1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Intercondominio Cassia 87

    Intercondominio Cassia 87 Nuovo Iscritto

    Nel nostro comprensorio ci sono sei palazzine (ciascuna costituente un condoninio a se') servite da una strada comune, ora chiusa da un cancello telecomandato.
    In passato è stato costituito un Intercondominio, ma senza atto registrato nè il consenzo di tutti i proprietari, con tanto di amministratore.
    Quest'ultimo fece redigere una tabella millesimale,
    secondo la quale le spese di manutenzione e pulizia della strada sono suddivise in base alla distanza di ciascuna palazzina rispetto all'inizio della strada.

    A mio avviso, trattandosi di proprietà comune indivisibile, le spese vanno ripartite in base ai millesimi di proprietà di ciascun edificio, non influendo la maggiore o minore utilizzazione dovuta all'ubicazione degli edifici rispetto alla strada stessa.

    Mi pare che ciò sia chiaramente indicato nella sentenza della Cassazione Sez.Unite n. 18477 2010.

    Qualcuno è in grado di commentare questa interpretazione? GRAZIE!
     
  2. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao,
    quando parli di "Intercondominio" intendi dire Supercondominio.
    La costituzione del supercondominio è uguale a quella del condominio, si decide tramite assemblea, mi spiego meglio, il supercondominio si costituisce in due fasi, o è già predisposto e contemplato nel regolamento contrattuale redatto dal costruttore, oppure essendo originariamente un unico condominio, dallo scioglimento ai sensi degli artt. 61 e 62 cc. in più condomini che dovranno gestire insieme le parti comuni.
    Ogni condominio avrà un suo amministratore oppure uno stesso per tutti i condomini, ma ce ne dovrà essere un'altro che gestirà solo le parti comuni, come i giardini, cortili ecc.
    Essendo la strada/cortile parte comune, questa non è soggette a divisione ai sensi dell'art. 1119 cc, a meno che non ci siano più cortili ad uso di ogni singolo condomino, ma non è questo il caso e pertanto la suddivisione delle spese deve essere fatta per millesimi di proprietà fra tutti, art. 1123 cc. 1° comma e non 2°.
     
    A Intercondominio Cassia 87 piace questo elemento.
  3. Intercondominio Cassia 87

    Intercondominio Cassia 87 Nuovo Iscritto

    Grazie Alessia :fiore:
    anche se il dettato degli articoli del CC è esaustivo,
    ci deve essere una sentenza della Cassazione che ribadisce il concetto dell'imputazione per i millesimi e non per la distanza dei fabbricati rispetto all'inizio della strada. La conosci?
    Ciao, ancora grazie e cordiali saluti
    Stefano
     
  4. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Te l'ho inviata tramite MP.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina