1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    volevo sapere in caso di contratto di affitto 4 +4 se le spese per eventuali guasti o danni a sanitari, impianti elettrici o idraulici (tipo perdite tubi) sono a carico dell'inquilino o del proprietario considerando che è stato sottoscritto nel contratto di locazione che solo i danni sono a carico dell'inquilino?
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Esistono delle tabelle ma per essere valide devono essere concordate tra il locatore e l'inquilino, praticamente è bene leggere cosa è stabilito sul contratto di locazione, ti allego per conoscenza una tabella di riferimento, però ne esistono delle altre, non fare buona questa, come detto leggi il contratto, il quale potrebbe riservare delle sorprese.
    Ripartizione delle Spese Condominiali (tabella elaborata dal Sicet)
     
  3. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    io che sono proprietaria dell'alloggio posso aggiungere nel contratto di locazione firmato tra me e l'inquilino che tutte le spese per eventuali guasti a qualuque tipo di impianto durante la conduzione saranno a totale carico dell'inquilino
     
  4. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il locatore proprietario deve provvedere al mantenimento della cosa locata in buono stato conservativo secondo l'uso convenuto e garantirne il pacifico godimento all'inquilino durante la locazione ai sensi dell'art. 1575 del codice civile e provvedere alle riparazioni necessarie.
    Restano escluse le riparazioni di piccola manutenzione (art. 1576 Cod. civ.) previste dall'art. 1609, Codice civile, che sono quelle dovute, non a vetustà o caso fortuito, ma a deterioramento derivato dall'utilizzo delle cose che devono esser sottoposte a ordinaria manutenzione (qualcuno poi spieghi come si fa a distinguere il deterioramento dovuto a vetustà da quello dovuto all'utilizzo) e che restano a carico dell'inquilino conduttore.
    La valutazione della categoria delle piccole riparazioni è rimessa all'apprezzamento del giudice di merito.
    Non competono al conduttore le riparazioni, seppure di piccola manutenzione, che riguardano gli impianti interni alla struttura del fabbricato (per esempio le tubazioni dell'acqua incassate nei muri).
    Non ci sono quindi regole precise per cui una spesa la paga il proprietario e l'altra la paga l'inquilino, ma solo delle indicazioni orientative. Molto dipende anche da quello che dice il contratto di locazione, nonché la sua tipologia.
    sono dell'idea che conviene mettersi d'accordo. Per esempio se l'inquilino chiede l'installazione del boiler a gas in sostituzione di quello elettrico che non intende riparare perché antieconomico. Si può stabilire di dividere la spesa al 50% ciascuno. E' una soluzione, ma se ne possono trovare altre di comune accordo.
    Inoltre inserire nel contratto di locazione un richiamo ad una delle tante tabelle di ripartizione spese approvate dalle rispettive organizzazioni di categoria della proprietà e degli inquilini e che trovi d'accordo soprattutto i due contraenti in modo da evitare fututri contenziosi su chi si deve accollare una certa spesa.
    ciao;)
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina