1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. rspine

    rspine Nuovo Iscritto

    Ho un appartamento locato con regolare contratto a Sig.ra novantenne la quale, a causa di incidente domestico, da tre mesi si trova ricoverata in casa di cura. Nel frattempo il figlio (che non compare sullo stato di famiglia della conduttrice) ha stabilito la propria residenza nell'appartamento di cui sopra senza alcun preavviso neanche verbale al locatore. Ho paura, avendo questa persona una situazione economica piuttosto critica, che si voglia stabilir definitivamente nel mio immobile. Ci sono gli estremi per la risoluzione del contratto?? Era tenuto a darmene comunicazione ufficiale? Soprattutto se l'anziana dovesse decedere può chiedere la prosecuzione dello stesso contratto??
    Grazie
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Al momento non sussistono le condizioni per la risoluzione del contratto.
    Il figlio (o la conduttrice) non erano tenuti a dartene comunicazione.
    In caso di decesso della conduttrice ci si avvarrà del disposto dall' art. 6 della L. 392/78 :
    Art.6. (Successione nel contratto). In caso di morte del conduttore, gli succedono nel contratto il coniuge, gli eredi ed i parenti ed affini con lui abitualmente conviventi *In caso di separazione giudiziale, di scioglimento del matrimonio o di cessazione degli effetti civili dello stesso, nel contratto di locazione succede al conduttore l'altro coniuge, se il diritto di abitare nella casa familiare sia stato attribuito dal giudice a quest'ultimo. In caso di separazione consensuale o di nullità matrimoniale al conduttore succede l'altro coniuge se tra i due si sia così con venuto.
    Vedi :
    SUNIA Salerno, legge 392/78
    Buon Ferragosto !
     
    A rspine piace questo elemento.
  3. rspine

    rspine Nuovo Iscritto

    Preciso ancora che il figlio non risulta presente nello stato di famiglia e non è convivente....cambia qualcosa???
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La situazione deve essere valutata al momento dell' eventuale trapasso della conduttrice.
    Al momento lo stato di famiglia del figlio o della conduttrice è ininfluente.
    :daccordo:
     
    A rspine piace questo elemento.
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    seppure la risposta è coretta rilevo che il testo del Sunia allegato non è aggiornato. Non recepisce ne le variazioni art. 14 c.4 della legge 431/98 che ha abrogato parecchi articoli ne' altre apportate dalla legge 8.2.77 n.9

    cordialità
     
    A rspine piace questo elemento.
  6. rspine

    rspine Nuovo Iscritto

    Sono sempre più perplesso.....come può la legge farmi acquisire un inquilino che non ho mai conosciuto e che non mi ha neanche informato della richiesta di residenza??? Bho!!
     
  7. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Purtroppo troppo spesso la legge è stata fatta per difendere l'inquilino considerata (a torto, a parer mio in molti casi,) la parte debole...!

    La mia situazione è quasi identica a quella di rspine solo che invece di un figlio che subentra c'è un convivente "more uxorio".
    Anche in questo caso l'inquilino non è tenuto ad informare il proprietario ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina