1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Buongiorno a tutti.
    Vorrei porre all'attenzione del forum questo "problema". Un condòmino è proprietario dei tre appartamenti che si trovano su uno stesso pianerottolo condominiale al quinto piano di un palazzo di ott0 piani; sul pianerottolo non ci sono altri appartamenti, oltre ai tre. Egli desidera dividere uno dei tre appartamenti; quindi sul quel pianerottolo gli appartamenti saranno quattro e non più tre, con conseguente apertura di una nuova porta di ingresso. Si verrebbe a creare una difformità con gli altri pianerottoli: il quinto con 4 porte, gli altri con tre, eccetto l'ottavo piano che ne ha due, perchè, in fase di costruzione, l'acquirente di due appartamenti (sui tre del pianerottolo) chiese al costruttore/venditore l'accorpamento di due in uno. Il signore non desidera "chiudere" il pianerottolo riservandolo a suo uso esclusivo con servitù di passaggio.
    Indipendentemente dalle autorizzazioni comunali edilizie e dalle successive modifiche catastali e dei millesimi condominiali, desidero soffermarmi esclusivamente sulla problematica condominiale della comparsa di una quarta porta sul pianerottolo: è possibile mettere all'o.d.g. dell'assemblea la richiesta del condomino? E' possibile, da parte del condominio, autorizzarla senza incorrere in problemi giudiziari, edilizi o di altro tipo? Si dovrebbe autorizzare a maggioranza (quale?) o all'unanimità di tutti i condomini? Lo stesso problema potrebbe porsi in futuro, se, per esempio, un altro condomino volesse fare la stessa cosa o volesse solo "spostare" la posizione, sul pianerottolo, della porta del suo appartamento, indipendentemente dal fatto che gli altri due appartamenti insistenti sullo stesso pianerottolo siano suoi o no?
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non serve alcuna delibera in quanto un propreitario è legittimato ad aprire nuovi ingressi/finestre sui muri comuni..purchè non crei danno.

    Resta cortesia e discrezionalità avvisare tutti gli altri.

    Nesuna questione di difformità (nel numero) potrà essere opposta.
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    art. 1102 c.c.
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Credo che comunque vada rispettata la necessaria concessione edilizia per il frazionamento che dovrebbe essere autorizzata dal condominio.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se chiedi la concessione edilizia in Comune, caro Gianco, ti chiedono la delibera assembleare e siamo alle solite scartoffie, altro che sbocca Italia, PROVARE PER CREDERE sempre sulla propria pelle le interpretazioni delle norme sono infinite
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Adimecasa, confermi quanto da me affermato.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Gianco sai che condivido molte tue idee, da professionisti non sempre vengono interpretate nello stesso modo, ma le tue rientrano nello stile che uso periodicamente ciao a presto, luglio non è lontano
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho avuto una discussione sull' argomento con un amministratore.

    Dal lato Condominiale formalmente non serve alcuna autorizzazione...ma
    SE l' Ufficio del Comune chiede una delibera/liberatoria di approvazione allora giocoforza sarà bene ottenerla.
    Il Comune "pilatescamente" si lava le mani e per evitare contestazioni da terzi fà tale richiesta.
    Esiste giurisprudenza che dimostra come alcuni siano riusciti in primo grado a rigettare tale richiesta...ma anche sentenze di secondo grado dove si è dato ragione ai Comuni (molto dipende da come si erano poste le questioni).

    Certo vien da chiedersi "cosa e come" qualora il Condominio non approvi (in teoria servirebbe unanimità).
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per evitare fare il tutto con una CIL e quando ti chiedono qualcosa sarà tardi
     
  10. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Immagino che tu abbia già valutato la possibilità di non aprire una nuova porta di ingresso sul pianerottolo: l'unica porta preesistente apre su un vano cui si affacciano le due porte degli appartamentini. Quando ho visto appartamenti "divisi" era stata sempre adottata questa soluzione, non so se per necessità o per scelta. Certo è una soluzione che mangia spazio ai due appartamenti.
     
  11. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Cosa valutata, ma mi si ridurrebbe una camera di quasi la metà.
     
  12. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Certo. In più ti dirò che a me piaceva poco entrare in questi ingressini bui e angusti. Ma mi è capitato più di una volta e mi ero fatta l'idea che non avessero avuto l'autorizzazione ad aprire una seconda porta sul piano.
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Dimaraz, Purtroppo viene sempre confermato che nel nostro Paese le leggi vengono interpretate a seconda dei casi. La nostra dovrebbe essere la Patria del diritto, ambiguo, mai certo. Che vergogna!
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non posso che replicare quanto ho detto in altro topic:
    -Italia paese di poeti santi e navigatori...dovremmo aggiungere anche di azzeccagarbugli.:)
    Casta ben presente in Parlamento e che pensa bene di creare (ops...crearsi) lavoro.
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    "Lavoro" è una parola grossa, forse più adatta, passatempo, impegno per non poltrire. Tanto lo stipendio, con le previste indennità, gli è comunque dovuto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina