1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti, sono di nuovo qui a chiedere un illuminato parere visto che gli amministratori brillano in ignoranza e il condomino deve informarsi ,visto che poi , in caso di incidente , le spese le paga di tasca sua Domanda
    dovendo riasfaltare una strada privata al servizio di 2 condomini e 2 villette posta su un rilevato alto 60 metri rispetto alla via sottostante (alias la stradina è parallela alla strada comunale sottostante ma è sopraelevata rispetto alla stessa di 60 metri, in quanto tutti i complessi sono costruiti sulla collina sovrastante, perpendicolari alla strada privata in oggetto ) quali sono le normative cui fare riferimento, i permessi e la documentazione da presentare ?
    Faccio presente che ho sentito una frasetta del tipo "adesso paghiamo l'asfaltatura , poi con comodo ,tra tre anni ,rifacciamo la recinzione"
    Ma non stiamo parlando della recinzione dell'orto bensì di una "barriera" che dovrebbe impedire di atterrare sulla strada sottostante qualora disgraziatamente "scappi il freno" o un bimbo corra un po' troppo veloce con la bici ..
    In qs ottica dovrebbe ricadere nelle disposizioni del Decreto 21 giugno 2004?
    Evidentementemente non è un problema serio e nessuno lo ha posto
    L'architetta di turno , a precisa richiesta di avere la documentazione per questi lavori mi ha risposto "basta solo un preventivo ,le altre ditte non hanno risposto"
    Sinceramente la risposta non mi piace
    Ringrazio in anticipo
     
  2. studiopk

    studiopk Membro Attivo

    Professionista
    Salve,

    penso che purtroppo a volte non ci si fermi abbastanza a pensare...ma solo quando accade il danno (peraltro prevedibile).

    Detto ciò la sicurezza di tutti dovrebbe essere il primo passo da fare per sistemare la situazione...anche nel caso in cui la legge non ne preveda la necessità.

    Questa purtroppo è la cultura di un popolo.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Un gard rail sembra la soluzione migliore. Procrastinare la sua istallazione sembra una decisione avventata, oltre a rendersi maggiormente costosa per le rotture del manto asfaltato in fase di montaggio. Lo stesso Comune od Enti preposti, dovrebbero prescriverlo a discapito della abitabilità o altre autorizzazioni, per il reale pericolo della "scarpata" Comunque sia, un amministratore condominiale avrebbe dovuto evidenziare tale pericolo e sentirne la reale responsabilità, in caso di conclamata ignoranza della situazione.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  4. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    sembra paradossale che nessun ente, comune in primis non abbia imposto al costruttore una barriera al momento della realizzazione;
    penso che il primo aspetto da valutare sia quello giurisprudenziale, ovvero stabilire con certezza se questa viabilità può essere oggetto di applicazione delle norme del codice stradale, a questo proposito in link sotto mi sembra esaustivo, ma va letto e approfondito;
    Il vigile amico della sicurezza stradale - Propriet privata: definirla per applicare il Codice
    se rientra penso che il C.d.S. riporti norme precise in merito

    C'è poi da valutare l'aspetto civilistico, se qualcuno precipita e chiede i danni cosa succede ai proprietari della strada?

    le possibilità di intervento con opere a protezione sono molteplici (+/- costose +/- impattanti) ed è indice di civiltà e buon senso sensibilizzare i condomini a detto intervento, da realizzare secondo me prima dell'asfaltatura (se il problema sono i costi); l'asfalto può anche essere rappezzato con poca spesa.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  5. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per non essere resconsabile penalmente e civilmente di futuri incidenti dovuti a incuria, invia un fax o una raccomamdata AR
    all'amministratore o a chi di dovere dovei fai presente il pericolo e ritiene lui o loro resconsabili di futuri incidenti.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  6. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    bene, vedo che molti concordano sul problema
    attualmente c'è una specie di steccato ,quelli in cemento , che solo a guardarlo pensi proprio che non faccia la sua funzione ma salvaguarda il "senso estetico" ed economico dell'architetta di turno (ormai la parola d'ordine delle assembleee condominiali è "risparmio",se poi è a scapito della sicurezza ....:disappunto:) e del geometra amministratore (siamo mal messi)
    cmq provvederò a scrivere raccomandata all'amministratore facendogli presente che quella è una strada, non un viottolo, e che ,in quanto tale , rientra nei paramenti di sicurezza previsti
    ps
    qlc ha idea di quanto costi un guard rail ??
    sicuramente meno di una causa ,ma indicativamente ??

    ancora grazie a tutti , siete fantastici
    sto prendendo in mano le redini delle gestioni familiari (mie e dei miei genitori) e mi sento un po' spersa , specie per le riunioni condominiali
    :amore:

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    per caso fa l'amministratore ??
    ne avrei bisogno per due condomini dove la sicurezza ,così mi disse un amministratore, " è una mia paturnia"
     
  7. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    A pippodoc piace questo elemento.
  8. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    visto che la mitica architetta ha lo studio in una delle palazzine che si affacciano su detta strada (penso che i suoi clienti non siano dotati di ali ) e visto che la mitica strada non è chiusa da una barriera anzi dispone di cartello metallico apposto dal Comune con su scritto via xyz numeri da... a . .. deduco che proprio privata questa benedetta strada non sia e che sia meglio alzare i tacchi e andare all'ufficio tecnico del comunello ed esaminare se tutte le autorizzazioni siano state chieste
    alias fare presente ai due sapiens che ti guardano con aria strafottente (forse la signora preferisce 2 anni anzichè 3 per la posa della recinzione) che non possono agire a muzzo anche se così sono abituati a fare
    perchè in italia la legge per gli amici si interpreta e per i nemici si applica ??
    e perchè il povero condomino deve prendersi i mal di pancia dopo che paga un amministratore ??
    ho già una bega con un altro amministratore che vuol cambiare i tubi in eternit come si cambia il rubinetto di cucina (altro post nel forum) tutti a me devono capitare ?:confuso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina