietà dei due appartamenti vi è una perdita di acqua nel perimetro della facciata, che reca infiltrazioni nell'abitazione sottostante, il proprietario sta chiedendo di partecipare economicamente ai lavori di ristrutturazione della facciata ove si intravede la macchia di umido,vorrei sapere se deve parteciapare alle spese e se "si " in quale percentuale devo calcolare l'importo della spesa, grazie :occhi_al_cielo::occhi_al_cielo::occhi_al_cielo::occhi_al_cielo:
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    certo, se il negozio fa parte del condominio, dovra' partecipare per millesimi di proprieta'.
     
  3. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non ho capito. Si parla di ristrutturare la facciata, ma la perdita è stata riparata? Chi ha sostenuto le eventuali spese di riparazione?
    In genere le spese per la ristrutturazione di una terrazza di proprietà privata e degli eventuali danni causati da infiltrazioni si ripartiscono per 1/3 a carico di chi usufruisce del calpestio e per 2/3 tra tutti coloro per cui la terrazza funge da tetto (compreso chi fruisce del calpestio se la terrazza è soprastante alla sua proprietà). I 2/3 della spesa vanno poi ripartiti secondo i millesimi di proprietà.
     
  4. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Di che tipo di terrazza si tratta? Aggettante (ovvero che insiste fuori dal perimetro della facciata), incassata o di lastrico solare?
    Da una risposta precisa sulla tipologia della terrazza ne consegue una diversa disciplina.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se è terrazza non ha niente a che vedere con il lastrico solare, pertanto la divisione della spesa, fa fatta tra i due interessati alla soletta sia aggettante che a castello:daccordo:
     
  6. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Quanto hai affermato non corrisponde al vero e ciò per i seguenti motivi:
    1) se la terrazza è incassata, o come dici te a castello, la responsabilità per le infiltrazioni va suddivisa al 50% tra chi usa la terrazza come piano di calpestio e da quello che gli fa da solaio;
    2) se è aggettante, ovvero sporge al di fuori la responsabilità per infiltrazioni d'acqua dovute da cattiva manutenzione del piano di calpestio sono attribuibili al 100% da colui che ne beneficia.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    quello che dici alcune sentenze reputano il contrario pertanto non è oro quello che affermi?
     
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    L'inconsapevolezza di non riconoscere la propria "ignoranza" (intesa come "non conoscenza" = ignorare) ti permette di parlare a ruota libera senza alcun criterio di ragionevolezza.
    Citami le sentenze, se esistono (ne dubito)!
     
  9. betty

    betty Membro Attivo

    La terrazza è un lastrico solare di proprietà di un unico inquilino del secondo piano......
     
  10. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Allora le spese si ripartiscono per 1/3 a carico di chi ha il calpestio e per 2/3 tra tutti coloro per cui la terrazza funge da copertura (se chi ha il calpestio è anche coperto dalla terrazza pagherà 1/3 della spesa + la quota millesimale dei restanti 2/3). Questo vale, a quanto mi risulta, sia per le riparazioni o il rifacimento della terrazza sia per i danni causati da perdite provenienti dalla terrazza stessa.
    Ed ora ..... auguri per le prossime festività.
     
  11. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Queste somo le regole che valgono per il "lastrico solare" che fa da copertura agli appartamenti sottostanti.
    Per quanto concerne i "balconi" le regole differiscono a seconda si tratti di balcone "aggettante" o sporgente, ovvero non fa da copertura a nessuno. In questa fattispecie la regola generale è che appartiene solo a chi ne beneficia e così tutte le riparazioni sono a suo esclusivo carico. In questo caso fa eccezione il balcone che per alcune particolarità costruttive arricchisce in qualche modo la facciata condominiale, in questa ipotesi le riparazioni del piano di calpestio è a carico di chi lo usa, mentre per le riparazioni del sottobalcone partecipano tutti i condomini con le tabelle di proprietà.
    L'altra fattispecie è quella del balcone "incassato" ovvero quello "interno", in questo caso si applica le stesse regole del solaio, ovvero alle spese partecipano al 50% chi lo usa come piano di calpestio e all'altro 50% a chi gli fa da solaio.
    Spero di essere stato esaustivo.
     
  12. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Infatti Bettys dice:
    E' questo che fa pensare ad un lastrico solare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina