1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Paca

    Paca Nuovo Iscritto

    Ho bisogno di un'informazione.
    Tempo fa mi capità di leggere che in certe situazioni era possibile staccare un appartamento dall'uso dell'acqua comune quando il proprietario risultava non in regola con il pagamento delle spese. Era mi pare un qualcosa legato anche al regolamento condominiale.

    Purtroppo la vendita all'asta dell'immobile e quindi una minima speranza di recuperare qualcosa è andata in fumo e in condominio non ne possiamo più di anticipare le loro spese che tra l'altro sono le maggiori in quanto usano l'acqua per innaffiare il giardino.

    Qualcuno può aiutarmi?
     
  2. Paca

    Paca Nuovo Iscritto

    .. ho migliorato i termini della ricerca e ho trovato qualcosa...
    Se comunque qualcuno si è già mosso per questo specifico caso... tutte le informazioni sono comunque gradite.
     
  3. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    informaci su quanto hai trovato ... farai cosa gradita a chi ha un quesito pari al tuo ;)
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Ti dico che io come amministratore non autorizzerei mai il distacco dall' impianto dell' acqua e/o del riscaldamento a causa della morosità, perchè avrei l' impressione che potrei risponderne legalmente per questa decisione.

    Inoltre si tratta di servizi essenziali alla persona, ed io non mi sentirei di privare alcuno di questi servizi, perchè va contro i miei principi etici.

    Certo, forse i condòmini potrebbero scegliere di tentare questa strada, ma, nel mio caso, prima dovrebbero cambiare amministratore.
     
  5. Paca

    Paca Nuovo Iscritto

    Capisco cosa vuoi dire, ma in un bilancio familiare spesso anche 200 euro possono fare la differenza, specie quando ci si deve sacrificare difronte a gente che va in giro con abiti firmati, fra un po' partirà per le ferie ( santo domingo), l'auto è intestata ad altri e pare proprio fregarsene dii tutti e di tutto.
    Purtroppo è da 2 anni che tentano di venderlo all'asta ma ancora nulla, anzi ora è stato ritirato per valore troppo basso e in condominio c'è gente che deve far i conti con perdita lavoro, figli piccoli,...
    Sarà un bene primario, ma un conto è una sopraggiunta e momentanea difficoltà, una cosa è marciarci sopra.

    Ho trovato che una chiave di svolta potrebbe essere il regolamento di condominio. Aspetto di rientrare a casa e vedere cosa effettivamente dice e se si può ragionare su questo. Appena ho dettagli o informnazioni utili certamente le posto.
     
  6. massimoca

    massimoca Nuovo Iscritto

    .
    Ma non vi conviene come condomini, riunire le vostre forze ed acquistare l' immobile? Dopo sarà più facile procedere alla liberazione dei locali.Massimo:fiore:
     
  7. Dante De Simoni

    Dante De Simoni Nuovo Iscritto

    Distacco acqua fredda per condomini morosi

    Nel corso dello scorso anno, in collaborazione con le istituzioni locali (polizia locale, uff tecnico, usl, sindaco) abbiamo chiuso l'erogazione di riscaldamento, acqua calda ed acqua fredda per 10 appartamenti in un solo condominio (120 u.i.), successivamenti dichiarati inagibili dal sindaco e vuotati a cura della polizia locale (erano tutti extracomunitari con mutui al 150% che non pagano ne spese condominiali ne rate di mutui.
    Successivamente in vari condomini abbiamo chiuso l'acqua fredda in altri 5/6 appartamenti, sempre nelle stesse condizioni. In questi casi le istituzioni non sono intervenute.
    In questi casi tutti i contatori erano nelle parti comuni, quindi accessibili.
    A fine anno abbiamo avuto una sentenza del tribunale di Modena, che ci ha autorizzato ad entrare all'interno dell'appartamento di un moroso (stesse condizioni); a fine Giugno con l'ufficiale giudiziario è stata eseguita la sentenza; proprio oggi mi hanno comunicato che anche l'Enel gli ha staccato la corrente.
    Il procedimento che abbiamo seguito è quello previsto dalle disposizione di attuazione del codice civile (art. 63); occorre inserire, con delibera condominiale, la regola nel regolamento di condomio che autorizzi l'amministratore a staccare ai condomini morosi i servizi di utilizzazione differenziata e così abbiamo fatto.
    Il file della sentenza è 7 Mb non sono riuscito a caricarlo; chi è interessato mi invii una e-mail che glielo invio a parte.
    A fronte di varie assemblee condominiali inferocite per le importanti morosità di alcuni condomini, pur non risolvendo il problema, al momento non ci sono soluzioni, salvo che la banca non inizi il pignoramento immobiliare e che si arrivi in qualche anno a sostituire il proprietario, ma i debiti maturati durante il periodo chi li paga ?? Sopratutto quando ci sono fabbricati con impianti di riscaldamento centralizzati ??? Inoltre le banche in questo periodo sono poco disponibili ad iniziare delle procedure dove non recuperano nemmeno l'importo dei finanziamenti erogati con tanta abbondamza nel periodo dal 2003 al 2008 circa.
    Se non altro l'amministratore, impotente, ha fatto tutto ciò che la legge gli permette.
    Saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina