1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mario Ligorio

    Mario Ligorio Membro Ordinario

    Salve a tutti, alla prossima assemblea dobbiamo deliberare la stesura di una nuova tabella millesimale. Volevo sapere se, una volta dato l’incarico ad un professionista, la nuova tabella subentra automaticamente alla precedente oppure va ratificata nuovamente dall’assemblea!? Il problema è, secondo me, che gli inquilini che saranno svantaggiati dalla nuova tabella potrebbero avanzare a loro volta ulteriori richieste di revisione!

    Avrei un’ultima domanda: ci sono dei parametri oggettivi “universali” su cui calcolare le tabelle millesimali?

    Grazie in anticipo M.
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Assolutamente no; deve essere approvata assemblearmente; se si tratta di tabella con carattere contrattuale (derogante i criteri legali) personalmente ed ex art.69 disp. att. Cc. ritengo sia necessaria l'unanimità dei consensi e, solo in due ipotesi tassative (caso di errore o di mutamento delle condizioni dell'edificio condominiale) si possa procedere alla rettifica a maggioranza ex art. 1136 2° C.C. (maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio)
    Penso intenda i condòmini/proprietari gli inquilini non hanno alcun potere
    Ci sono dei parametri, abbastanza oggettivi e standar.
     
  3. Mario Ligorio

    Mario Ligorio Membro Ordinario

    scusa ma ancora non ho ben capito.. una volta dato l'incarico al professionista, questi redige una nuova tabella e a questo punto cosa succede? bisogna fare un'ulteriore assemblea per la ratifica oppure la nuova tabella si attiva in modo automatico?
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    In soldoni per capire la corretta maggioranza utilizzabile, lei dovrà chiarire che tipo di tabella attualmente esiste: avente carattere assembleare o contrattuale.
    Ad es. una tabella di riparto spese che prevedesse il riparto in parti uguali di alcune spese avrebbe carattere contrattuale e come tale modificabile non a maggioranza (approvando cioè la tabella millesimale definita dal tecnico)
     
  5. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Assemblea; il tecnico alcun potere ha; solo quello di presentarvi un testo su cui deliberare....
     
  6. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Mi chiederà: così potremmo anche spender invanamente dei denari se non trovassimo un accordo...? Certo!
     
  7. Mario Ligorio

    Mario Ligorio Membro Ordinario

    e infatti era questo che cercavo di capire! abbiamo deciso (su pressione insistente da parte di un condomino) di far fare una nuova tabella millesimale (la precedente fu calcolata sui prezzi dei vari appartamenti fatti dal costruttore, che a sua volta li stabilì in base a tutta una serie di parametri: grandezza, esposizione ecc.).
    Il problema è: se il geometra incaricato di redigere una nuova tabella fa un lavoro che va a netto svantaggio di alcuni, questi ultimi hanno modo di opporsi affinché la nuova tabella diventi effettiva oppure no!
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Certo che possono... Legga bene su quanto scritto; solo con la maggioranza su indicata dalla vostra, rischerete meno, ma pur sempre lite legale potrà esserci.
     
  9. Mario Ligorio

    Mario Ligorio Membro Ordinario

    grazie per le gentili risposte
     
  10. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Precosituitevi la maggioranza ed andate in assemblea senza sorprese...
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo la ultima legge sul condominio:
    I valori delle tabelle millesimali possono essere rettificati o modificati, anche nell'interesse di un solo condomino, con la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio, nei seguenti casi:
    1. quando risulta che sono conseguenza di un errore;
    2. quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di
    sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino.
    In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.
    Tuttavia secondo me se ci sono delle tabelle millesimali contrattuali sarebbe opportuno che le nuove tabelle millesimali siano approvate con 1000/1000 per evitare problemi. Sopratutto se non ricorrono i motivi elencati dalla legge: in sostanza ci vuole unità di intenti di tutti i condomini.
    Per quanto riguarda
    leggi l'allegato che è fatto da persona ed organizzazione seria.
     

    Files Allegati:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina