1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'agenzia immobiliare che ha in vendita il mio appartamento dopo alcuni incontri nei quali diceva di avere un probabile acquirente, ha sempre cercato di farmi abbassare il prezzo adducendo il fatto che il momento è delicato. Ne aveva trovato uno che aveva già avuto dalla Banca l'OK per il mutuo, mancava soltanto la perizia.
    Ho acconsentito di abbassare il prezzo e ho dato il via per la perizia. Ora mi chiama l'agente e mi dice che ci sono dei problemi e che la Banca gli chiede altri documenti. Però avrebbero trovato la soluzione ed è per questo che mi ha di convocato di nuovo.
    Secondo mè la loro proposta sarà la seguente: Una parte subito in contanti e poi il resto diluito mese per
    mese, al termine dell'ultima rata si farebbe l'atto Notarile.
    Io non sono per niente d'accordo anche perchè poi in caso di problemi la giustizia tende sempre a dare sempre torto al proprietario dell'appartamento.
    Chi mi può aiutare-
    Grazie
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le agenzie immobiliari cercano ovviamente tutte le strade per arrivare alla conclusione dell'affare, visto che è su questo che percepiscono il loro compenso.
    Che il momento economico sia critico è un dato di fatto. Non credo che su questo ci sia da ridire, ovviamente se non hai bisogno di vendere puoi sempre dire di no ad un abbassamento del prezzo.
    Sulle modalità di pagamento, qualora rogito e consegna dei locali coincidano con l'ultima rata a saldo (bisogna scriverlo sul preliminare), non hai molto da temere.
    Se non ti finisce di pagare non gli dai l'immobile, gli restituisci gli acconti ma ti tieni la caparra che gli sconterai solo con l'ultimo pagamento.
    Se l'acquirente pretende una consegna anticipata, allora la cosa si fa più delicata e potrebbe, una volta entrato, addurre mille scuse per non pagare o farti abbassare il prezzo.
    Io ti consiglio di concedere pure la rateizzazione, ma di non cedere il possesso dell'immobile fino a quando non gli cederai pure la proprietà, ovvero non farete il rogito.
     
    A meri56, massimo binotto, arianna26 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non ho capito a chi la banca chiede altri documenti a te o all'acquirente? provate prima a fornirglieli e poi regolatevi di conseguenza. Finchè hai la casa puoi decidere come meglio credi ma assolutamente non consentirgli l'infresso prima del completo pagamento.
     
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Prima di fasciarti la testa, aspetta di sentire quale sarà la loro proposta.
    Quando te la comunicheranno, prendi tempo, analizzala con calma con tecnici di tua fiducia e successivamente darai la tua risposta.
    L'importante è non consegnargli l'immobile prima del rogito
    Concordo pienamente :daccordo:
     
    A Dalam piace questo elemento.
  5. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Io credo che stiano cercando di concludere un "Patto di futura vendita con affitto".
     
  6. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dunque, oggi ho avuto il colloquio con l'Agenzia immobiliare ed il titolare mi ha detto che la Banca non da più il mutuo al compratore. Allora la moglie si è ricordata che l'Inpdap da ai dipendenti statali il mutuo sulla prima casa e quindi, essendo statale, lo ha chiesto. Purtroppo tale domanda si può fare solo in tre occasione dal 1° al 10 di Gennaio dal 1° al 10 di Maggio e dal 1° al 10 di Settembre. L'Inpdap chiede che venga esibito il "compromesso" mediante versamento di almeno il 5% del valore dell'appartamento. Chiederebbero il mutuo a gennaio 2013 e entro la fine di aprile 2013 si dovrebbe fare il rogito notarile con saldo dell'appartamento davanti al Notaio e conseguente consegna delle chiavi.
    Nel caso in cui non dovesse andare a buon fine anche questo mutuo, io sarei autorizzato a trattenere l'importo versato al compromesso.
    Mi pare che dovrebbe andare bene così, cosa ne pensate.
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Penso che sia una proposta sensata.
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La cosa va bene però attenzione ...
    Sei autorizzato a trattenere solo le somme che definisci come "caparra" nel compromesso, non anche gli acconti, qualora la cessione non vada a buon fine per colpa del compratore.
    La caparra può essere confirmatoria o penitenziale, ti spiego la differenza tra i tre tipi di esborso di denaro:
    La caparra confirmatoria viene persa se l'acquirente si ritira dall'affare. Se è il venditore (cioè chi ha già incassato i soldi) a ritirarsi dall'impegno, dovrà rendere all'acquirente la somma ricevuta oltre a una penale pari a quanto incassato: in pratica, restituirà il doppio della somma ricevuta.
    La caparra penitenziale è invece una somma di denaro prestabilita dalle parti e che sono disponibili a pagare in caso di recesso dal contratto. In questo modo viene escluso il ricorso al giudice o a richieste di risarcimento danni.
    Infine l'acconto è solo una somma che viene imputata al prezzo concordato e che deve essere restituito se per qualsiasi motivo non si arriva alla chiusura della compravendita.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  9. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Confermo quanto scritto da mapeit, puntualizzando però una cosa fondamentale e cioè che nel caso della caparra confirmatoria la parte adempiente può comunque insistere per l'adempimento, e richiedere il risarcimento per l'ulteriore danno subito.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  10. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista

    Aggiungo che però: o si richiede il doppio della caparra o si va in causa per chiedere l'adempimento e l'eventuale risarcimento...
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  11. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Vero! Questo mi ero dimenticato di specificarlo. :daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina