1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Maximetto

    Maximetto Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti,
    vorrei esporvi quanto mi è accaduto e in merito spero in qualche consiglio.
    Una settimana fa (17/01/2012) ho contattato l' amministratore del mio condominio perchè era un po'
    di tempo che non ne avevo notizie (da Ottobre 2011 con comunicazione in carta semplice dove si invitavano i condomini a trovare una nuova ditta per le pulizie per motivi di salute dell' addetto precedente).
    Bene, mi sono sentito dire che a Novembre mi aveva spedito per raccomandata (solo a me e per conoscenza)
    una lettera di dimissioni dall' incarico di amministratore, lettera che avrei dovuto inoltrare io al resto del condominio solo perchè lei non si poteva far carico di tante raccomandate e che non ho mai ricevuto se non il 21/01/2012 per email su mia richiesta e vista la scadenza al 20/12/2011 per nominare un nuovo amministratore citata nella stessa, mi trovo un po' in difficoltà soprattutto perchè il condominio si trova in stato di morosità perchè non avendo ricevuto dei pagamenti da qualche condomino, l' amministratore non ha più pagato le utenze.
    Se cortesemente qualcuno fosse a conoscenza di un professionista in grado di risolvere questo impiccio
    per tempo nella zona di Roma Casalotti ne sarei veramente molto grato.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'amministratore non può dimettersi in questa maniera, non è la prassi giusta, lui dovrebbe convocare un'assemblea con all'ordine del giorno "Nomina nuovo amministratore per dimissioni irrevocabili", e fintanto non sarà nominato il successore lui sarà in carica, se l'assemblea non nominerà nessuno allora lui avrà la facoltà di richiedere la nomina Giudiziale con ricorso alla Volontaria Giurisdizione;

    L’amministratore dimissionario può chiedere in sede di volontaria giurisdizione la nomina di un amministratore che lo sostituisca nella gestione condominiale in caso di carenza decisionale da parte dell’assemblea. (Tribunale di Milano, sentenza 9 novembre 2007, n. 12150)
     
  3. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    A Maximetto piace questo elemento.
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  5. Maximetto

    Maximetto Nuovo Iscritto

    Grazie Antonio, ho contattato il tuo amico che tra l' altro ha lo studio a due passi dal mio condominio
    e credo con il suo aiuto di trovare una soluzione al caso.
    Lo vedo giovedì, se vi fa piacere vi tengo aggiornati anche solo per curiosità.
    Logicamente il grazie si estende a tutti che come sempre siete gentilissimi nelle risposte....
    A presto!
     
  6. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    La situazione del condominio va verificata contabilmente senza ritardo convocando subito una assemblea cui dovrà partecipare l'amministratore ... sfuggente al quale andranno richieste spiegazioni.
    Attenzione alle utenze da saldare per non rischiare sospensioni del servizio e decreti ingiuntivi dai fornitori.
    Avv. Luigi De Valeri:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina