1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. hamilton

    hamilton Nuovo Iscritto

    Un mese fa ho sottoscritto un preliminare di vendita di un immobile ma ho scoperto solo ora che il condominio progetta una ristrutturazione straordinaria dello stabile. Secondo me, sarebbe stato più corretto che il proprietario mi avesse avvertito di queste spese, anche perchè sul preliminare ha voluto scrivere che le spese condominiali erano a mio carico già dalla firma del preliminare. Cosa posso fare?
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    le spese di ristrutturazione straordinaria deliberate sono del venditore fino al rogito.
    quelle deliberate dopo il rogito sono dell'acquirente.
    perche' hai firmato che le spese condominiali sono a tuo carico fin dal preliminare????
    di solito...........................il venditore le paga fino all'ultimo momento.
    ciao
     
  3. hamilton

    hamilton Nuovo Iscritto

    perchè lui mi ha dato le chiavi già dal preliminare
     
  4. castro

    castro Nuovo Iscritto

    la legge prevede che chi delibera le spese straordinarie le paga, quindi se sono già state deliberate le paga il tuo venditore se non sono state deliberare ma se ne parla il momento della delibera fa testo circa l'assunzione della spesa, tieni conto che anche tu partecipi all'assemblea deliberante in quanto proprietario, resta da capire se la consegna delle chiavi che avete fatto è una reale immissione in possesso e onere e onore a partecipare alle assemblee di condominio
     
  5. akillea

    akillea Ospite

    ...siccome di solito le spese si pagano a rate,il venditore dovrà pagare finchè ci rimane cioè al rogito,se poi rimangono rate se le accolla chi subentra,o no?
     
  6. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    no..............se le spese straordinarie sono state deliberate prima del rogito, le paga tutte il venditore.
    anche perche'................. il prezzo dell'immobile tiene conto della ristrutturazione effettuata.
     
  7. castro

    castro Nuovo Iscritto

    a meno di accordi diversi intercorsi in trattativa: il giorno dell'atto se ci sono delle spese straordinarie già deliberate e previste delle dilazioni del pagamento si fa la somma delle dilazioni e si detraggono dal prezzo a saldo, anche se non sono stati eseguiti i lavori.
     
  8. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Dipende tutto dagli accordi intercorsi.
    Può darsi che tu abbia comprato la casa ad un prezzo più basso proprio perchè ti accolli le spese di ristrutturazione...
    Sicuramente andrebbe specificato prima.

    Silvana
     
    A ccc1956 e Jrogin piace questo messaggio.
  9. castro

    castro Nuovo Iscritto

    comunque in assenza di accordi diversi e specificati nella proposta o nel preliminare, l'acquirente non deve per legge pagare spese straordinarie deliberate dal venditore , nel caso in cui ci fossero delle dilazioni devono essere pagate anticipatamente o scalate dal prezzo di acquisto e pagate poi eventualmente dall'acquirente, questo è quello che prevede la legge (che tra l'altro secondo me è sbagliato perchè di una ristrutturazione chi ne trae beneficio alla fine è l'acquirente)
     
  10. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    mah................anche la giurisprudenza in casi come questo non e' ben definita e ci sono due correnti di pensiero.
    io ho un immobile a milano dove si sta facendo una ristrutturazione totale dell'edificio che mi costa essendo grande l'immobile.
    se dovessi vendere oggi, con ancora in corso le rate da pagare fino a fine 2011, l'agenzia mi ha gia' detto chiaro e tondo che le devo pagare io. Ed e' una delle agenzie piu' grosse di milano.
    io probabilmente mettero' in vendita in autunno 2011 anche perche' e' molto diverso vendere in un palazzo ristrutturato, a prezzo pieno, di mercato.
    logicamente le spese che eventualmente dovessero rimanere se vendo prima di fine 2011 sono a mio carico.
     
  11. akillea

    akillea Ospite

    allora, per recuperare queste spese, meglio tenere su il prezzo di vendita,altrimenti se si sostengono spese nell'ordine di migliaia di euro,che senso ha vendere per non recuperarle? secondo il mio parere il giusto è pagarle fino al rogito e le rimanenti se le accolla il compratore, dietro postilla nel rogito....
     
  12. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Concordo al 100% :daccordo:
     
  13. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    Sono d'accordo fino ad un certo punto...................il prezzo di vendita di un immobile ristrutturato in un condominio ristrutturato ha un certo prezzo che contiene anche le spese effettuate di ristrutturazione......................quindi e' giusto, secondo me, che le paghi il venditore.
    altrimenti se le deve pagare il compratore, il prezzo di vendita giustamente scende.
    ciao
     
  14. castro

    castro Nuovo Iscritto

    akillea non si discute sul giusto o sbagliato che è opinabile ma quello che dice la legge è univoco " chi delibera paga".
     
  15. akillea

    akillea Ospite

    la legge...sbagliata come sempre, se io al rogito non sono più dentro l'immobile e rimangono dilazioni , perchè io devo pagare? al rogito il compratore o la banca mi ha liquidato.....comunque si va caso a caso , io sono in questa situazione e credo che i casi vadano valutati soggettivamente/oggettivamente,ne ho discusso anche con le agenzie,scusate cari signori,ma SONO IO CHE VENDO,mica devo sottostare alle richieste di chi compra,se ad uno va bene il mio immobile , deve accettare la mia proposta di vendita,spese incluse, se si parla di migliaia di euro me li dovrei mangiare? al bando la legge,quanti se ne infischiano? saluti
     
  16. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Mi dispiace akillea, ma sono in pieno disaccordo.
    Se una legge la riteniamo ingiusta, dobbiamo cercare di farla cambiare anche se è molto difficile.

    Ma fino a che le leggi sono vigenti non possiamo infiaschercene, vanno rispettate.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  17. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Dura lex sed lex ... e la legge non è mai "sbagliata" !
    Avv. Luigi De Valeri
     
  18. akillea

    akillea Ospite

    caro avvocato, non è questa il sito adatto,ma ne avrei da commentare sulla categoria ehhhhh,(DIRETTA ESPERIENZA) non vedo più il mio post di risposta sopra, comunque,andiamo a chiedere in giro o da roma in giù,nulla contro i meridionali,ma ho i miei dubbi che sì dette leggi vengano rispettate,sa com'è il detto: dal dire al fare........E alla fine ognuno deve sbrogliarseli da solo i propri problemi,non è forse vero che quando ci si rivolge ad un legale questi,dopo consulto ti apostrofa con un "veda lei quel che vuol fare?"
     
  19. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    No comment a quanto leggo per carità di patria.
    Buona fortuna con il fai da te.
    Avv. Luigi De Valeri
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina