• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Manola

Nuovo Iscritto
Buongiorno, espongo il problema. i miei genitori vivono in una casa a 2 piani, loro utilizzano il 1°, mentre mio zio è proprietario del 2° piano e del sottotetto. Devono rifare il tetto (e per questo so che la spesa viene equamente condivisa), ma mio zio vuole mettere dei pannelli isolanti per il tetto per risparmiare sul riscaldamento. Di questa miglioria ne può godere solo lui in quanto proprietario del'appartamento al 2° piano. Lui vuole che anche le spese per i pannelli siano divise (anche se ai miei genitori non interessavano i pannelli, in quanto non traggono nessun beneficio dalla presenza di questi). Come dobbiamo comportarci? cordiali saluti.
 

federobe

Nuovo Iscritto
Tra parenti le cose sono sempre più difficili!:^^:Comunque tieni presente che inserendo gli isolamenti ,probabilmente riuscirete ad ottenere le agevolazioni per risparmio energetico ( 55%) su tutto il lavoro di rifacimento tetto. Se la Vs. casa fosse un condominio,sarebbe l'assemblea a decidere ( credo con maggioranza qualificata, perchè penso che si tratti di un lavoro di miglioria ed innovativo....sono curioso di sapere al riguardo cosa ne pensano gli altri del forum e magari avere un parere anche da un guru ) . In assoluto non si può escludere che anche i tuoi genitori traggano un beneficio dall'isolante ( anche se suppongo che abbiano un riscaldamento autonomo) perchè il calore va in alto , quindi ne beneficia in ogni caso lo zio al piano 2° ma poi viene disperso dal vecchio tetto....:fiore:
 

GianfrancoElly

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ritengo che i suoi genitori non siano obbligati a dividere la spesa dei pannelli isolanti se non sono d'accordo. Inoltre lo zio vuole mettere l'isolante, non tanto per isolare il suo appartamento (che è già abbastanza isolato dalla camera d'aria del sottotetto) ma per poter sfruttare adeguatamente il sottotetto.
 

federobe

Nuovo Iscritto
Ritengo che i suoi genitori non siano obbligati a dividere la spesa dei pannelli isolanti se non sono d'accordo. Inoltre lo zio vuole mettere l'isolante, non tanto per isolare il suo appartamento (che è già abbastanza isolato dalla camera d'aria del sottotetto) ma per poter sfruttare adeguatamente il sottotetto.
Caro Gianfranco , evidentemente sai cose che noi non sappiamo o le immagini? Un comune tetto,che immagino vecchio disperde un'enormità di calore (se non isolato) prova a guardare i tetti quando imbiancati dalla neve:sorrisone:Ci si accorge subito se ben isolati,se l'ultimo piano è abitato o non ecc..:^^:E del quesito che ponevo io ( se l'analogo problema si ponesse in un condominio) sai dirmi qualcosa?
 

GianfrancoElly

Membro Attivo
Proprietario Casa
La mia non è immaginazione ma realtà: nessuno può imporre di pagare un isolamento anche se potrebbe essere a beneficio di tutti. Solamente il rifacimento del tetto, se ci sono filtrazioni, può essere obbligatorio.
 
A

AlbertoF

Ospite
anche io quoto il parere di GianfrancoElly, la spesa resta a carico di chi vuole istallare i pannelli isolantil cioè lo zio
 

Antonio Azzaretto

Membro dello Staff
Le opere di isolamento termico sono a carico di tutti i condòmini in proporzione al valore millesimale della proprietà di ciascuno, sia che si tratti di opere imposte dal Comune per favorire il risparmio energetico, sia che si tratti di opere deliberate dall’assemblea.
Gli isolamenti installati dal singolo condòmino nel suo appartamento di proprietà esclusiva sono interamente a suo carico.
 

GianfrancoElly

Membro Attivo
Proprietario Casa
Le opere di isolamento termico sono a carico di tutti i condòmini in proporzione al valore millesimale della proprietà di ciascuno, sia che si tratti di opere imposte dal Comune per favorire il risparmio energetico, sia che si tratti di opere deliberate dall’assemblea.
Gli isolamenti installati dal singolo condòmino nel suo appartamento di proprietà esclusiva sono interamente a suo carico.
Non mi sembra che il caso proposto ricada nelle ipotesi di Azzaretto
 

Antonio Azzaretto

Membro dello Staff
Devono rifare il tetto (e per questo so che la spesa viene equamente condivisa), ma mio zio vuole mettere dei pannelli isolanti per il tetto per risparmiare sul riscaldamento
Le opere di isolamento termico sono a carico di tutti i condòmini in proporzione al valore millesimale della proprietà di ciascuno.
Partendo da questa regola generale, siccome i partecipanti al condominio sono pochi, si può arrivare ad una soluzione condivisa.

Esempio: Suddivisione spesa per i pannelli isolanti 80% lo zio, 20% i genitori.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto